NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

CO2 e auto: c’è inquinamento e inquinamento

CO2 e auto: c’è inquinamento e inquinamento
da in Blocco traffico, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    La Smart CDI col suo piccolo motore di 800 cc. ha le più basse emissioni di CO2 nell'ambiente, solo 90 gr/km

    E’ ormai una formula chimica entrata con forza anche nel linguaggio di chi chimico non è ed è la sigla magica dell’anidride carbonica: CO2 .

    Nel momento in cui ci hanno abituati a questa sigla, contestualmente, ci avrebbero anche indotti a ritenere che maggiore quantità di CO2 nell’aria,siano uguale a maggiore inquinamento e su questa sorta di equazione, sballata, hanno spesso fondato tutta la grande confusione generata.

    Ma così non è, l’anidride carbonica non è un inquinante, la emettiamo anche noi con la respirazione e le piante con la fotosintesi clorofilliana, semmai, se di danni all’ambiente dobbiam parlar, gli alti livelli di CO2 sono responsabili dell’effetto serra e del conseguente riscaldamento globale del pianeta.

    A livello mondiale ai costruttori di automobili è stato imposto di abbassare le emissioni di anidride carbonica, a far data, l’anno 2012, a 130 grammi per chilometro, contro i 161 attuali. C’è da dire che ciò giocherà anche a favore del risparmio energetico, visto che, meno le auto consumano, minori sono le emissioni di CO2, così come, meno pesa un’auto, minori emissioni di anidride carbonica si avranno E se chi consuma meno, emette pure meno, va da se che i motori diesel dovranno emettere, per forza di cose, meno C02, consumando, di fatto, un 20/30% in meno rispetto agli omologhi propulsori a benzina.

    Basti guardare alla Smart CDI che col suo piccolo propulsore diesel di 800 cc.

    di cilindrata emette solo 90 gr/km e se un 2,0 litri benzina, mediamente, immette nell’aria 180 grammi di CO2 per chilometro, un 2,0 litri diesel ne immetterà 150 di grammi.

    Ma i veri inquinanti in un’auto andranno ricercati altrove, ricordiamo, il primo per nocività, il biossido di carbonio che con l’anidride carbonica ci azzecca poco e, dunque, emissioni più alte di CO2 non significa appestare l’aria, visto che a classificare i veri inquinanti ci pensa la normativa Euro, eppure, non è un caso che quando si vuole bloccare il traffico delle città, si prendano a prestito i livelli di CO2 .

    Eppure, la tanto vituperata auto, tacciata di essere un vero disastro per l’ambiente, sui quasi 800 miliardi di tonnellate di CO2 che le attività umane riversano nell’aria ogni anno, ha responsabilità nell’ordine delle tre tonnellate e mezzo e si tende a diminuirle ancora.

    Ragion per cui, ben vengano le lotte all’inquinamento e alle emissioni di CO2, ma non criminalizziamo a sproposito le quattro ruote.

    461

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Blocco trafficoMondo auto
    PIÙ POPOLARI