Motor Show Bologna 2016

NanoFlowcell Quantino 2015: l’elettrica anticipa l’auto del futuro [FOTO]

NanoFlowcell Quantino 2015: l’elettrica anticipa l’auto del futuro [FOTO]

Al Salone di Ginevra ha debuttato un concept: è una berlina totalmente elettrica con potenza di 136 cavalli

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2015, Auto Ecologiche, Auto Elettriche
Ultimo aggiornamento:

    Al Salone di Ginevra 2015 non ci sono solo state concept e vetture pronte al debutto nel mercato. Quella di questo articolo è una vettura che merita di essere ricordata perché vuole anticipare l’auto del futuro; parliamo nello specifico di un’auto elettrica che si chiama NanoFlowcell Quantino.
    Sostanzialmente è una berlina compatta e le sue dimensioni sono di 3 metri e 91 centimetri di lunghezza e l’omologazione è per quattro persone, quello che la caratterizza esteticamente sono gli enormi cerchi in lega dal curioso disegno da ben 22 pollici di diametro.

    Complessivamente il motore elettrico presenta una potenza di 136 cavalli dati da quattro motori a zero emissioni da 23 kW l’uno, si tratta di un motore “sobrio” quindi in merito alla potenza. Le batterie sono collegate in due serbatoi di elettrolita liquido e la loro capacità è di 175 litri per ognuno ed il sistema adopera una bassa tensione di 48 Volt. L’accelerazione massima viene dichiarata a 200 chilometri orari dalla Casa madre e l’autonomia con una carica completa è di 1.000 chilometri, un record insomma se la paragoniamo alle vetture elettriche attualmente presenti nel mercato.

    Linea del posteriore

    La NanoFlowcell Quantino al momento è la vettura a più bassa tensione esistente al mondo ancora se in formato di concept.

    La dirigenza del marchio debuttante ha ironicamente dichiarato durante la conferenza stampa che quest’anno il Salone di Ginevra sarà QUANTastic. Quest’espressione l’ha utilizzata il professor Jens Ellermann, Presidente del Consiglio di Amministrazione di nanoFlowcell AG. “A nostro avviso il futuro della mobilità elettrica è chiaramente la cella di flusso. Chiunque affronti il futuro delle tecnologie di azionamento dell’elettromobilità ed energie sostenibili non sarà più in grado di ignorare il tema della cella di flusso.”

    Posteriore della NanoFlowcell Quantino

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2015Auto EcologicheAuto Elettriche

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI