Ritirata la patente a Gianna Nannini

Ritirata la patente a Gianna Nannini
da in Codice della strada, Consigli e Guide, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Gianna Nannini

    Si incaglia nelle strette maglie della rete tesa dalla Polizia Stradale, anche Gianna Nannini, celebre rock star italiana, mentre alla guida della sua BMW X5 percorreva il tratto di strada 131 Carlo Felice Sassari Cagliari.

    A beccare la rock star senese, Provvida, il famigerato occhio elettronico, simil autovelox, in dotazione alle Forze dell’Ordine nella grande isola che ha immortalato l’infrazione della Nannini che viaggiava, anzicchè a 90 km/h a 130, infrazione quest’ultima che è costata alla cantante una multa di 370 euro, la perdita secca di 10 punti dalla patente, che le è stata successivamente ritirata e la pena accessoria che prevede il divieto di guida notturna nei tre mesi successivi alla restituzione della patente.

    Insomma, “ Lex dura lex sed lex “ e questo vale anche per chi ha fatto della voce la sua attività professionale con meritato successo e fin qui ci siamo; semmai una considerazione occorre farla, se la Nannini avesse voluto sfuggire alla pena accessoria che prevede il divieto di guidare di notte, doveva commettere più grave infrazione, farsi beccare insomma non a 130 orari ma a 150, in questo caso avrebbe il trasgressore pagato una sanzione più “salata”, 500 euro, ma non le sarebbe stata negata la possibilità di guidare di notte, come previsto dal Codice della Strada.


    Dunque, trasgressori di questo “Bello e strano Paese”, se viaggiate di notte prevalentemente e proprio dovete farla l’infrazione, almeno fatela come si deve, ovvero, superate il limite di velocità stabilito di 60 e non di 40 km/h, pagherete di più, ma la notte potrete riprendere a circolare come se nulla fosse successo…. mah!

    341

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Codice della stradaConsigli e GuideMondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI