Porsche Cayenne 2018, foto spia della nuova generazione [FOTO]

Costruita sul pianale MLB di Audi Q7 e Bentley Bentayga, la nuova Porsche Cayenne 2018 sarà più leggera ed agile. Dentro nuovi sistemi di assistenza alla guida ed una plancia simile a quella della Panamera. Le foto spia della vettura.

da , il

    Prime foto spia sulle strade tedesche della nuova generazione del suv della Casa di Stoccarda. La nuova Porsche Cayenne 2018 farà il suo debutto in veste definitiva alla prossima edizione del Salone di Francoforte, a calendario dal 14 al 24 settembre 2017.

    Come si può notare dalle foto, l’esemplare paparazzato non presentava pesanti camuffature. Le maggiori differenze estetiche le possiamo riassumere nei gruppi ottici anteriori e in quelli posteriori. Non è da escludere l’arrivo di cerchi in lega dal design inedito.

    LE NOVITA’ NEL DESIGN DELLA PORSCHE CAYENNE 2018

    Guardando con attenzione il posteriore della nuova Porsche Cayenne 2018, si possono notare gli adesivi con la forma degli attuali fanali del Cayenne, per mimetizzare lo stile di quelli nuovi che avranno una striscia a LED ad unirli. Verrà quindi ripresa la soluzione vista sui primi prototipi della 911.

    Tutta nuova sotto, grazie alla piattaforma MLB del Gruppo Volkswagen. La base telaistica sarà quindi la stessa attualmente utilizzata per Audi Q7 e Bentley Bentayga che, grazie all’ampio utilizzo di alluminio e fibra di carbonio, consentirà di diminuire il peso complessivo, aumentando però la reattività nei cambi di direzione.

    Esteticamente troviamo richiami alla Porsche Panamera Sport Turismo e al Macan, anche se le novità principali riguardo al design sono concentrate nell’abitacolo. All’interno fa il suo debutto un nuovo sistema di infotainment con schermo ad alta risoluzione e nuovi sistemi di assistenza alla guida.

    Completa la gamma motorizzazioni, con motori 2.9 V6, 3.5 V8 e 4.0 V8 a benzina, ai quali si affiancherà un 3.0 a gasolio ed una variante ibrida plug-in basata sul benzina da 3 litri.

    Arrivo sul mercato previsto per il primo trimestre del 2018.