Honda

LA STORIA

Honda è una multinazionale giapponese fondata nel 1948 con sede a Tokyo impegnata principalmente nella produzione di autovetture e motocicli, lavora anche nel campo della robotica. Grazie alla produzione mondiale di oltre 14 milioni di motori, Honda è al primo posto mondiale tra i Costruttori; è quotata oltre nella borsa della capitale giapponese, anche in quella di New York e nelle altre principali Borse di tutto il mondo. Inizialmente, l’azienda costruiva pistoni diventando in poco tempo il fornitore principale di Toyota. Nel 1948 iniziò la produzione di motociclette, sfruttando le difficoltà economiche del Giappone in quel periodo. La prime autovetture arrivarono nel 1960. Inizialmente erano destinate solamente al mercato interno. L’esportazione iniziò dopo la partecipazione alle competizioni automobilistiche principali, come la Formula 1. Non fu facile nei primi periodi: nel nordamerica le vetture Honda erano troppo diverse per dimensioni e caratteristiche da quelle più vendute sul mercato statunitense, in Europa invece le vendite erano rese difficoltose dalle restrittive norme sull’importazione dei veicoli. La prima vettura di successo della Honda negli Stati Uniti fu la Civic, rivisionata rispetto a quella del mercato interno. Successivamente arrivò l’Accord. Importante la nascita di Acura nel 1986, marchio col quale il brand giapponese venderà (e continua tutt’ora) berline e coupé premium sul mercato americano. Importante colonna di Honda è il famoso VTEC, motore a fasatura variabile debuttato sulla CRX del 1992. Si caratterizzava per la capacità di raggiungere i 9.000 giri al minuto e successivamente venne montato anche sulla più venduta Civic. Nel 1998 arriva sul mercato una vettura destinata a segnare il passato recente della Casa giapponese e ad entrare nel cuore degli appassionati. E’ la Honda S2000, spider due posti secchi spinta da un VTEC di 2 litri di cilindrata e ben 240 cavalli di potenza, capace quindi un rapporto potenza/cilindrata di 120 cavalli/litro, valore mai visto all’epoca e che garantiva prestazioni di riferimento nel segmento. Questo motore era un vero e proprio gioiello della tecnica, realizzato con tolleranze simili ai motori da competizione e con una cura mai vista prima su un motore stradale. Altra vettura che ha segnato il mondo delle sportive (supercar a dirla tutta) è la NSX. Prodotta dal 1990 al 2005, rappresentava cos’era veramente capace di fare Honda. Era infatti caratterizzata dalle migliori soluzioni tecniche dell’epoca. Fu la prima vettura stradale ad avere telaio, sospensioni e corpo vettura interamente realizzati in alluminio. Le bielle del motore in titanio inoltre garantivano affidabilità, nonostante gli alti giri raggiunti dal motore VTEC. In onore di questo modello, l’attuale listino Honda comprende una nuova NSX, spinta da un motore termico V6 3.5 litri biturbo, affiancato da un motore elettrico collegato alle ruote posteriori ed altri due capaci di funzionare indipendentemente sulle ruote anteriori. La potenza totale del sistema è di 581 cavalli e la tenuta in curva è incredibilmente elevata. A listino troviamo la Honda Jazz, monovolume compatta di successo caratterizzata da un’ottima gestione dello spazio interno. Modello determinante del successo di Honda è la Civic, disponibile a 4 o 5 porte ed in vendita anche nella cattivissima variante Type R capace di prestazioni di riferimento nel segmento. Disponibile anche nella versione familiare Civic Tourer. Per le famiglie vi sono anche un crossover ed un suv di medio-grandi dimensioni: HR-V e CR-V, con la trazione integrale riservata ad alcune versioni di quest’ultimo.

LEGGI TUTTO

MODELLI Honda

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.