Italiani in viaggio: le quattro ruote sempre in pole position

Italiani in viaggio: le quattro ruote sempre in pole position

Italiani in viaggio: le quattro ruote sempre in pole position

da in Blocco traffico, Curiosità Auto, Mondo auto, Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    Esodo festivo

    Italia funestata dall’inquinamento, dal traffico caotico, dal problema della sicurezza stradale eppure, gli italiani, potendo, privilegiano sempre l’auto a qualsiasi altro mezzo di trasporto per spostarsi.

    Un dato per suffragare l’evidenza di questo costume tutto “nostro”, il dato secondo cui, su 100 persone “viaggianti”, ben 84 sono in auto, mentre, a distanza notevole figura la bicicletta, con un 30% delle preferenze, anche se tale dato è “inquinato” dalla media italiana, perché al nord ed al Centro Italia la percentuale di ciclisti tocca punte elevate, al sud, invece, la bici viene usata da pochi volenterosi.

    L’indagine, condotta da Nextplora e commissionata da Direct Line, esamina anche gli spostamenti dei nostri connazionali in treno e qui il dato è davvero sconfortante, solo 20 persone su 100 si affidano alle rotaie, colpa sicuramente di una politica carente portata avanti da intere classi dirigenti che nel dopoguerra poco ha fatto per questo mezzo di trasporto, per giunta poco inquinante. Fanalino di coda,fra le preferenza degli italiani,la nave, solo il 5%, per gli stessi motivi per cui si privilegia poco il treno, se consideriamo che le tante agognate “ autostrade del mare” sono rimaste sulla carta e si che l’Italia, proprio per la conformazione geografica che ha, avrebbe potuto beneficiare di un mezzo di trasporto come la nave, per’altro oggi anche veloce.

    Gli italiani che privilegiano invece scooter e moto sono il 19% e l’aereo il 14%, mentre il pullman, nonostante l’indubbia scomodità per i viaggi lunghi, viene scelto dal 10% dei viaggiatori e non è di certo poco.

    Se poi guardiamo il tempo libero, su 100 nostri connazionali, abitanti nel nord Italia, la scelta di 92 di questi è verso l’auto, al Centro 87 ed al Sud il 77% . Uno spaccato dell’Italia un po’ a macchia di leopardo, atteso che l’affidarsi alle statistiche poco informazioni ci da al riguardo in fatto di singole regioni. Un altro dato da attenzionare invece è l’età degli automobilisti, visto che la stessa indagine sottolinea l’abitudine degli italiani che hanno un’età compresa fra i 35 e i 54 anni a scegliere di viaggiare, durante le feste, con famiglia al seguito, di questa soglia il 32% tiene in considerazione l’opportunità di viaggiare con amici ed infine, si è trattato di stabilire quali mete privilegiano gli abitanti del Bel Paese, durante le vacanze.

    Ebbene, il dato è abbastanza omogeneo, se si considera che il 32% degli italiani viaggia all’interno del proprio Paese ed il 33% va all’estero, a privilegiare di più l’Italia come meta dei propri viaggi di piacere, gli over 60 . Mancava solo l’ultimo elemento per darci uno spaccato di un’Italia in movimento, ovvero,chi organizza le vacanze agli italiani, ebbene il “Fai da Te” è moda diffusa che coinvolge 46 italiani su 100 e di questi, il 51% è rappresentato da uomini e 42% donne, una situazione non proprio di parità, ma non del tutto.

    523

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Blocco trafficoCuriosità AutoMondo autoSicurezza Stradale
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI