Volante auto: legno, gomma o pelle, ecco tutti i modelli

Il volante dell'auto può essere o ricoperto di diversi materiali

da , il

    volante auto

    Il volante auto è di certo una parte molto importante della propria vettura, dalla quale dipendono anche i movimenti dell’auto. Questo può essere realizzato in diversi materiali, oltre che in diverse forme. Sono quindi molte le possibilità che hanno a disposizione gli automobilisti per personalizzare e rendere più bello o più adatto alle proprie esigenze il volante. Vediamo dunque quali sono alcune di queste opportunità.

    Volante auto. La storia

    Il volante è un organo meccanico circolare. Si tratta di una ruota che è dotata di raggi o di razze e corona torica, che viene applicata ad un asse per imprimere un movimento di rotazione da trasmettere ad un altro organo cui l’asse è collegato. Viene fissato all’estremità superiore del piantone di sterzo e tramite il movimento manuale viene impressa la direzione al veicolo. In principio il volante aveva la sola funzione della direzionalità, ma nel corso degli anni sono state aggiunte varie funzioni utili per la sicurezza automobilistica come il clacson e l’airbag. Inoltre sono stati aggiunti anche diversi comandi come i potenziometri dell’autoradio o del telefono di bordo e i comandi del cambio. Negli anni cinquanta, il volante delle automobili divenne il principale protagonista della personalizzazione delle automobili di serie e diede inizio al tuning. In quell’epoca i volanti forniti di serie erano sostituiti per dare un’immagine di sportività oppure per poter avere un organo con diverso diametro e impugnatura migliorata che facilitasse la manovra. Il volante, in futuro, potrebbe anche non servire più.

    Volante auto. I materiali

    La gomma è senza dubbio il materiale più utilizzato per il volante delle automobili moderne. E’ quello che garantisce un buon attrito per evitare che le mani scivolino. La presa è sicuramente migliore ed è molto utile anche quando le temperature salgono. Il volante in pelle è di certo il volante più difficile e impegnativo che si possa fare. Per rivestire un volante, oltre ad essere preparati bisogna usare una pelle auto specifica e filati in poliestere. La pelle scelta deve essere testata per tale scopo. Il volante può essere rivestito con tre tipi di pelle: pelle nappa, pelle stampata e pelle punzonata. Per fare questi lavori ci si può rivolgere ai tappezzieri per auto. Importante farsi aiutare da uno che sia specializzato nel rivestire un volante in pelle. Il volante in legno è di grande fascino. Si tratta di un accessorio che è sottoposto a un processo di massima caratterizzazione sia dal punto di vista creativo che produttivo e sono per questo motivo sempre molto originali, oltre che per la cura dei dettagli e il rigore di vera autenticità, perché prodotti con una lavorazione artigianale eseguita in maniera completamente manuale nel rispetto della tradizione, un solo volante alla volta. La la riproduzione del volante originale è fedele, viene rispettata, prima selezionando le migliori essenze lignee della stessa tipologia di legno, di colore e poi creando e modellando il legno nella forma, e nelle misure del volante originale. Il processo costruttivo dei volanti in legno è stato più volte severamente testato, e le case produttrici di volanti devono superare tutti i test termici, di resistenza all’incollaggio e di shock a cui sono stati sottoposti.

    Volante auto. Le forme

    Negli abitacoli di alcune automobili da competizione, che sono decisamente più stretti, il volante contiene e anche il quadro comandi e la strumentazione. In alcuni casi anche la forma del volante non è circolare ma quasi rettangolare, in modo da aumentare la visibilità anteriore dei piloti, soprattutto nel caso delle vetture di Formula 1. La corona del volante può essere di profilo tondo, usata su quasi tutti i mezzi di normale produzione e che permette di compiere facilmente più rotazioni complete del volante. Quadro, viene invece usata su alcune vetture sportive più moderne e da competizione per il cui uso agonistico, la completa rotazione del volante è una manovra che viene eseguita raramente. A farfalla, un profilo che viene usato dal pilota Vettel nel campionato di Formula 1, ma che è caratterizzato da una forma simile al quadrato, anche se poi è scavato nella parte centrale superiore ed inferiore. Nell’attesa del volante touchscreen.