Salone di Parigi 2016

Le 5 regole per viaggiare sicuri in auto, scopriamole tutte

Le 5 regole per viaggiare sicuri in auto, scopriamole tutte

Vediamo insieme 5 regole che vanno prese in considerazione per viaggiare tranquillamente ed in sicurezza con la propria vettura

da in Sicurezza Stradale, Sistemi di sicurezza, Tuning, Viaggi in auto
Ultimo aggiornamento:

    viaggiare in auto sicurezza

    Viaggiare in auto comporta sicuramente a molte attenzioni ed è per questo che andremo con questo articolo a stilare le 5 regole per migliorare la sicurezza in un’auto. Innanzitutto viaggiare in macchina deve esser sinonimo di grande ergonomia, sicurezza e comfort sia per il conducente che per i passeggeri.
    Per un viaggio dalla lunga percorrenza è sempre consigliata una vettura adatta, mai una macchina datata con manutenzione scarsa o una che comunque comporti delle rinunce. Ci sono infatti cinque semplicissime regole che basta tener d’occhio ed in considerazione affinché il vostro viaggio venga effettuato nel migliore dei modi.

    L’impianto frenante

    impianto frenante

    Iniziamo con l’impianto frenante. Questo è un comparto della vettura che mai deve esser manipolato. Vi è pure un articolo nel CdS il quale stabilisce che gli interventi a questo organo della vettura devono essere effettuati solamente dai meccanici o da personale abilitato che provvederanno a controllare lo stato appunto dei freni e, se usurati, alla sostituzione delle pastiglie (o ganasce in caso di freni a tamburo). Oltre alle pastiglie bisogna verificare le condizioni dei dischi: il solco sul bordo non dev’essere più spesso di 3-4 millimetri, altrimenti vanno sostituiti.

    Pneumatici

    Usura pneumatici

    Dopo aver controllato che l’impianto frenante è perfettamente funzionante, bisogna prestare attenzione agli pneumatici. La prima cosa da controllare è la pressione di gonfiaggio (dev’essere dei valori stabiliti dalla casa costruttrice, e varia se si viaggia a pieno carico). Molto importante è lo stato degli stessi: oltre all’usura del battistrada bisogna verificare l’anno di produzione: un gomma più vecchia di 4-6 anni tende ad indurirsi e perdere quindi le sue qualità sul bagnato, rendendo difficoltoso restare in strada in caso di manovre d’emergenza. Attenzione che l’usura del battistrada dev’essere più regolare possibile, altrimenti potrebbero esserci problemi all’assetto e viene indispensabile un controllo sul ponte da parte del gommista di fiducia per effettuare la campanatura e la convergenza.

    Assetto

    ammortizzatori assetto auto

    Altro fattore che aiuta nelle situazioni di pericolo e può salvare la vita è l’assetto. Composto da ammortizzatori, molle, braccetti ed eventuali barre antirollio, è un sistema non molto complesso ma che richiede manutenzione specifica: le testine dei braccetti sono da verificare ogni 60-100 mila km a seconda del tipo di vettura, dopo circa 80 mila conviene controllare che gli ammortizzatori non siano scarichi (specie se si viaggia spesso a pieno carico). La prova più facile da fare per vedere se le sospensioni devono essere cambiate è quella di caricare tutto il peso sulla parte posteriore della vettura e poi mollare di colpo: se la vettura non “saltella” ma si ferma di colpo gli ammortizzatori sono ok, altrimenti vanno sostituiti quanto prima! Ovviamente la prova va ripetuta anche per la parte anteriore.

    Illuminazione

    xenon headlamp optics

    Dopo aver controllato questi tre organi indispensabili per la sicurezza in caso di emergenza, è necessario prestare attenzione anche allo stato delle luci della vettura. Neanche a dire che le lampadine bruciate vanno cambiate prima possibile (sarebbe bene averne sempre qualcuna di scorta, ma sulle auto moderne è sempre più difficoltosa la sostituzione fai-da-te). Se viaggiate a pieno carico ricordatevi di regolare il fascio luminoso dei fari anteriore un pò più in basso, altrimenti potreste abbagliare i veicoli provenienti in senso opposto.

    Infine non sarebbe male recarsi dal proprio meccanico per un check-up generico alla meccanica prima di mettersi al volante per un lungo viaggio. Vanno controllati tutti i livelli e sarebbe bene accertarsi non vi siano perdite di lubrificante oppure di liquido di raffreddamento. Verificate anche di non esservi dimenticati di fare il tagliando nell’intervallo stabilito dalla casa madre: il motore gira meglio con olio “fresco” e vi consentirà pure di ridurre leggermente i consumi.

    ALTRO ANCORA SULLA SICUREZZA

    L’auto più sicura

    Auto più sicure del 2013

    Come risparmiare più carburante

    Seggiolini in auto

    Cinture di sicurezza

    859

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Sicurezza StradaleSistemi di sicurezzaTuningViaggi in auto Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29/06/2016 22:05

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI