Le migliori berline del salone di Francoforte 2017: viva le sportive! [FOTO]

Molti nuovi modelli ad alte prestazioni tra le migliori berline del salone di Francoforte 2017. In particolare prolifera il settore delle medie spinte. Scopriamo le cinque migliori berline, secondo noi.

da , il

    Le migliori berline del salone di Francoforte 2017: viva le sportive! [FOTO]

    Osservando le migliori berline del salone di Francoforte 2017, notiamo una marcata tendenza verso la sportività. Essendo appassionati, di questo non possiamo che essere contenti, circondati come siamo dalla moda dei SUV e dalla minaccia dell’elettrificazione con la quale ci stanno martellando in modo sempre più pressante. Per berline intendiamo tutte le carrozzerie convenzionali, le quali formano ancora più della metà del mercato. In attesa di guidare tutti delle lavatrici (ammesso che ci permettano ancora di guidare, altra minaccia terribile che sembra non preoccupare nessuno), rinfranchiamoci lo spirito con una piccola lista: le 5 migliori berline del salone di Francoforte, sempre secondo i nostri gusti. Per non scontentare nessuno, abbiamo scelto tre berline a due volumi, le più diffuse, e due berline a tre volumi che incidentalmente sono anche supercar. Ordine alfabetico.

    BMW M5

    Si è detto ormai di tutto sulla nuova BMW M5. Mai abbastanza. Spicca per la prima volta l’adozione della trazione integrale in luogo di quella esclusivamente posteriore. Del resto è un’evoluzione logica, permessa dalla magica elettronica di questi tempi. Solo perché uno è molto ricco, non significa che sia anche un pilota abile ed esperto, capace di controllare reazioni improvvise quando si preme troppo l’acceleratore in situazioni di aderenza critiche; perché 600 cavalli sono una potenza mostruosa e in strada mancano le condizioni di sicurezza che può offrire una pista. Allora ha senso permettere alla centralina di smistare la coppia in eccesso alle ruote anteriori, solo quando è necessario; per il resto del tempo è sempre dietro, dove è più bello. Insomma, è sempre una M5.

    Bentley Continental GT

    Classe e prestazioni, lusso e sportività. La Bentley Continental GT è una berlinona massiccia ma è veloce come una delle migliori coupé. In più consente di godersi lunghi viaggi cullati e viziati come se si fosse nel soggiorno di una villa prestigiosa. Rappresentanza sportiva di altissimo livello. I numeri parlano da soli: 626 cavalli, la coppia di un camion (in senso positivo), accelerazione da paura, velocità massima da panico. Poi avete visto le foto degli interni? Decisamente una delle migliori berline al salone di Francoforte 2017, se non la migliore in assoluto.

    Hyundai i30 N

    La casa coreana si sta impegnando parecchio per costruirsi un’immagine sportiva. Oltre alle competizioni nel mondiale rally, viene ora inaugurata la divisione produttiva N, dedicata a modelli ad alte prestazioni. Ma sempre accessibili. La Hyundai i30 N è il primo esempio di questa strategia. E’ una hot hatch di segmento C, ha certamente nel mirino la Golf GTI. Motore 2.0 a quattro cilindri, turbo e iniezione diretta, trazione anteriore, potenza di base 250 cavalli, che diventano 275 se si sceglie il Performance Pack. Coppia di 353 Nm, accelerazione 0-100 rispettivamente di 6,4 e 6,1 secondi. Velocità massima 250 Km/h. Cambio manuale. Pronta per divertirsi ed entusiasmarsi.

    Renault Mégane RS

    Era ora, l’abbiamo attesa fin troppo. La nuova serie della Renault Mégane RS rilancia la sfida nell’arena delle medie sportive, quanto mai affollata e competitiva. La francese getta nel piatto tutta la sua esperienza in materia, vasta e di altissimo livello. Il motore, derivato dalla Alpine, è un 1.8 a quattro cilindri turbo da 280 cavalli e 390 Nm di coppia. Ma questo è solo il modello base, perché successivamente è attesa una versione con 300 cavalli. Trazione anteriore ma telaio a 4 ruote sterzanti, cambio a scelta tra manuale o doppia frizione, differenziale Torsen. Questa macchina non scherza per niente. Indubbiamente una delle migliori berline al salone di Francoforte 2017.

    Subaru Impreza

    Un altro gradito ritorno che non andava dato per scontato. Infatti dopo la presentazione negli USA nella primavera 2016 la casa giapponese non aveva dato indicazioni sulla commercializzazione della nuova Subaru Impreza anche in Europa, quindi si dubitava che l’avremmo vista anche noi. Fortunatamente i dirigenti delle Pleiadi hanno deciso di portarla anche nel vecchio continente. Tuttavia qui verrà venduta solo la berlina a cinque porte. Portare anche la Sedan sarebbe stato un inutile aggravio di costi. Design gradevole, tanta sostanza e perfezione, qualità che ci si aspetta sempre da una Subaru. Aumenta lo spazio per passeggeri e bagagli, la rigidità della struttura è notevolmente aumentata, quindi si guiderà ancora meglio. I motori sono i classici boxer a quattro cilindri, 1.6 e 2.0 a benzina da 114 e 156 cavalli, purtroppo nessun diesel. Cambio Lineartronic CVT configurato per lavorare al meglio con la tradizionale trazione integrale simmetrica Subaru. Molti sistemi di sicurezza e assistenza.