Opel Signum Sport S: nel segno della velocità

da , il

    Opel Signum Sport S

    E’ in arrivo l’Opel Signum V6 Sport Turbo S, versione sportivissima dell’ammiragia tedesca. Anche senza notare l’assonanza con le varie Porsche Turbo S, il nome promette bene. E i circa duecentocinquanta cavalli di cui si parla fanno pensare ancora meglio.

    La classica ammiraglia Opel, la Omega, ha da parecchio tempo lasciato spazio ad una multivolume denominata Signum. A metà strada tra una berlina e una station wagon, vuole combinare il concetto di auto comoda e capiente della station wagon con quello di eleganza e stile della berlina.

    Anche questo particolare incrocio, ora, ha una versione sportiva, spinta da un motore a sei cilindri a V di 2,8 litri, sovralimentato tramite turbocompressore e in grado di erogare la potenza di 250 cv. Nonostante la grinta non manchi a quest’auto, Opel ha deciso di non affibiarle il marchio OPC (che denota le versioni più pepate della gamma); probabilmente, per una questione di immagine si è pensato sia meglio offrire al cliente un’auto potente, veloce e divertente senza per questo connotarla come auto estrema. Ottimi i risultati ottenuti comparando le prestazioni (7 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h e velocità massima intorno ai 250 km/h) con i consumi (10,6 litri per percorrere 100 km in ciclo extraurbano).

    La caratterizzazione estetica, però, all’occhio attento non sfugge: un paraurti dal design più aggressivo e che lascia ampio spazio all’aria di entrare nel vano motore, cerchi in lega leggera da 18 pollici e altre piccole caratterizzazioni estetiche che si potranno ammirare presso lo stand Opel al Salone di Ginevra nel marzo del 2006. Poco dopo arriverà nei concessionari a poco più di 35.000 euro.