Subaru Viziv 2 Concept al Salone di Ginevra 2014: crossover ibrido plug-in [FOTO]

Al Salone di Ginevra 2014 la casa giapponese porta la nuova Subaru Viziv 2 Concept

da , il

    Non si smentisce Subaru al Salone di Ginevra 2014. La Viziv 2 concept è un gran bel prototipo di crossover ibrido. Evoluzione del concetto lanciato nel 2013, il secondo step sfoggia un design dinamico, moderno e proporzioni bilanciate. C’è un “però”, ed è legato ai passi che il marchio nipponico fa compiere ai suo prodotti da salone fino a portarli su strada: si perdono troppi dettagli, caratterizzazioni, punti di forza, fino a scadere nell’anonimato. La Subaru Wrx è forse il migliore esempio per spiegare l’idea.

    Il frontale del crossover – lungo complessivamente 4 metri e 40 centimetri, in pieno segmento C – propone la calandra a diamante, ben completata dalle nervature sul cofano e quelle che portano ai montanti, per non parlare degli spigoli del paraurti, e i gruppi ottici incastonati alla perfezione. Da rivedere, invece, le luci diurne a led a mo’ di aureola.

    Fiancata pulita, con un bell’arco per la linea dell’abitacolo e l’originale scelta di ancorare le portiere posteriori al montante C. Non l’avevate notate? Mascherate come meglio non si potrebbero, si aprono a scorrimento verso la coda.

    Molto convincente anche la coda, alta e con un lunotto di ridotte dimensioni, che significa sportività. Anche qui, dubbi sulla scelta dei retronebbia circolari in due oblò in basso.

    Mantenesse intatto il look del concept, la Subaru Viziv 2 avrebbe un buon successo di pubblico.

    Non solo stile, però, vista l’architettura scelta per il powertrain. Motore turbodiesel boxer quattro cilindri da 1.6 litri, già questa è una chicca tutta di Subaru. Poi aggiungiamoci il pacco batterie agli ioni di litio e tre motori elettrici a completare la scheda tecnica ed ecco un prodotto avveniristico. C’è dell’altro? Sì, è anche plug-in, quindi si potrebbe ricaricare dalla presa di corrente di casa.

    La disposizione dei motori elettrici prevede un’unità all’anteriore e due al retrotreno, una su ciascuna ruota, così da simulare al meglio la trazione integrale. Nella marcia a basse velocità e in città funzionano solo i motori elettrici, ai quali subentra il motore endotermico al crescere dell’andatura.

    Lo vedremo mai sulle strade? Ce lo auguriamo.

    Fabiano Polimeni

    Il teaser e le indiscrezioni

    Era l’anno scorso quando la Subaru presentava la prima Viziv Concept, proprio al Salone di Ginevra 2013. È passato quasi un anno e dalla casa giapponese ci riprovano, portando alla nuova edizione del Salone svizzero la nuova Subaru Viziv 2 Concept. La casa ha anticipato la notizia con un solo teaser ufficiale, a cui ben presto faranno anche seguito le foto ufficiali e quelle della presentazione dal vivo. Se il prototipo dell’anno scorso era quasi solo un esercizio di stile, volto anche ad annunciare quelli che sarebbero stati i nuovi stilemi del marchio, la sua seconda edizione sarà qualcosa in più. Certo, sarà ancora evidentemente una concept car, con i tipici elementi estetici esagerati e lontani dai particolari di un’auto di serie, però nelle intenzioni della casa c’è quella di presentare in un tempo relativamente breve un nuovo modello per ampliare la propria gamma.

    La Subaru Viziv 2 Concept anticipa, infatti, un inedito crossover compatto, con un andamento sportiveggiante ed un tetto rastremato e filante. La versione “2″ della Viziv si mostra con una nuova fanaleria anteriore, leggermente più grande di quella del vecchio modello, contraddistinta dalla tipica forma a C e dall’illuminazione a LED. Al di sotto della grossa mascherina centrale decorata a listelli orizzontali c’è una sottile presa d’aria, ai cui lati sono stati introdotti due proiettori circolari a diodi luminosi.

    Salone di Ginevra 2014, tutte le auto esposte