Ford: energia pulita priorità assoluta

Ford investe sull'energia pulita

da , il

    ford ibride

    Ford ha annunciato i suoi piani industriali. 450 milioni di dollari sarà l’entità dell’investimento destinato allo sviluppo di vetture pulite. Dalle ibride alle elettriche, la casa automobilistica americana si è stufata degli attacchi della concorrenza e ha deciso di sferrare un contrattacco. Tra i suoi nemici ci sono Renault, con la sua folta flotta agli ioni di litio, Nissan, con la sua Leaf e tutte le partnership con il settore pubblico, ma anche Mitsubishi, che tiene in serbo la i-Miev, o Toyota, regina nipponica delle ibride.

    L’ingente investimento vedrà sia il lancio di nuovi modelli eco friendly che la riorganizzazione produttiva in grande scala. La produzione di veicoli elettrici si trasferirà dal Messico al Michigan, con risvolti positivi per il mercato del lavoro locale, dove saranno create circa mille posizioni vacanti.

    Ma gli sforzi saranno dedicati anche all’intensificazione della ricerca sul campo. Allo studio ci saranno nuove tecnologie per il risparmio energetico, in primis la progettazione di batterie agli ioni di litio capaci di alti livelli di efficienza. Tra i progetti già stesi, abbiamo la versione ibrida della Ford Focus, la World car per la quale sono stati spesi 550 milioni di dollari.

    A quanto pare la Focus sarà equipaggiata con un motore a corrente continua con 160 chilometri di autonomia, affiancato da un’unità termica secondaria. Il primo a debuttare in versione eco sarà il veicolo commerciale Ford Transit Connect, che arriverà nell’autunno del 2010. Con i nuovi progetti, la Ford ha intenzione di centrare contemporaneamente tre obiettivi, riassumibili con le parole “economia, energia e ambiente”