Pontiac G6: l’ultima

L'ultima Pontiac sarà la g6, dopodiché il marchio chiuderà i battenti

da , il

    Pontiac G6: l’ultima

    E’ l’ultima. La Pontiac G6 sarà l’ultima auto Pontiac ad essere prodotta. Nessun cambio di direzione per General Motors, che ha deciso mesi fa di bloccare la produzione del brand.

    Saranno dunque solo quattro i marchi gestiti dal colosso americano: Buick, Chevrolet, GMC e Cadillac. Le ragioni sono condivisibili. Le vetture Pontiac avevano bassi trend di vendita e creavano disfunzione all’interno di un’azienda come General Motors, impegnata su più fronti e su più continenti.

    La storia del marchio poi… beh quella è tutt’altra cosa. Non si può tornare indietro nel tempo e riportare al presente Autobianchi, Cisitalia o Innocenti. Lo stesso varrà per Pontiac in America quando sarà il momento di dirgli addio. La storia del brand ha inizio nel 1926, in un decennio che ha visto fiorire tutti i marchi leggendari e le grandi Case tuttora in auge. Forse in Italia la Pontiac non smuoverà gli animi, però in America è uno dei simbolo della storia automobilistica del secolo scorso. General Motors ha provato a salvarlo; l’idea era di convertire Pontiac in un brand di nicchia, tipo Fornasari o Bugatti. Ma prima ha dovuto salvare se stesso dalla bancarotta, così ha optato per la chuisura definitiva. Dopotutto, come ricorda la Casa, Pontiac non generava profitti da un po’ di tempo.

    L’ultima vettura a essere prodotta sarà la Pontiac G6, di cui rimangono ancora 14.200 unità invendute. La nuova Pontiac G6, per chi volesse fare una capatina negli USA, è ora in saldo: fino a 3.000 euro di bonus sul prezzo di listino.

    pontiac-g6-berlina