Opel Karl Rocks, prova su strada della GPL: prezzo, interni, colori [FOTO]

Consumi ridotti, ottima maneggevolezza ed abitacolo spazioso: questi i punti di forza della piccola di Russelsheim. Tutte le caratteristiche della nuova Opel Karl Rocks 2017 nella nostra prova su strada in versione GPL, corredata da prezzi, interni e scheda tecnica.

da , il

    Prove su strada di Allaguida.it, tocca ora alla piccola Opel Karl 2017 nell’allestimento che strizza l’occhio alle 4×4. Stiamo parlando di Opel Karl Rocks: ingombri da citycar, abitacolo spazioso, contenuti interessanti ed estetica da crossover. Grazie alla motorizzazione benzina/gpl poi si riducono notevolmente i costi di gestione. Abbiamo fatto un lungo test drive per toccare con mano come si comporta nell’utilizzo di tutti i giorni, andiamo a scoprirla nel dettaglio, con prezzo, interni, dimensioni. Disponibile in tantissimi colori.

    Estetica e design: una mini-suv

    Esteticamente è impossibile confondere la Opel Karl Rocks con le versioni standard di Opel Karl. Questo grazie al kit estetico specifico con protezioni in plastica grezza. Partendo dal frontale, apprezziamo il paraurti con scivolo sulla parte inferiore in tonalità alluminio. Proseguendo nella fiancata, si fanno notare i cerchi in lega da 15 pollici verniciati nero lucido con le razze tornite che trovano spazio nei passaruota con bordo in plastica non verniciata.

    Muscoloso anche il posteriore, dove troviamo anche qua uno scivolo color alluminio (come pure nelle minigonne). Karl Rocks vuole essere un mini-suv e per rientrare in pieno nello spirito è dotata anche di assetto rialzato di 18 millimetri. Di serie le barre sul tetto che riprendono la tonalità delle modanature nella parte bassa della carrozzeria.

    Opel Karl Rocks, Dimensioni e bagagliaio: piccola ma grande

    Metro alla mano, la Opel Karl Rocks ha le dimensioni perfette per sopravvivere senza problemi alle più caotiche giungle metropolitane. E’ infatti lunga solamente 3 metri e 68 centimetri, larga 1 metro e 60 ed infine alta 1 metro e 49 centimetri.

    Peccato che nella versione a gpl il bagagliaio perde capienza. La capacità minima si riduce infatti da 206 a 151 litri, quella massima passa invece da 1013 a 958 litri.

    Opel Karl Rocks, Interni

    Guardiamo gli interni di Opel Karl Rocks 2017 e troviamo un rivestimento specifico per i sedili, denominato “Favo”: questo perché la trama ricorda il disegno del nido d’ape. Questo tessuto è l’unica differenza rispetto alle altre versioni.

    Ritroviamo il bel volante a tre razze, dietro al quale troviamo un quadro strumenti completo. Di serie i comandi al volante per comandare il sistema di infotainment Radio R 4.0 Intellilink (optional), dotato di schermo touchscreen e connessione Android Auto, Apple CarPlay, del navigatore satellitare e diverse altre funzioni.

    In quanto a spazio, ce n’è in abbondanza nei comodi posti anteriori ma pure dietro (a patto che i sedili davanti non siano troppo arretrati).

    Di fattura un pò economica alcune plastiche, al pari di alcuni assemblaggi non molto curati ma lo possiamo perdonare visto il listino.

    Opel Karl Rocks, Motori: scelta quasi nulla

    Opel Karl e Opel Karl Rocks nascono come vetture da città senza troppi fronzoli, quindi è già tanto se offre la variante a doppia alimentazione benzina/gpl. L’unica motorizzazione a listino è il 1.0 tre cilindri accreditato di 75 cavalli a benzina e 73 nella versione a gas. Discrete le prestazioni, ma il consumo medio dichiarato è decisamente interessante: si parla di 22.2 km/l nel ciclo combinato con la verde, e 17.5 km/l viaggiando a gpl.

    Dotazione di serie

    Non male la dotazione di serie di Opel Karl Rocks, che offre airbag passeggero disattivabile, airbag laterali e per la testa, attacchi isofix, controllo antiarretramento in salita, sterzo ad assistenza variabile, climatizzatore, fendinebbia, cerchi in lega, sedile posteriore frazionato, il rivestimento specifico per i sedili ed infine le barre portatutto sul tetto.

    Opel Karl Rocks: Prova su strada

    E’ giunto il momento di metterci al volante della nostra nuova Opel Karl Rocks 2017 e di cominciare la prova su strada. Rimaniamo subito stupiti dall’abitabilità della vettura, veramente ampia per un’auto così compatta. Ci si sta comodi seduti all’interno della Karl, lo spazio è maggiore di quanto ci si immagina. Davanti a noi un volante molto grosso, comunque regolabile. Svetta in mezzo alla plancia il touch screen con connessione Android Auto, Apple CarPlay, del navigatore satellitare e diverse altre funzioni. Accendiamo il motore e partiamo.

    La nostra Karl Rocks è munita di un motore 1000, 3 cilindri 73 cavalli benzina/GPL. Il propulsore spinge subito già a bassi giri, anche se un pochino bisogna giocare con le marce in città. Questo cambio ci piace particolarmente, mentre la frizione strappa ogni tanto. Naturalmente è tutt’altro che sportiva questa Opel Karl Rocks 2017, ma grazie alla comodità e al brio del motore risulta anche divertente da guidare. Il propulsore non si sente troppo in marcia, è una citycar abbastanza silenziosa. Sterzo leggero, le sospensioni filtrano bene le asperità della strada, inoltre non fanno caricare troppo la macchina in curva. In questa Opel Karl Rocks i tedeschi hanno badato alla concretezza e all’usabilità. Con queste dimensioni piccole la vettura risulta facilissima da parcheggiare, inoltre si riesce a comprendere sin da subito dove finisce la vettura. In frenata invece bisogna darci dentro col pedale. Per quanto riguarda i consumi siamo sui 16 km con un litro in GPL. Un 4 km in più andando a benzina.

    L’esame è brillantemente superato da questa Opel Karl Rocks 2017, una vettura che ha tutto al posto giusto e un rapporto qualità-prezzo notevole.

    Opel Karl Rocks: Prezzo

    Benzina

    • Opel Karl Rocks 1.0 cambio manuale 5 marce – 13.050 euro
    • Opel Karl Rocks 1.0 cambio manuale 5 marce e start&stop – 13.350 euro
    • Opel Karl Rocks 1.0 cambio EasyTronic 5 marce – 13.650 euro

    GPL

    • Opel Karl Rocks 1.0 gpl 73 cavalli e cambio manuale 5 marce – 14.550 euro