Hyundai i30 3 porte: accattivante e dinamica ad un prezzo di 15.800 Euro [FOTO]

Hyundai i30 3 porte: accattivante e dinamica ad un prezzo di 15.800 Euro [FOTO]
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2013, Auto nuove, Auto sportive, Coupè, Hyundai, Hyundai i30
Ultimo aggiornamento:

    Parliamo ora della Hyundai i30 nella configurazione a 3 porte. Hyundai ha appunto scelto la famosa kermesse parigina per la presentazione ufficiale in anteprima del modello di serie.
    Con il nuovissimo family-feeling di Hyundai, che sembra aver riscosso un grandissimo successo anche a livello internazionale, la Casa coreana ora punta in un modello dedicato in principal modo a quella nicchia di clientela giovane, che punta al dinamismo, a buone qualità, alla sportività cercando un modello che offra anche un gradevole rapporto qualità/prezzo.
    Questa vettura sembra non temere affatto il confronto con la diretta concorrenza. Hyundai in questo caso ha puntato ad investire sulla qualità, sull’aggressività delle linee e sull’abitabilità interna permettendo alla i30 3 porte ad essere competitiva, alla faccia di quegli scettici che pensano ancora alle vecchie Hyundai. Il bagagliaio, rispetto alla versione cinque porte non sembra subire variazioni importanti e gli interni sembrano essere, come per la berlina i30, classici ed abbastanza curati.

    Buone previsioni di vendita

    Quest’anno Hyundai ha in un certo senso fatto un grandissimo passo in avanti, un passo quindi verso lo sbancare la concorrenza delle dirette rivali proponendo un design per le proprie vetture di gamma sicuramente dei più ricercati anche da una clientela giovane. Dopo il lancio delle versioni cinque porte e Station Wagon, parlando delle Hyundai i30, sembra giungere proprio a breve il lancio della variante a tre porte. Ancora un modello quindi volto ad ampliare l’intera famiglia del segmento “C” per andare incontro ad ogni tipo di esigenza di un pubblico che sembra essere sempre più vasto. Si pensi infatti che negli ultimi mesi Hyundai è uno di quei pochissimi marchi che riesce a registrare segni anche positivi o, comunque sia, lievi cali. Un esempio per renderci la situazione più vicina: nel solo mese di luglio 2012 Hyundai ha registrato una quota percentuale del 3,10% con 28.729 autovetture immatricolate ed una variazione rispetto a gennaio-luglio 2011 di +5,2%. Ancora, le i30 in listino attuale hanno segnato un +29,1% rispetto a luglio 2011, le i40 un +63,5% e le ix35 un +195,0% sempre in riferimento a luglio 2011.

    Il design

    Torniamo a parlare della Hyundai i30 tre porte. Il suo look, come dicevamo, è aggressivo che certo non passerà inosservato e richiama quelle linee adottate negli altri modelli che hanno adottato il “Fluidic Sculpture” secondo il linguaggio stilistico Hyundai. Rispetto alla berlina cinque porte lo scopo è quello di rendere la vettura più sportiva accentuata ora dallo spoiler posteriore e ad un frontale ancora più grintoso. A livello estetico, inoltre, hanno un ruolo di grande importanza le ampie portiere e l’intero spazio vetrato presentato con linee sinuose che accompagnano quelle della carrozzeria.

    Le dimensioni

    Le dimensioni sono quelle di una “classica” coupé compatta con una lunghezza di 430 centimetri, 178 quelli della larghezza e 147 i centimetri dell’altezza. Il passo è di 265 centimetri e l’omologazione è di cinque posti.
    Il serbatoio ha una capacità massima di 53 litri, mentre il bagagliaio ha una minima di 378 litri viaggiando nella configurazione a cinque posti ma che arrivano a 1316 litri abbattendo gli schienali.

    Il frontale

    Guardando anteriormente la i30 a tre porte, balza all’occhio l’innovativa griglia posta centralmente di colore nero sulla quale risalta il marchio cromato della H nell’ovale. Più sotto, il paraurti da spazio ora a dei nuovi fendinebbia di forma circolare che accompagnano, rimanendo in tema di fanaleria, delle luci di posizione che adotteranno la tecnologia a LED, disegnati orizzontalmente.

    Il posteriore

    Andiamo ora in un’altra parte della vettura che interessa il pubblico appassionato delle coupé ossia il retro. Non sono moltissime le differenze a primo impatto rispetto alla variante cinque porte; spiccano su tutto sicuramente i gruppi ottici anche in questo caso disegnati orizzontalmente. I fendinebbia posteriori ricoprono un grande cambiamento poiché, a differenza della “sorella” a cinque porte, ora non sono più sviluppati verticalmente ma in maniera orizzontale.
    Assieme alla nuova protezione sottoscocca di colore nero e allo spoiler volto all’aerodinamicità della Hyundai i30 3 porte, l’intera area posteriore è degna così di un look più grintoso. Infine, rimanendo sempre nella descrizione degli esterni, spiccano in maniera rilevante degli inediti cerchi in lega da sedici pollicia cinque razze sdoppiate.

    Hyundai i30 3 porte bianco

    Gli interni

    Salendo a bordo, si viene subito ammaliati da un’alta percentuale di sportività che coinvolge. Nuove infatti le cuciture rifinite con cura di color arancione del volante, del pomello del cambio e del bracciolo centrale.

    Le dichiarazioni secondo i leader Hyundai

    Vi riportiamo ora quanto dichiarato da Allan Rushforth, Senior Vice President e Chief Operating Officer di Hyundai Motor Europe: “Destinata unicamente al mercato europeo, questa nuova i30 3 porte rafforzerà ulteriormente la presenza di Hyundai nel segmento C, nel quale siamo presenti con successo dal 2007. Il look sportivo e il filante design contribuirà all’affermazione del marchio ed a migliorare la percezione di Hyundai da parte degli appassionati”.

    Le motorizzazioni

    Settore motorizzazioni in listino. I propulsori che sono destinati a spingere la nuova Hyundai i30 3 porte non saranno i medesimi di quelli della berlina cinque porte ma si parla di un solo motore a benzina: un 1.4 litri da 100 cavalli (73 kW) che risponde alle normative antinquinamento Euro 5.
    Spazio poi ai diesel in gamma: saranno infatti il 1.4 CRDi da 90 cavalli e 66 kW ed i 1.6 CRDI da 110 o 128 cavalli di potenza massima con i kW che vanno da 81 a 94. Tanto per la cinque porte quanto per questa variante, sarà possibile, a discrezione del conducente anche la risposta dello sterzo per un gran piacere di guida che va dal Comfort, al Normal fino allo Sport poiché sarà presente il tecnologico dispositivo “Flex Steer”.
    Vi ricordiamo inoltre che la 1.6 CRDi da 128 cavalli è disponibile anche con il cambio automatico.

    I consumi e le emissioni

    Analizziamo ora, motorizzazione per motorizzazione, i consumi dichiarati da Casa Hyundai e le rispettive emissioni di anidride carbonica.

    Partiamo dal 1.4 MPI a benzina da 100 cavalli: in 100 chilometri vengono dichiarati consumi di 6,1 litri con un’emissione di anidride carbonica pari a 143 grammi ogni chilometro.
    Passiamo ai diesel con il 1.4 CRDi da 90 cavalli che percorre 100 chilometri con 4,1 litri di carburante ed emette 109 grammi di CO2 al chilometro. Del 1.6 CRDi da 110 cavalli vengono dichiarati i medesimi consumi del precedente 1.4 con con emissioni di 108 grammi ogni chilometri percorso. Anche per l’altro 1.6 CRDi da 128 cavalli i consumi rimangono gli stessi ma solamente se equipaggiato di cambio manuale con emissioni pari al precedente 1.6. Differenze invece per lo stesso 1.6 ma dotato di cambio automatico: qui la percorrenza è di 5,5 litri ogni 100 chilometri con un’emissione di anidride carbonica pari a ben 145 grammi al chilometro.

    Sarà 50% europea

    Vi ricordiamo inoltre che la i30 3 porte non sarà completamente coreana nel suo insieme poiché per un design riuscito soprattutto a livello europeo, Hyundai ha fatto serio affidamento al design ed al know-how del Centro R&D europeo di Hyundai in Germania che si trova nella cittadina di Russelsheim, ad eccezion fatta del suo luogo di produzione che sarà nello stabilimento in Repubblica Ceca a Nosovice.

    Hyundai i30 3 porte interni

    Gli optional dell’allestimento Classic

    Andiamo ora ad analizzare tutto il listino delle dotazioni di serie dell’allestimento Classic per passare poi allo Sport. Esordiamo con il capitolo sicurezza sia attiva che passiva dove troviamo di serie sei Airbag (anteriori, laterali, a tendina), l’antifurto con radiocomando a distanza e Immobilizer, il sistema di assistenza alla partenza in salita (HAC), il sistema di controllo della stabilità (ESP), il sistema di controllo della trazione (TCS), il sistema di frenata anti bloccaggio (ABS), il sistema di gestione della stabilità (VSM) e addirittura il sistema di segnalazione per le frenate d’emergenza (ESS). Per quanto riguarda invece l’aspetto estetico si hanno di serie dei cerchi in acciaio da 15’’ con copricerchi e pneumatici 195/65 R15 ed il kit gonfiaggio pneumatici. Poi ancora i fendinebbia anteriori con luci diurne con tecnologia a LED, la griglia frontale sportiva, le maniglie esterne e specchietti retrovisori in tinta con la carrozzeria, gli specchietti retrovisori regolabili e riscaldabili elettricamente e lo spoiler posteriore.
    Internamente invece spazio agli alzacristalli elettrici anteriori, agli attacchi ISOFIX, al climatizzatore manuale con portaoggetti lato passeggero refrigerato, al computer di bordo, alle prese ausiliarie 12V, alla regolazione del servosterzo nelle modalità: Normal, Comfort e Sport (Flex Steer), al sedile del conducente regolabile in altezza, al divano posteriore abbattibile con modulo 60:40, ai sedili rivestiti in tessuto, al servosterzo elettrico, al vano portaocchiali centrale, al volante regolabile in altezza e in profondità. Concludiamo con l’infotainment: a disposizione la radio con lettore CD/MP3 e le prese AUX e USB con 4 altoparlanti.

    Gli optional dell’allestimento Sport

    L’equipaggiamento di serie di una versione Sport prevede tutti gli accessori appena nominati disponibili per la Classic ed in più gli airbag per le ginocchia del guidatore, i cerchi in lega leggera da 16’’ con pneumatici 205/55 R16 e la ruota di scorta di dimensioni ridotte. Esternamente si avranno anche i fari di proiezione con illuminazione statica degli angoli, le luci posteriori con tecnologia a LED e gli specchietti retrovisori ripiegabili elettricamente e con indicatore di direzione integrato. Dentro invece ci sarà il bracciolo anteriore con vano portaoggetti, il climatizzatore automatico bi-zona con ionizzatore e portaoggetti lato passeggero refrigerato, la pedaliera sportiva in alluminio, il sedile guidatore con supporto lombare elettrico, i sensori di parcheggio posteriori, il sistema anti-appannamento automatico parabrezza e fascia anteriore parasole, i vetri posteriori oscurati, il volante ed il pomello del cambio rivestiti in pelle.
    Concludendo con la tencologia interna spazio anche al sistema Bluetooth con riconoscimento vocale, ai comandi audio al volante e alla radio con lettore CD/MP3, prese AUX e USB con 6 altoparlanti.

    Solo due gli optional

    Saranno solamente due gli optional previsti per questa sportiva compatta coreana e si tratta della vernice metallizzata: un optional dal 500 Euro sia per la Classic che per la Sport ed un pacchetto denominato Techno Pack (solamente per la Sport) che prevede i cerchi in lega leggera da 17 pollici con pneumatici 225/45 R17, il freno di stazionamento elettrico, le maniglie esterne cromate, il pulsante d’avviamento “Start Button” con la Smart Key, il sensore crepuscolare ed il sensore per la pioggia, oltre al sistema di navigazione con schermo touchscreen da 7 pollici e retrocamera ma questo è disponibile solamente per le motorizzazioni 1.6 CRDi da 128 cavalli e costa ben 2.200 Euro.

    I prezzi

    Il listino prezzi sembra essere infatti ben che accessibile. Si consideri che l’entry-level, una i30 3 porte motorizzata dal 1.4 MPI (benzina) in allestimento Classic è disponibile ad un prezzo di 15.800 Euro. Si passa poi, con la stessa motorizzazione, alla versione Sport ad un prezzo di 17.800 Euro.
    Stando invece ai diesel, per la versione dedicata anche al pubblico dei neopatentati (che approfondiremo dopo), la 1.4 CRDi quindi disponibile solamente nella configurazione Comfort è in listino a 17.700 Euro. Tutte le altre 1.6 diesel da 110 e 128 cavalli sono a disposizione solamente in allestimento Sport con prezzi rispettivamente di 20.400 Euro, 21.000 Euro e 22.200 Euro.

    Anche per neopatentati!

    Non era una notizia prevedibile quella che questa nuova Hyundai i30 nella configurazione sportiva a tre porte sia disponibile anche per il giovane pubblico dei neopatentati. La versione sarà infatti quella equipaggiata del 1.4 CRDi a gasolio da 90 cavalli di potenza poiché risponde ad un rapporto kW/t pari a 44,5.

    Hyundai i30 3 porte posteriore

    2073

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2013Auto nuoveAuto sportiveCoupèHyundaiHyundai i30
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI