Porsche: crollano le vendite di alcuni modelli in America

Porsche: crollano le vendite di alcuni modelli in America

da , il

    Porsche Cayenne GTS

    Sarà il segno dei tempi, ma il mercato dell?auto non va bene e la crisi è generalizzata in tutto il mondo e così anche la Porsche non si sottrae a questo trend negativo relativamente alle auto vendute negli Stati Uniti dove si era mantenuto un atteggiamento prudente circa l?eventuale incerto futuro che avrebbe riguardato il successo della Casa tedesca oltreoceano ed in effetti, di fronte ai numeri, il giustificato timore iniziale di Porsche era quanto mai giustificato.

    Infatti in Usa e Canada la Casa tedesca non è andata oltre le 2.700 vetture vendute , troppo poche se si considerano i margini occorrenti per ricavare utili da queste vendite. A questo però si sottraggono modelli come la Cayenne che in Usa ha visto un aumento delle vendite quantizzato nel 33% di auto vendute da un anno ad un altro, il che ha significato 1.227 vetture vendute in USA e la versione GTS, in un solo mese, ha già totalizzato quasi 400 esemplari venduti.

    Dunque un andamento discostante per singolo modello, si pensi al tonfo ottenuto in America dalla 911 venduta in un numero di esemplari quasi dimezzato rispetto allo scorso anno, 825 immatricolazioni e la Cayman ha fatto anche peggio con le uniche 572 vetture vendute. Insomma, una crisi che potrebbe risolversi nel migliore dei modi, con alcuni modelli o che potrebbe peggiorarsi in vista della congiuntura internazionale determinata dalla recessione cui soffrono quasi tutti i sistemi capitalistici del pianeta dove la parte del leone, in negativo, chiaramente, lo fa il costo del greggio.