Mercedes AMG E63 4Matic+ wagon: normale o S, prestazioni super [FOTO]

Con il motore V8 4 litri supera i 610 cavalli e ottiene prestazioni da urlo

da , il

    Sbarca anche su Mercedes Classe E station wagon, l’unità dei record di casa AMG. Il motore V8 4 litri biturbo trova spazio sotto il cofano di Mercedes-AMG E 63 4Matic+ wagon, non in una sola declinazione ma in due diverse proposte. Normale o S, quest’ultima in grado di oltrepassare la soglia dei 600 cavalli e assicurare prestazioni da supercar. In termini assoluti elevatissime su entrambe le varianti, dal confronto dei semplici numeri, si registra solo 1 decimo in meno in accelerazione, ma a cambiare è tutto il resto: spinta, riserva di potenza, fino alle soluzioni tecniche.

    Con E 63 4Matic+ si parte da 571 cvalli e 750 Nm, che diventano 612 cavalli e 850 Nm su E 63 4Matic+ S, più pesante di 10 kg anche, con 1.995 alla bilancia. L’accelerazione vale 3″6 sulla prima, 3″5 sulla seconda, mentre entrambe hanno il limitatore fissato a 250 km/h, con la possibilità di ricorrere al pack AMG Driver e incrementare la velocità fino a 290 km/h. Altre differenze si registrano alla voce elettronica, con la presenza della modalità Race su Classe E wagon AMG S, settaggio che imposta ogni parametro dell’auto sulle caratteristiche di maggior prestazione: sterzo, motore, cambio, ESP, sospensioni e trazione integrale. La novità della 4Matic+ è rappresentata dalla totale variabilità della distribuzione della coppia a seconda dei livelli di aderenza e della modalità di guida scelta attraverso l’AMG Dynamic Select (Comfort, Sport, Sport Plus, Individual o la già elencata Race). La coppia viene trasmessa alle ruote anteriori da un giunto elettromeccanico e sui due assi a loro volta si ha una ripartizione sulle ruote ottimizzata. Non meno imporante, sulla declinazione S, la presenza dei supporti motore dinamici.

    Non dimentica la capacità di carico

    Rispetto al cambio 9G-Tronic di serie su Classe E station wagon, la AMG E 63 sostituisce il convertitore di coppia con una frizione a bagno d’olio e diventa Speedshift MCT 9: ricorrendo al tasto M la cambiata avviene manualmente e tenendo i giri desiderati anche se al limitatore. Confermate le soluzioni a vantaggio del carico, dall’opzione cargo che permette di posizionare gli schienali posteriori 10 gradi più verticali, conservando i tre posti dietro ma guadagnando 30 litri di spazio, fino alla capacità di carico di 640 litri (max 1.820 litri). Gli accorgimenti che differenziano il modello più sportivo passano dalle carreggiate maggiorate, 27 millimetri anteriormente, proseguendo con il motore V8 biturbo per la prima volta con disattivazione dei cilindri e turbo Twin Scroll.

    Assetto e freni su misura

    Le sospensioni propongono ammortizzatori multistadio e molle ad aria, assetto adattivo e regolazione di compressione ed estensione automatica, a seconda dello stile di guida e del livello di carico a bordo. Se su Mercedes AMG E 63 4Matic+ “base” è presente un differenziale posteriore meccanico, autobloccante, la S ricorre a un più raffinato elemento a controllo elettronico. Sul versante freni, invece, dischi maggiorati, 390 mm di diametro contro 360 mm, restano un optional i carboceramici.

    Infine, l’uscita sul mercato è prevista nel mese di giugno, vendite aperte da aprile. Per il primo anno di commercializzazione sarà proposta unicamente la versione Edition 1, tinta carrozzeria designo selenite grey magno o designo night black magno, pacchetto AMG Night incluso, cerchi da 20 pollici, interni con sedili sportivi AMG rivestiti in pelle Nappa e cuciture gialle a contrasto, volante in microfibra Dinamica.