Motor Show Bologna 2016

Volkswagen Golf GTE 2015 ibrida plug-in: prezzo in Italia da 37 mila euro [FOTO]

Volkswagen Golf GTE 2015 ibrida plug-in: prezzo in Italia da 37 mila euro [FOTO]
da in Auto 2015, Auto Ibride, Auto nuove, Berline, Volkswagen, Volkswagen Golf
Ultimo aggiornamento: Giovedì 07/05/2015 20:22

    I tedeschi hanno pensato che tra GTI e la GTD ci stesse bene un’altra variante, magari ibrida: ed ecco la Volkswagen Golf GTE. Dietro a quella “E” finale si cela la vera natura di questa nuova versione: si tratta di una ibrida plug-in, ossia con batterie ricaricabili da una normale presa, che abbina un motore turbo benzina a un compatto elettrico per ottenere prestazioni e bassi consumi allo stesso tempo. Non si tratta di una vera e propria novità nel gruppo Volkswagen, dato che lo stesso tipo di impostazione meccanica l’avevamo già visto qualche tempo fa sull’Audi A3 proposta in versione e-Tron Concept.

    Il motore termico è l’1.4 litri Tsi da 150 cavalli che, accoppiato all’unità elettrica, è in grado di garantire una potenza massima di 204 cavalli. La coppia è altrettanto generosa, visto l’importante contributo dell’elettrico, campione proprio in questo senso, e si assesta su di un valore di 350 Nm. Le prestazioni sono degne delle prime due lettere che porta nel suo nome: si parla di un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 7,6 secondi e di una velocità massima di 222 chilometri orari. Il tutto con un consumo dichiarato nel ciclo misto di appena 1,5 litri per 100 km, con emissioni di anidride carbonica pari a soli 35 g/km. Il pacco batterie, agli ioni di litio, ha una capacità di 8,8 kWh e, come anticipato, si ricaricano sia con la normale marcia su strada che da una presa della corrente. Il cambio è esclusivamente il DSG doppia frizione automatico sequenziale in versione a sei velocità: non è prevista la versione manuale.

    Cinque modalità d’impiego

    La Golf ibrida assicura un’autonomia di marcia in modalità elettrica pari a 50 km, mentre nel complesso può percorrere fino a 939 km, combinando autonomia elettrica e a benzina. Nell’impiego a zero emissioni inquinanti, la velocità massima è autolimitata a 130 km/h ed è quella standard definita all’avvio dell’auto, ribattezzata E-Mode. Installare i componenti per l’ibridizzazione ha richiesto un surplus di peso pari a 120 kg per il pacco batterie, 34 kg per il motore elettrico e 12 kg per l’elettronica di potenza: nonostante tutto, la massa totale è di 1540 kg. | SI PENSA GIA’ ALLA GOLF VIII, SCOPRILA QUI | La E-Mode è una delle cinque modalità d’impiego delle Golf GTE e garantisce la marcia come se si fosse su un’elettrica. La modalità Battery Hold, invece, stacca l’unità elettrica per muoversi con il motore termico. Poi abbiamo la sportiva GTE Mode, con tutti i 204 cavalli a disposizione e tarature più sportive per gas, cambio e sterzo (oltre agli ammortizzatori, nel caso in cui si sia scelto l’assetto regolabile DCC); quarta alternativa, la Hybrid Auto, con la quale il motore elettrico va ad assistere quello termico, riducendone il carico nelle situazioni di marcia sfavorevoli per il quattro cilindri. Ultima modalità, la Battery Charge, con la quale l’obiettivo è di ricaricare le batterie. | GOLF IBRIDA O A METANO PER RISPARMIARE? I NUMERI DELLA TGI | Normalmente, collegandosi alla rete elettrica di casa, si ricaricano in 3 ore e 45 minuti, che scendono a 2 ore e 15 attraverso un Wallbox o le colonnine pubbliche.

    Lo stile

    Dal punto di vista stilistico la potremo riconoscere per il kit estetico dedicato, che prevede un paraurti anteriore specifico, più sportivo di quello della Golf elettrica, ma non ai livelli della normale GTI. Specifici saranno anche i cerchi in lega, offerti in varie misure, da 16 fino a 18 pollici, montati su gomme non larghissime, per consentire di ridurre ulteriormente i consumi di carburante abbassando la resistenza al rotolamento. Al posteriore spiccano i fari a LED bruniti e lo spoiler sopra al lunotto. Qua e là sono anche sparsi i loghi GTE, che identificano inequivocabilmente la versione. Gli interni sono quelli di sempre ma con i sedili rivestiti del tipoco tessuto scozzere. La vera novità la troviamo nella strumentazione, che indica anche le informazioni relative al pacco batterie o all’alimentazione ibrida. Il prezzo di Volkswagen Golf GTE è di 37 mila Euro.

    Dotazioni di serie

    - Airbag per conducente e passeggero (lato passeggero disattivabile) - Airbag per la testa per passeggeri anteriori e posteriori - Airbag laterali integrati negli schienali dei sedili anteriori - Airbag per le ginocchia lato conducente - Appoggiatesta anteriori ottimizzati contro il colpo di frusta WOKS - ESC con assistente di controsterzata e stabilizzazione del ri morchio, ABS, ASR, EDS, MSR - Differenziale autobloccante XDS - Fatigue Detection - Sistema di frenata anti collisione multipla - Predisposizione ISOFIX - Indicatore controllo pressione pneumatici - 5 porte - Climatizzatore automatico Climatronic - Sedili sportivi - Gruppi ottici anteriori full LED - Gruppi ottici posteriori a LED - Luci diurne C-Light a LED - Cerchi in lega Serron da 18” e assetto sportivo - Cavo per ricarica modo 2 – 2,3 kW/10A - Cavo per ricarica modo 3 – 3,6 kW/16A - Strumentazione dedicata con indicatore dei flussi di energia - Display multifunzione premium a colori - Illuminazione Ambient Light di colore blu nei pannelli delle porte - Radio Composition Media con schermo a colori da 6,5”, 8 altoparlanti - Predisposizione per telefono cellulare con Bluetooth - Presa multimediale AUX-IN, SD card e USB

    919

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI