Salone di Ginevra 2017

Tutte le migliori novità auto presentate al Salone di Ginevra 2017. Su AllaGuida tutte le auto esposte alla kermesse, insieme a consigli, date, mappa, indirizzo, come arrivare e prezzo dei biglietti.

Tata cerca partner per i suoi ibridi

Tata cerca partner per i suoi ibridi
da in Concept Car, Fiat, Salone di Ginevra 2017, Tata
Ultimo aggiornamento:

    Tata ibrido

    C’è una notizia che risulta interessante che è trapelata a Ginevra e che riguarderebbe la Tata, Casa automobilistica indiana, sulla ribalta in questi ultimi periodi.

    Secondo il portavoce della Casa automobilistica, l’azienda si prepara a mettere in mostra una concept, che sia pure a livello sperimentale è stata già presentata, come si vede dalla foto, con una caratteristica importante, il veicolo sarebbe un ibrido, fatto quanto mai importante se si pensa che proverebbe dall’India, una regione del mondo che solo ultimamente sta godendo di un improvviso sviluppo economico e che solo per questo, sembrava poco attenta alla tutela dell’ambiente.

    E invece, qualora il progetto fosse portato avanti, le vetture indiane potrebbero essere quanto mai attente all’habitat, anche se, Il grosso limite di questa ricerca è dato dalla ancora scarsa tecnologia interna di quel Paese che non sarebbe in grado di produrre da sola questi particolari motori, ma per farlo potrebbe avvalersi dell’esperienza costruttiva di nazioni come il Giappone e l’Europa.

    Motivo che indurrebbe la Tata anche ad espandersi nel Vecchio Continente, consapevole del successo dimostrato alle vetture low cost proprio dalle nostre parti e per far questo, consoliderebbe l’accordo con Fiat, già in atto da diverso tempo.

    Le vetture che dovrebbero sbarcare nel Vecchio continente in misura di circa 15.000, almeno in un primo momento, privilegiando Stati quali l’Italia e la Spagna, sarebbero alimentati a benzina ed etanolo con un propulsore a 4 cilindri a benzina, compresa una quota alimentata a gasolio, oltre alla la possibilità di dotare le vetture di altri propulsori anche a 6 cilindri.

    Sulle caratteristiche tecniche di questi motori non si conosce molto, così come non si è del tutto certi che l’eventualità di questa migrazione da una parte all’altro del pianeta avverrà, anche se le notizie ginevrine farebbero credere che tutto potrebbe avverarsi a breve, così come non è escluso che, dopo un periodo di prova in Europa, Tata sbarcherà in Africa, staremo a vedere.

    373

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Concept CarFiatSalone di Ginevra 2017Tata
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI