Motor Show Bologna 2016

Salone di Ginevra 2010: Mansory G-Couture

Salone di Ginevra 2010: Mansory G-Couture

Al Salone di Ginevra 2010 Mansory presenta la G-Couture, una imponente elaborazione sulla base dell'intramontabile Mercedes Classe G 55 AMG

da in Mercedes Classe G, Salone di Ginevra 2016, Tuning
Ultimo aggiornamento:

    Tra le tante novità del comparto tuning al Salone di Ginevra 2010 ci ha colpito particolarmente la Mansory G-Couture, l’elaborazione di una evergreen della produzione europea, la Mercedes Classe G. L’austera tedesca scopre con Mansory una verve che le fa dimenticare gli oltre trenta anni di vita; il progetto Gelandewagen di Mercedes risale infatti all’ormai lontano 1979 e la 4×4 della stella è giunta fino ai giorni nostri praticamente invariata nella sostanza. Quella di Mansory è una delle poche elaborazioni della Classe G e ne verranno prodotti appena sette esclusivi esemplari; per l’allestimento dell’esemplare di Ginevra il tuner svizzero è stato coadiuvato dalla maison di moda Philippe Plein.

    La base di questa elaborazione è la versione più potente del fuoristrada Mercedes, la 55 AMG equipaggiata con il V8 Supercharged da 5.5 litri. Mansory ha sempre stupito con le sue creazioni e la G-Couture non fa certo eccezione; molte componenti meccaniche sono state mutuate nientemeno che dalla superlativa Mercedes SLR. Questo ha permesso al preparatore elvetico di innalzare la potenza del V8 a 700 cavalli e di ottenere una coppia massima di 880 Nm.

    Il bodykit della G-Couture è stato realizzato con una raffinata e costosa tecnica di lavorazione della fibra di carbonio (autoclave-prepreg-carbon) molto utilizzata nell’industria aerospaziale. Altra peculiarità dell’elaborazione estetica sono i cerchi in lega da 23 pollici, progettati appositamente per questo particolare modello. Le coperture scelte per scaricare a terra l’enorme potenziale di questa Classe G sono un treno di Pirelli Scorpion nella misura 305/35 R23.

    Anche l’abitacolo del panzer tedesco ha ricevuto le dovute attenzioni da parte di Mansory, i sedili di serie hanno lasciato il posto a quattro comode poltrone singole; la consolle centrale è stata così prolungata, consentendo di installare un raffinato sistema di entertainment multimediale. Volante sportivo, pedaliera in allumino e rivestimenti esclusivi completano questa imponente opera.

    340

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mercedes Classe GSalone di Ginevra 2016Tuning

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI