Nuova Ford Focus, un trionfo di tecnologia: la Ford migliore di sempre

Tantissimi sistemi di assistenza alla guida, la nuova Ford Focus è un trionfo di tecnologia. Siamo stati a Modena a provare la Ford migliore di sempre

da , il

    Dal 1998 ad oggi Ford Focus ha fatto la storia del marchio dell’ovale blu. Oltre 16 milioni di unità vendute in tutto il mondo di cui 7 milioni in Europa. E la quarta generazione, di un’auto dal successo inopinabile, si affaccia nel panorama del segmento C con la consapevolezza di doversi approcciare in un mercato i cui volumi si sono ridotti dal 25% di vent’anni fa agli attuali 9-10%, a discapito di una concorrenza che non è diminuita ma al contrario è aumentata ed è diventata sempre più agguerrita. Per sostituire una vettura importante come la Focus, in un segmento divenuto complesso, attraendo nuovamente il consumatore, Ford non solo ha deciso di cambiare faccia al suo best seller, ma di rendere la nuova Ford Focus la ‘Ford migliore si sempre’. Come?

    Guarda anche:

    In primis partendo da una nuova piattaforma, identificata dall’ovale blu come C2, sulla quale nasceranno tutti i futuri modelli mid-size della gamma Ford. In secondo luogo introducendo una filosofia di design human-centric creata per offrire un’esperienza completa a ogni interazione, volta ad aumentare la sinergia uomo-macchina. Quindi stile emozionale degli esterni con la più funzionale aerodinamica. Interni più spaziosi e materiali premium. Poi, quattro modelli di nuova Ford Focus per essere competitivi e dare una risposta ad un cliente che non è più il classico, alla ricerca di una berlina convenzionale, ma ha esigenze legate non solo a maggiori spazi ma anche alla sportività. Quindi come per Ford Fiesta, una versione tradizionale Titanium, la ST-Line, la versione crossover Active e la Vignale. Infine la gamma di tecnologie di assitenza alla guida, la più sofisticata mai offerta da Ford, perfettamente integrata all’interno della nuova Focus, per consentire un’esperienza di guida ancora più intuitiva, in grado di ridurre lo stress con tecnologie innovative e all’avanguardia.

    Ford Co Pilot 360

    Nel panorama del circuito di Modena abbiamo di fatto “assaggiato” le migliori peculiarità delle features tecnologiche di nuova Ford Focus garantite dalla presenza del sistema Ford Co-Pilot 360.

    ACC

    Sulla pista, accompagnati dal team Ford Performance, ci siamo approcciati al moderno Adaptive Cruise Control, disponibile ora con Stop&Go. Un sistema si sensori supportano l’auto nel mantenimento della distanza di sicurezza dal veicolo che ci procede. La nuova funzionalità Stop&Go consente al sistema ACC di arrestare completamente il veicolo evitando collisioni in caso di distrazioni al volante o colpi di sonno. Utilissimo soprattutto in condizioni di traffico. In caso di frenata assistita se la durata dell’arresto è inferiore ai 3 secondi l’auto si rimette in marcia automaticamente. Se superiore ai 3 secondi sarà il conducente a ripartire con la sola leggera pressione sull’acceleratore.

    All’Adaptive Cruise Control abbiamo testato in abbinamento il Lane Centering Assist, assistente al centraggio della corsia. Monitorando le linee di carreggiata il sistema è stato progettato per supportare il conducente fino ad una velocità di 200 Km/h.

    Ci siamo poi spostati in un’apposita area per la prova del Pre Collision Assist. In cosa consiste? La funzione che utilizza sempre il sistema Ford Co-Pilot 360 consente all’auto di identificare un pedone o un ciclista riducendo il rischio di incidenti. I radar applicati sulla nuova Focus classificano gli oggetti fermi e in movimento. La frenata in automatico può essere facilmente disattivata dal conducente usando il volante, i freni, o l’acceleratore. E chiaramente disattivata tramite il menù di configurazione del cluster.

    In tal senso teniamo a precisare, come sottolinea anche Ford, che tutti i sistemi di assistenza alla guida possono essere attivati e disattivati in maniera consapevole dal conducente in qualsiasi momento.

    parcheggio assistito

    Il parcheggio assistito già presente come optional sulla terza generazione di Ford Focus lo abbiamo ritrovato anche sulla nuova Focus testandolo in due situazioni di parcheggio simulato. Un parcheggio in parallelo e uno perpendicolare sia in entrata che in uscita. Questo upgrade è un estensione dell’Active Park Assist. Migliorata la manovra, la sensibilità di ricerca spazi e aggiunti movimenti longitudinali assistiti. Una volta attivata la richiesta di ricerca parcheggio parallelo la nuova Focus rileva lo spazio tra due ostacoli. Con la sola pressione di un tasto , da mantenere premuto per tutta la manovra di parcheggio, la nuova Focus in maniera impeccabile effettua l’entrata tra i due ostacoli con una straordinaria precisione. Allo stesso modo in modalità “drive” l’auto esce dal parcheggio garantendo una volta effettuata la manovra in uscita il controllo dell’auto restituito al conducente. Il tutto sempre con la pressione di un apposito tasto.

    fordpass connect

    Infine “full immersion” con FordPass Connect, un autentico ecosistema del digital mobile che collega lo smartphone all’hotspot Wi-Fi della nuova Ford Focus. Tante le funzionalità utilizzabili da remoto quali l’accensione e lo spegnimento dell’auto a distanza, la localizzazione dell’auto, informazioni sullo stato di salute della vettura, l’accensione dell’auto a distanza impostando la temperatura del climatizzatore .

    In particolare l’hotspot consente di connettere fino a 10 dispositivi contemporaneamente ed è disponibile all’esterno dell’auto in un raggio di circa 15 metri a patto che il veicolo sia con motore in funzione o il quadro acceso. Una volta spenta la vettura il servizio rimane attivo per 30 minuti.