Mini F56 2013, la nuova generazione sarà anche a 5 porte

Nuove indiscrezioni sulla prossima generazione della Mini hatchback, la F56, che potrebbe arrivare sul mercato anche con una variante a 5 porte

da , il

    mini cooper 2013 frontale

    La prossima generazione della Mini, nome in codice F56, sarà una novità da vari punti di vista. Se da una parte non si sa ancora se la linea esterna verrà modificata in modo radicale (e a giudicare dalle foto spia molto probabilmente non sarà così), si sa già con certezza che utilizzerà un nuovo pianale totalmente inedito che verrà condiviso con la prima vettura compatta a trazione anteriore marchiata BMW. A partire dall’uscita della prima Mini della nuova era, la R52 nel 2001, l’impostazione generale è rimasta del tutto invariata. Con l’ampliamento della gamma e l’ingresso nella gamma di nuovi modelli a loro modo rivoluzionari come la Countryman o la Coupé/Roadster, la classica Mini a 3 porte ha iniziato ad essere identificata dagli esperti del settore come ‘Hatchback‘ per via del portellone posteriore con coda tronca. Sul mercato americano, diventato ormai il primo per importanza per il marchio inglese, spesso quest’impostazione è stata criticata.

    mini cooper 2013 fiancata

    Là i gusti sono differenti e se da una parte la novità rappresentata da un’auto di piccole dimensioni e dal comportamento sportiva è stato accolto con notevole successo, spesso alcune critiche sono state rivolte proprio all’impostazione di base con le sole 3 porte. La poca praticità della mancanza di portiere dedicate ai passeggeri posteriori molte volte viene considerata determinante nella scelta di non optare per una Mini. Il primo passo per risolvere questo problema e cercare quindi di soddisfare un numero sempre maggiore di clienti è stato fatto proprio con la realizzazione della prima mini a 5 porte, la Countryman. Ma secondo alcune voci qualcosa di nuovo potrebbe arrivare a partire dalla terza generazione della Hatchback. La F56 molto probabilmente, infatti, verrà proposta anche in una variante a 5 porte, in modo da consentire un più facile accesso ai sedili posteriori. Sempre in base alle indiscrezioni in merito, la variante (che dovrebbe chiamarsi F55) dovrebbe avere un sistema differente di maniglie per le due portiere posteriori e gli archi dei passaruota potrebbero essere tagliati in due parti proprio come avviene sul crossover di Mini. Le due portiere in più non dovrebbero essere l’unica novità sulla F55, dove lo spazio per le gambe dei passeggeri posteriori dovrebbe essere maggiore (di circa 5 centimetri secondo i ben informati). Esternamente il frontale resterà identico alla normale versione a tre porte, mentre il tetto potrebbe essere simile a quello visto sull’attuale Clubman. A proposito di quest’ultima: Mini ha ancora intenzione di rinnovare la sua variante più ‘strana’, anche se molto probabilmente verrà rivista l’impostazione generale e le verrà dato un aspetto più dinamico.