Salone di Francoforte 2009: Marussia B2 e B1 le supercar Russe

Salone di Francoforte 2009: Marussia B2 e B1 le supercar Russe

Dalla Russia con tanti cavalli, le prime supercar sovietiche Marussia sbarcano al Salone di Francoforte 2009

da in Anteprima auto, Auto Ibride, Salone di Francoforte 2015, Supercar
Ultimo aggiornamento:

    Le zarine russe approdano al Salone di Francoforte 2009, spazio alle supercar sovietiche Marussia B2 e alla prima proposta ibrida con la B1.

    Quando si pensa alle automobili russe inevitabilmente il pensiero va alle tragicomiche Zaz o Lada, auto antiquate dai colori spenti e dai motori scoppiettanti. E’ certamente un luogo comune ma dai film e dalle pubblicità questo è il messaggio che ci è sempre stato trasmesso. Oggi sembra che le cose stiano cambiando in maniera radicale, la Russia sta conoscendo il benessere e un novello jet set sta nascendo. Non è un caso che il mercato del lusso, almeno per quanto riguarda auto e barche, abbia trovato in questi luoghi terreno fertile e compratori ansiosi di acquistare sogni tangibili.

    Ispirazioni Italiane

    Seguendo la scia di queste “sensazioni” positive, sono nate le prime auto sportive made in Russia, le Marussia appunto. Si tratta di supercar ti tutto rispetto, con linee estremamente sportive e design che piace anche ai raffinati e bene abituati palati europei. Forse il design è particolarmente ispirato alle ultime creazioni di Lamborghini e Pagani, ma le sportive russe risultano ad ogni modo gradevoli ed ammiccanti.

    La B2 è il secondo modello realizzato da Marussia, al momento si tratta probabilmente di un prototipo statico visto che non sono stati diffusi dati riguardo la motorizzazione.

    Il frontale ricorda i maniera evidente la Lamborghini Reventon mentre al posteriore, oltre ad un retrogusto di Pagani Zonda, troviamo un complesso movimento di estrattori d’aria e spoiler. Poco originale forse ma nel complesso non è affatto male.

    Ibrida dal cuore francese

    La B1 è invece la prima auto realizzata da Marussia e che qui a Francoforte viene presentata in versione ibrida. La motorizzazione termica è affidata ad un propulsore Renault V6 da 3.5 litri e la potenza complessiva, sommando la spinta del motore elettrico dovrebbe essere di gran lunga superiore ai 300 cavalli.

    Se le bocche sono rimaste piuttosto cucite riguardo ai dettagli tecnici, non è mancato sicuramente il supporto fotografico su queste due particolari automobili Marussia.

    378

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto IbrideSalone di Francoforte 2015Supercar
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI