Motor Show Bologna 2016

Prezzo benzina: le 10 accise più assurde

Prezzo benzina: le 10 accise più assurde
da in Curiosità Auto, Prezzo benzina
Ultimo aggiornamento: Giovedì 21/01/2016 11:12

    Accise carburanti prezzo benzina diesel

    Scopriamo le 10 accise più assurde sul costo della benzina in Italia. Ormai il prezzo del petrolio al barile è sceso attorno ai 20 dollari, ma perché i carburanti nel nostro Paese costano ancora così tanto? Benzina e gasolio infatti salgono rapidamente quanto il petrolio raggiunge valori più elevati, al contrario tendono a scendere molto molto lentamente. In quest’ultimo caso saltano ancora più all’occhio la miriade di accise inutili presenti sui carburanti in Italia che, per forza di cosa, fanno lievitare il prezzo al litro. Tante quelle che sembrano solamente scuse per “fare cassa“. Da Adiconsum, l’associazione per la difesa dei consumatori, arriva un appello per il Governo: tagliare le accise legate a situazioni superate ed eliminare l’iva sulle accise stesse. Le tasse incidono ben il 70% sul prezzo al litro dei carburanti, un vero e proprio furto! Andiamo ora a scoprire le 10 accise più assurde su benzina e gasolio.

    10. Decreto “Salva Italia”

    Introdotta nel dicembre 2011 equivale a 0.082 euro sulla benzina e ben 0.113 euro sul diesel.

    9. Finanziamento cultura

    Al nono posto troviamo l’accisa per il finanziamento alla cultura, introdotta nel 2011 e pari a 0.0071 euro.

    8. Rinnovo contratto autoferrotranvieri

    Nel 2004 per il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri è stata introdotta un’accisa sui carburanti pari a ben 0.02 euro.

    7. Acquisto autobus ecologici

    Altra accisa assurda sulla benzina è quella per l’acquisto di autobus ecologici introdotta nel 2005 e pari a 0.005 euro.

    6. Arrivo immigrati crisi Libia

    La crisi libica del 2011 ha provocato diversi disagi tra cui sicuramente l’accisa introdotta sui carburanti nello stesso anno e pari a 0,04 euro, giustificata come necessaria per fronteggiare l’arrivo di migranti.

    5. Ricostruzione terremoto Irpinia

    Attualmente continuiamo a pagare 0.0387 euro per la ricostruzione di abitazioni, infrastrutture e altro dopo il terremoto dell’Irpinia del 1980.

    4. Ricostruzione terremoto Friuli

    In quarta posizione tra le accise più assurde sulla benzina collochiamo quella per la ricostruzione post terremoto del Friuli del 1976, pari a 0.0511 euro al litro.

    3. Ricostruzione Vajont

    Il gradino più basso della nostra classifica è occupato dall’accisa pari a 0.00516 euro destinata alla ricostruzione post disastro del Vajont del 1963.

    2. Finanziamento Crisi di Suez

    Medaglia d’argento per la tassa sul finanziamento della crisi di Suez del 1956 che è pari a 0.00723 euro al litro.

    1. Guerra Etiopia

    L’accisa forse più assurda di tutte è quella per il finanziamento della guerra d’Etiopia del 1935-1936, pari a 0.000981 euro.

    475

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI