Citroen C5: Test Drive di Alla Guida

Uno dei migliori e più riusciti Test Drive compiuti da Alla Guida su un'auto, come la Citroen C5 che convince fin dal primo sguardo

da , il

    Foto immagine 2

    Che dire, quando alla concessionaria Citroen CT Auto di Catania, ci hanno chiesto se volevamo effettuare un Test Drive della inedita Citroen C5 2.0 HDI 16 valvole FAP Dynamique, nonostante l?aria vacanziera di questi giorni che tutto ci induceva a fare meno che a lavorare, abbiamo accettato di buon grado l?iniziativa dei concessionari, accorgendoci immediatamente di fronte alla fiammante berlina francese messa a disposizione, che avevamo fatto proprio bene ad accettare l?invito degli imprenditori catanesi.

    Design moderno e sportivo

    Ciò che ci ha colpito immediatamente di fronte alla vettura è stato il design, complice anche un colore azzeccato della carrozzeria perfettamente in pandance con gli interni. Non ci vuole molto per capire, già dal primo colpo d?occhio, che la nuova Citroen C5 con tale linee e forme, finirà per cumulare un successo dietro l?altro.

    Compattezza e linee ben raccordate nei due volumi e mezzo della vettura fanno della nuova Citroen C5 un?auto dalle dimensioni importanti, 4.779 millimetri di lunghezza, 1.860 mm. di larghezza e 1.451 mm. di altezza, senza che per questo chi la guidi avverta mai il disagio di una vettura che non è certo un? utilitaria.

    Un design semplice, anteriormente perfettamente in linea con il family styling delle altre vetture del marchio francese e, posteriormente senza alcun ricorso a soluzioni estreme eccessivamente elaborate, fanno della nuova Citroen C5 un?auto che non passa di certo inosservata senza pagare il prezzo dell?eccessiva vistosità e senza accusare appesantimenti di sorta dati da soluzioni estetiche destinate a stancare nel tempo.

    Altra novità rispetto al passato è quella di trovare in quest?auto una soluzione completamente diversa da quelle adottate nella vettura che ha preceduto la nuova Citroen C5, ovvero l?auto non si dota più del portellone posteriore, soluzione questa che se rende più elegante anche se può in parte penalizzare le manovre di carico del bagagliaio.

    Gli interni

    Colpiscono immediatamente gli interni per via delle soluzioni abitative adottate, per la ricercatezza dei particolari e la cura riposta nell?assemblaggio dei componenti tutti di elevata qualità. Singolare è la soluzione adottata per il volante multifunzione con la particolarità che a girare è solo la corona, un accorgimento, quest?ultimo, che inizialmente ci ha lasciati un tantino perplessi, salvo poi farci ben presto l?abitudine.

    Molto intuitivi invece tutti i comandi posti in corrispondenza della consolle contrassegnati da una chiarissima grafica e da un?estrema semplicità di gestione e semplicità d?azione di tutte le funzioni, dal clima automatico bi-zona, al sofisticato impianto radio/CD/MP3 e, immaginiamo del navigatore satellitare che, però, nella versione in prova non era previsto.

    Per il resto il confort, il grande spazio interno, il senso di sicurezza che la nuova Citroen C5 infonde è ai massimi livelli e resta solo da capire se l?auto risponda al gusto personale di ognuno che, se soddisfatto, nulla osta l?acquisto dell?auto.

    Certo, non mancano le pecche, poche ma pur sempre presenti; in un?auto del genere pensata anche per la famiglia ci saremmo aspettati qualche vano portaoggetti in più; supplisce tuttavia a questo limite il grande bagagliaio di 439 litri di cui si dota la vettura.

    Motori brillanti ed economici nell?utilizzo

    L?auto prevista per la prova montava un motore da 2,0 litri di cilindrata a 4 cilindri in linea 16 valvole HDI da 138 cavalli di potenza con filtro antiparticolato e cambio manuale a 6 rapporti. La cosa che ci ha gradevolmente sorpresi, guidando in percorsi misti, sono stati fra le altre cose i consumi, molto vicino a quanto dichiarato dalla Casa, visto che con 1 litro di gasolio siamo riusciti in certi casi a superare anche i 16/17 km. di percorrenza. Tutto ciò senza mai rinunciare alla potenza ed alla brillantezza di marcia, anzi? la C5 scorreva fluida, elastica, anche in sesta marcia nelle lunghe percorrenze senza mai incertezze e col cambio sempre pronto e deciso, sempre privo di incertezze o impuntamenti. Questa sensazione, se era prevedibile in autostrada e laddove era possibile ? tirare ? un po? di più l?auto, è stata una sorpresa gradevolissima in città e negli ingorghi di traffico..

    Non c?era alcun bisogno, insomma, di spingere oltre il consentito dal Codice della Strada per capire, già di primo acchito che di un?auto che manteneva ciò che prometteva nella scheda tecnica, 10,6 secondi da 0 a 100 orari in accelerazione, 200 km/h di velocità massima, si trattava.

    Comportamento su strada: vera stradista

    Le sospensioni all?avantreno a quadrilateri contrapposti ed al posteriore a bracci multipli non ci hanno fatto certo rimpiangere il sempre ottimo schema Mc Pherson, per un?auto che tiene bene la strada in curva, nelle frenate e si incolla sull?asfalto conferendo la massima sicurezza di marcia, anche in condizioni di guida via, via, più impegnative. Oltretutto, sapere di poter sempre contare su sistemi di sicurezza come l?ESP, il servosterzo elettronico ad assistenza variabile, l?ABS con ripartitore elettronico della frenata e ausilio alla frenata di emergenza, l?ASR e le tre coppie di airbag montate a bordo, anche se per fortuna mai utilizzati, conferisce un maggior piacere di guida e infonde quel senso si maggiore tranquillità e sicurezza che, misto a quel benessere negli spostamenti, medio-lunghi, fa di ogni viaggio un?esperienza quasi indimenticabile.

    Conclusioni

    Per finire che dire, la nuova Citroen C5 Dynamique, oggetto di questo test drive, ci ha proprio convinto, così come ci hanno sorpresi positivamente i prezzi di vendita di quest?auto che, per i diesel partono da 24/25.000 euro e per vetture del genere pensiamo che siano perfettamente in linea con le concorrenti più prossime a questa vettura con il grande vantaggio che, proprio in questo periodo, abbiamo appreso, i concessionari Citroen creano particolari pacchetti finanziari personalizzati con esclusivi finanziamenti creati in base alle diverse esigenze dei singoli clienti; fatto quest?ultimo che non ci è per niente sfuggito e? scusate se è poco!