Mercato Auto

Le informazioni principali sul mercato auto. Tutto quello che bisogna sapere per essere sempre informati e aggiornati sull’andamento del mercato auto.

Mercato auto Italia Marzo 2014: dati in crescita, ma c’è il trucco

Fiat Panda 2012, foto

L’Unrae dirama quelli che sono i dati del mercato auto in Italia a marzo, oltre al consuntivo trimestrale. Ci sarebbe da sorridere a leggere il +5.8% messo a segno lo scorso mese, ma se letto con un altro dato, allora il panorama si fa più chiaro. I privati, le famiglie italiane, hanno comprato meno auto rispetto a 12 mesi fa, portando un calo impercettibile (-0.1%) che fa dire come la situazione sia stagnante. E quel rialzo, come spiegarlo? Sono le flotte del noleggio ad aver portato l’incremento, chiamate a rimpinguare un parco macchine evidentemente sottodimensionato dopo i tagli nel 2013 e da rinnovare negli esemplari più vecchi.

  • Fiat Panda 2012 anteriore destro
  • Fiat Panda 2012 anteriore dall'alto
  • Fiat Panda 2012 anteriore pisa
  • Fiat Panda 2012 anteriore sera pisa
  • Fiat Panda 2012 anteriore statica
Guarda le foto e leggi l'articolo

Mercato auto febbraio 2014: Europa a +8%, Italia +8.6%, bene FCA

mercato auto febbraio 2014 europa

C’è aria di ripresa per il mercato auto in Europa. A febbraio 2014, nel confronto con 12 mesi prima, si registra un aumento delle immatricolazioni pari all’8% nell’area UE a 28 Stati (+7.6 Europa a 28 + Stati EFTA). Si tratta del sesto mese consecutivo di crescita, trainato dalla Spagna (+17.6%), dove pesa la campagna di incentivi statali messa in atto a partire da gennaio di quest’anno.
E l’Italia? Anche il Belpaese cresce più del mercato, segnando un +8.6%, tuttavia, a leggere tra le righe delle analisi fatte dal Centro Studi Promotor, è prematuro parlare di ripresa interna.

Leggi l'articolo

Promozioni auto Ibride Marzo 2014: tutti i modelli in offerta [FOTO]

Promozioni Ibride Marzo 2014

Le auto ibride stanno ancora facendo fatica a sbarcare nelle strade italiane con così tanta frequenza come invece la si nota in altri stati. Le agevolazioni sono poche qui da noi, quasi nulle per l’acquisto di un nuovo modello, che comporta comunque considerevoli costi d’acquisto ed altrettanti di gestione seppur assicurazione e bollo siano bassi.
Pochi ancora i modelli nei listini, non ancora sono almeno uno per ogni segmento di mercato. Fanno bene i giapponesi ed i francesi, meno gli altri marchi.
Ora andremo a svelarvi tutti i modelli appunto ibridi in promozione per il mese di Marzo 2014 e che godono degli incentivi statali.

Leggi l'articolo

Alfa Duetto in stand-by, da Mazda MX-5 l’erede della Fiat 124 spider?

Alfa Romeo 2ettottanta concept

Non è più così scontata come sembrava essere fino a pochi mesi fa, la rinascita di un’Alfa Romeo spider nel segno della Duetto. La partnership siglata tra gruppo Fiat e Mazda per lo scambio di know how dal quale sarebbero nate la futura generazione di MX-5 e un prodotto con il marchio del biscione sulla calandra, potrebbe subire alcune variazioni.
I ben informati, dal Salone di Ginevra 2014, dove Sergio Marchionne ha tenuto una conferenza stampa tracciando presente e futuro di FCA, sono pronti a scommettere che la spider due posti e trazione posteriore avrà il marchio Fiat.

Leggi l'articolo

Auto più affidabili 2014: la classifica delle più sicure [FOTO e VIDEO]

cover of 139178584577352f4f775bcab5

Da sempre il concetto di “affidabilità” è un must tra il pubblico del settore automotive. Il rapporto qualità-prezzo si traduce nella longevità dell’auto e nella capacità di erogare negli anni delle buone performance senza incappare negli annosi difetti tecnici. Ad oggi esistono diversi enti di certificazione che offrono un metro di valutazione abbastanza attendibile circa l’affidabilità degli autoveicoli. Il gruppo tedesco TÜV è indubbiamente uno tra i più quotati, dal momento che stile da quasi quarant’anni stila dei report inerenti alla resa dei veicoli. L’ultimo in ordine di tempo è stato diramato a Dicembre, ed è relativo all’anno in corso d’opera. A tal fine sono state stilate 5 classifiche (su 217 modelli), a seconda dell’età delle auto esaminate.

Guarda il video e leggi l'articolo

Auto più economiche 2014, cosa propone il mercato? [FOTO e VIDEO]

cover of 139168612528952f371ed46b07

Tutti noi vorremmo un’auto economica, che costi poco. Meglio puntare su un usato? Oppure ancora su un veicolo nuovo? Enigma più lecito, che racchiude molteplici scenari. Il mercato dell’usato è abbastanza fiorente ed economico, ma spesso cela insidie non da poco. Il nuovo, invece, ha nel prezzo l’unica e pregnante variabile. Non sempre però l’acquisto di un auto di primo pelo costituisce una salasso economico. Dando un’occhiata ai listini delle case produttrici emergono diversi modelli a buon prezzo, per la maggior parte afferenti al segmento A e B. Vere utilitarie, per incederci. Ma con un ottimo rapporto qualità-prezzo. E’ tempo, dunque, di passare in rassegna le 5 auto più economiche del 2014.

Guarda il video e leggi l'articolo

Auto più vendute al mondo, classifica Top 5 [FOTO]

Toyota Corolla 2014

Prosegue il report di allaguida.it sulle auto più vendute. Dopo aver passato in rassegna i “best seller” italiani ed europei, è tempo di volgersi al mercato mondiale. Recentemente la società d’analisi Focus2Move ha divulgato i dati di vendita relativi all’intervello Gennaio-Novembre 2013. A primo impatto ciò che colpisce maggiormente è l’assenza di veicoli del gruppo Fiat nella top 50. Un dato abbastanza sconfortante, che però la dice lunga su quanto siano radicati marchi del calibro di Volkswagen, Renault e Skoda in varie parti del mondo. Caratteristica è inoltre la presenza in classifica di costruttori “locali” quali
Wuling, Buick e Maruti, che a loro volta pescano nel fiorente mercato orientale. Ciò detto, è tempo di addentrarsi nella top 5 dei veicoli più venduti nel corso del 2013.

  • Toyota-corolla-2014
  • Toyota-corolla-5-posti
  • Toyota-corolla-2014-5-porte
  • Toyota-corolla-2014-anteriore
  • Toyota-corolla-2014-badge
Guarda le foto e leggi l'articolo

Auto più vendute in Europa, classifica Top 5 [FOTO]

cover of 13811607761555252d74825fb5

Dopo aver parlato delle auto più vendute in Italia, ora tocca a vedere quelle in Europa. Tempo di bilanci per il settore automotive. Un nuovo anno ha avuto inizio, ed i costruttori stanno gradualmente passando in rassegna i dati di vendita relativi al 2013. Grande interesse desta, come sempre, il mercato europeo. I dati diffusi dalla Jato dinamics hanno pressochè confermato le analisi intermedie riguardanti i quattro trimestri dell’anno appena concluso. Tuttavia non sono mancate le classiche sorprese. Entrando nel merito della classifica delle auto più vendute in Europa nel 2013, emerge innanzitutto un dato lampante: nessun modello del gruppo Fiat rientra nelle posizioni che contano. Il “lingotto”, infatti, pur spadroneggiando in Italia, non è ancora riuscita a conquistare pienamente il mercato internazionale. Con 574.946 auto vendute lo scorso anno (-1,5% rispetto al 2012), il colosso torinese si è piazzato al decimo posto nella classifica dei brand.

Guarda il video e leggi l'articolo

Auto più vendute in Italia: classifica top 10 [FOTO]

cover of 13813404913345255954b51aa4

Finito il 2013, ed è tempo di classifiche sulle auto più vendute in Italia. Da un paio d’anno a questa parte la crisi del settore automotive è una triste realtà. Il costante calo delle immatricolazionii ha fiaccato non poco uno dei comparti più produttivi dell’economia internazionali. In questo scenario poco incoraggiante, permangono però delle “isole felici”. Nella top ten della auto più vendute in Italia 2013 alcuni costruttori sono riusciti ad ottenere dei buoni risultati, tali da attutire in parte l’avversa congiuntura economica. In questa speciale chart emerge ancora una volta il dominio del gruppo Fiat, in grado di piazzare ben cinque veicoli all’interno della classifica delle auto più venduta. Vediamo, dunque, di capire quali sono stati i “best-seller” del 2013, dando vita una sorta di scalata al vertice in stile hit parade.

Guarda il video e leggi l'articolo

Fiat acquista Chrysler, operazione da 4.3 miliardi di dollari

Fiat acquista Chrysler, operazione da 4.3 miliardi di dollari

Le buone notizie per Fiat arrivano già con il primo giorno del nuovo anno, che ha portato come dono l’acquisizione del pacchetto azionario di Chrysler ancora in mano al fondo Veba. L’accordo tra il Lingotto e il sindacato dei lavoratori Uaw è stato raggiunto sulla base di 4 miliardi e 350 milioni di dollari, tanto vale il 41,6% ancora fuori dal controllo Fiat fino al 1 gennaio 2014.
Le modalità con cui si pagheranno le quote azionarie vedono un primo passo da completare il 20 gennaio prossimo, quando l’emissione di dividendi straordinari da parte di Chrysler per 1.9 miliardi di dollari andrà al fondo Veba, comprensivi della quota di Fiat.

Leggi l'articolo

Fiat 500 cinque porte per dire addio alla Punto, i piani del Lingotto [FOTO]

Fiat 500 5 porte, anteriore

Intorno alla Fiat 500 cinque porte, l’auto che sostituirà la Fiat Punto, iniziano a rompersi gli indugi anche dal quartier generale del marchio torinese. Se gli inglesi di Autoexpress provano a immaginare come sarà il nuovo modello, il capo del design Lorenzo Ramaciotti fa alcune “concessioni” sui piani futuri di Fiat.
«Circolano alcuni rumors sulla stampa circa una 500 cinque porte, quel che sappiamo di certo è che il prossimo anno (2014; ndr) avremo la Fiat 500X». Fin qui, nulla di nuovo.
Ma proseguendo c’è quello che è ben più di uno spiraglio: «Abbiamo già una 500L e non ci fermeremo qui, è ragionevole che arriveranno altre aggiunte», prosegue Ramaciotti.

Leggi l'articolo

Chevrolet spiazza il mercato: a breve addio all’Europa

Chevrolet Logo

Una notizia choc ha scosso in questi giorni il settore automotive europeo. La General Motors ha annunciato che entro il 2016 ritirerà il marchio Chevrolet dall’Europa, per via della difficile situazione del mercato europeo. La scelta avrà degli strascichi a livello economico non indifferenti. Si parla di oneri tra 700 e 1.000 milioni di dollari, che si ripercuoteranno nelle casse aziendali nei prossimi sei mesi, e saranno addebitabili alle svalutazioni, alla ristrutturazione della rete, agli incentivi di vendita e ad altri costi gestionali. Un contraccolpo non indifferente, che trova la sua ratio in una pianificazione aziendale ad ampio respiro.

Leggi l'articolo

Aston Martin Cygnet: gli scarsi risultati di vendita la fanno uscire dal mercato [FOTO]

Aston Martin Cygnet, foto ufficiali

Le vendite della Aston Martin Cygnet non sono state all’altezza delle aspettative, lo ha ammesso l’amministratore delegato Ulrich Bez. Il problema non sarebbe nella mancanza di acquirenti, ma nel sistema produttivo. Aston Martin non è infatti in grado di soddisfare la richiesta dei suoi clienti, perché non ha uno stock sufficiente del modello. E’ quindi stato deciso, dopo due anni dal lancio commerciale di far uscire dal mercato la più piccola quattro posti al mondo con marchio britannico, nata dalla stretta collaborazione di Aston Martin con Toyota che dal canto suo continua a produrre la iQ.

  • Aston Martin Cygnet bianca
  • Aston Martin Cygnet azzurra
  • Aston Martin Cygnet Black
  • Aston Martin Cygnet bordeaux
  • Aston Martin Cygnet coda
Guarda le foto e leggi l'articolo

Mercato auto settembre 2013: dati in crescita in Europa

immatricolazioni europa settembre

Settembre 2013 ha sancito l’ennesima debacle del mercato auto italiano. Per il 40esimo mese di fila, le immatrocalazioni hanno fatto registrare il segno meno, a testimonianza del costante climi di crisi che attanaglia l’Italia. Differente il trend in Europa. Stando ai dati diffusi oggi dall’ACEA, l’Associazione dei Costruttori europei di autoveicoli, le immatricolazioni nell’Unione Europea dei 27 più i 3 dell’Efta sono state in settembre 1.194.216 (+5,5%), che portano il cumulato dei primi 9 mesi dell’anno ad archiviare 9.338.897 autovetture. Nello specifico, 20 Paesi su 29 hanno chiuso positivamente il mese passato. I suddetti risultati non hanno lasciato indifferente Romano Valente, direttore generale dell’UNRAE (Associazione delle Case automobilistiche estere), che ha auspicato dei provvedimenti governativi ad hoc, nell’ambito della legge di stabilità, per rilanciare il mercato anche in Italia.

Leggi l'articolo

Motor Show 2013, salta la kermesse di Bologna: mancano i costruttori

Motor Show 2013, salta la kermesse di Bologna: mancano i costruttori

Partiamo dal fatto: il Motor Show di Bologna 2013 non si farà. L’assenza delle case automobilistiche ha portato l’ad di GL Events, Giada Michetti, ad annunciare la cancellazione dell’evento. Così in Italia abbiamo perso anche l’ultimo baluardo storico, una vetrina internazionale che, sebbene profondamente cambiata negli ultimi anni dalla crisi del settore, assicurava un palcoscenico dal nome importante.
Niente Salone dell’auto di Torino ormai da lustri, adesso niente Motor Show di Bologna. Non resta che indagare e interrogarsi sulle cause che hanno portato alla chiusura.

Leggi l'articolo
Seguici