Alfa Romeo Stelvio cabrio: versione convertible immaginata dai render [FOTO]

La Range Rover Evoque esiste davvero in versione cabriolet: come starebbe, nella medesima variante, l'Alfa Romeo Stelvio? Scopriamola in questo render.

da , il

    Un’Alfa Romeo Stelvio cabrio? Ebbene sì, c’è chi se l’è immaginata, anche se per il momento stiamo parlando solo di render realizzati da alcuni appassionati sul web. Le ricostruzioni grafiche provano a privare l’Alfa Stelvio del tetto e delle due porte posteriori, per provare a vedere come risulterebbe un’eventuale versione convertible. Certo, l’idea di un SUV scoperto fa ancora un po’ storcere il naso, nonostante già Nissan ci abbia provato con la sua Murano CrossCabriolet nel 2010 e, successivamente, la Land Rover con la Range Rover Evoque Cabriolet nel 2015 abbia ulteriormente percorso questo segmento così particolare e contorto. Difficile che l’Alfa Romeo decida effettivamente di produrre un’auto simile, specialmente in un momento come questo, dove tutte le risorse stanno venendo impiegate per il rinnovamento completo della gamma.

    E questo significa che il team di ricerca e sviluppo sia maggiormente concentrato su modelli “essenziali”, come berline e SUV tradizionali. Solo dopo ci sarà spazio per modelli di nicchia, una volta che la gamma sia stata completata dei modelli che fanno numeri e portano profitti importanti all’azienda italiana.

    Ma parliamo di questa ipotesi di stile. Come potete vedere dai diversi rendering della gallery, l’Alfa Romeo Stelvio cabriolet è stata immaginata in diverse ipotesi: lo stile è esattamente lo stesso di quello della versione normale, mentre il tetto sparisce e lascia spazio ad una capote in tela, che in tutte le ricostruzioni grafiche è ritratta nel vano bagagli. La rimozione del tetto, in un’ipotetica versione di serie, comporterebbe la necessità di irrigidire il telaio per sopperire alla mancanza della struttura del tetto. Il tutto generalmente si traduce in un aumento complessivo del peso, male necessario per conservare un handling ed una guidabilità da vera sportiva, come da DNA Alfa Romeo.

    Una modifica di questo tipo permetterebbe, però, di non avere altre modifiche a livello di meccanica e quindi a livello di motorizzazioni, trasmissioni e trazioni potrebbe esserci virtualmente la medesima offerta della Stelvio normale. E, sempre rimanendo nel mondo della fantasia, quale potrebbe essere il prezzo dell’Alfa Romeo Stelvio spider? Considerando che per la Range Rover Evoque, per passare dalla 5 porte alla convertible bisogna aggiungere mediamente 5.500 euro, possiamo ipotizzare un delta simile anche per l’italiana. La gamma della Stelvio parte da 47.850 euro per la 2.2 Turbodiesel 180 CV AT8 Business, quindi un’equivalente variante scoperta partirebbe da circa 53.350 euro.