Koenigsegg Agera RS batte Bugatti Chiron sullo 0-400-0 km/h [VIDEO]

Al record della Chiron risponde la Agera RS. L'esemplare sarà consegnato a un cliente negli USA. Il record ha margini di miglioramento

da , il

    Koenigsegg Agera RS batte Bugatti Chiron sullo 0-400-0 km/h [VIDEO]

    Se pensavate che l’impresa della Bugatti Chiron nell’esercizio dell’accelerazione da fermo fino a 400 km/h e il successivo stop completo fosse un riferimento assoluto, Koenigsegg Agera RS dimostra che è possibile fare meglio. La hypercar scandinava ha battuto la Chiron di 5 secondi, completando in 36″44 il test, sulla pista del campo aereo di Vandell in Danimarca. Proprio sulle condizioni del fondo della pista emergono le differenze più marcate rispetto al test della Chiron, condotto da Juan Pablo Montoya su un circuito molto più liscio. Pista sconnessa e dal basso grip, quella danese, scelta all’ultimo momento a causa delle peggiorate condizioni meteo sul tracciato in Germania che avrebbe dovuto ospitare il tentativo di record.

    L’1 ottobre, Niklas Lilja si è calato nell’abitacolo della Agera RS da 1 megawatt (1.360 cavalli e 1.371 Nm di coppia) e ha dato il via al tentativo. La configurazione della Agera RS è assolutamente quella finale che arriverà al cliente statunitense finale, completa di rollbar rimovibile (operazione che dura poche ore). Aggiunge peso ma incrementa la sicurezza in pista.

    Koenigsegg Agera RS record nello 0-400-0 km/h: il video

    Passando ai tempi e le prestazioni ottenute nel record. Sono serviti 26″88 per accelerare da 0 a 400 km/h (5″8 meno della Chiron), in uno spazio di 1.958 metri. In appena 9 secondi e 56 centesimi è avvenuta la decelerazione (9″3 la Chiron, grazie anche all’aerofreno), in uno spazio di 483 metri. Il dato della decelerazione segnala quanto superiori siano le performance in frenata rispetto all’accelerazione. I freni carboceramici e il carico aerodinamico offrono prestazioni enormi. In totale sono serviti 2.441 metri di pista per chiudere l’”esercizio”, con un piccolo margine di sicurezza sui 2 chilometri e 800 metri di lunghezza della striscia d’asfalto del campo aereo, oltre la via di fuga in erba.

    La velocità di punta raggiunta è stata di 403 km/h, riferimento sul quale il tempo è di 37″28 nel passaggio da zero alla punta massima e di nuovo a zero. Rispetto al record ottenuto dalla One:1 nello 0-300-0, il pilota ha dovuto effettuare molte più correzioni al volante per compensare la pista a bassa aderenza e sconnessa, evidente nel video. Basti pensare che a 186 km/h, nel passaggio terza-quarta marcia, il traction control della Koenigsegg Agera RS ha registrato pattinamenti delle ruote posteriori ed è intervenuto per limitarli. Nelle prime tre marce il suo intervento è stato continuo, mentre in occasione del record della Koenigsegg One:1 il traction control intervenne fino a 130 km/h, avendo sufficiente grip la pista alle velocità superiori.