Nuova BMW M550i xDrive, prestazione e motore: aspettando la M5 [FOTO]

Caratteristiche da supersportiva, sarà presentata al Salone di Detroit 2017

da , il

    E’ il tassello più sportivo della gamma Serie 5 che debutterà al Salone di Detroit 2017. BMW M550i xDrive punta sulle prestazioni, non ancora quelle della M5, che arriverà in seguito, ma di una proposta comunque “ben equipaggiata”, visto il motore V8 4.4 litri biturbo che trova posto sotto al cofano. Un Twin Power Turbo da 462 cavalli e 650 Nm di coppia massima, questi i numeri di partenza per raccontare la Serie 5 interpretata con i contenuti M Sport.

    L’ultima generazione della berlina tre volumi si è proposta con un look molto dinamico nel segmento business, esaltando i tratti della precedente serie, soprattutto all’anteriore. La M550i xDrive introduce altri tocchi, a cominciare dal paraurti con maglie della griglia ampie, le cornici intorno alle prese laterali e sulla calandra dall’effetto satinato, riprese sulle calotte degli specchietti.

    Il pacchetto aerodinamico M Sport include un paraurti posteriore con inserto a contrato e un nolder sul portellone del bagagliaio, soluzione stilistica e un po’ anche tecnica, per staccare i flussi e ridurre le turbolenze.

    Gli accorgimenti che caratterizzano M550i xDrive dalle altre proposte Serie 5 sono diversi. Si parte dalle sospensioni adattive ribassate di 10 millimetri, proseguendo con le pinze freno blu, dietro cerchi in lega di serie da 19 pollici e, a richiesta, da 20. La trasmissione automatica Steptronic 8 marce guadagna logiche di funzionamento perfezionate per adattarsi a una guida più impegnata, con passaggi di marcia in salita e scalata resi più repentini. Rivista anche la taratura del servosterzo in modalità Sport e Sport+.

    Sportività connessa

    L’introduzione a listino della M550i xDrive è attesa in estate, le previsioni puntano al mese di luglio. Arriverà con le credenziali della supersportiva, capace di staccare un tempo in accelerazione di 4″, agevolato anche dalla trazione integrale, che scarica i newtonmetri di coppia, disponibili già a 1.800 giri/min. Velocità massima autolimitata a 250 km/h.

    BMW M5, le foto spia della nuova generazione

    L’impianto generale è il medesimo della Serie 5, per cui l’intera gamma di sistemi di assistenza alla guida è confermata: dall’anticollisione laterale, all’assistenza per la guida all’interno della propria corsia, fino all’Active Cruise Control. L’abitacolo si caratterizza per la presenza di sedili sportivi in pelle Dakota, il battitacco illuminato con logo del modello, il volante M Sport con levette per la cambiata, nonché una fascia centrale sulla consolle, le portiere e il tunnel dal motivo e materiale tecnico.

    La connettività è assicurata dal BMW Connected System, che integra più dispositivi, mettendoli in comunicazione tramite server BMW: tablet, smartphone, smartwatch e pc possono interagine con il sistema di bordo e aggiornare qualsiasi informazione sulla base della posizione del veicolo e del proprietario stesso, dettaglio che ha i suoi riscontri più immediati, ad esempio, nella programmazione di un itinerario di viaggio e nella previsione del traffico in tempo reale, nonché del tempo necessario calcolato integrando anche il percorso da compiere a piedi.

    Una sportività iperconnessa per BMW M550i xDrive.