Motor Show Bologna 2016

Tata Nano: tutte le caratteristiche

Tata Nano: tutte le caratteristiche

Potrebbe iniziare nel volgere di qualche mese la commercializzazione in India dell'auto low cost per eccellenza,Tata Nano e si comincia anche a parlare di una sua eventuale commercializzazione anche in Occidente, ma a particolari condizioni

da in Auto Economiche, Euroncap, Tata, Tata Nano, Utilitarie
Ultimo aggiornamento:

    Se la faranno e stavolta ad un anno dalla presentazione fra batti e ribatti e tanti slittamenti nella commercializzazione qualche dubbio potrebbe essere anche lecito, sulle strade, per intanto solo indiane ed asiatiche in generale, la Tata Nano potrebbe fare la propria comparsa a partire dal prossimo mese di marzo.

    Stupefacente resta sempre il fatto che la Tata Nano, nonostante tutte le vicissitudini subite che facevano ritenere probabile un sostanzioso aumento del prezzo di vendita,resta di fatto l’auto low cost per eccellenza, arroccata con fermezza a quel suo prezzo iniziale di 2.000 euro.

    L’auto che, come sappiamo motorizzerà milioni di asiatici non è certo un ritrovato di tecnologia soprattutto per noi opulenti abitanti appartenenti ai popoli occidentali; ma la sostanza quest’auto la mostra eccome e oggi possiamo svelarne in parte i suoi segreti.

    Le dimensioni

    Parliamo di una city car ma è certo che gli indiani con la Nano ci faranno anche le gite fuori porta con una vettura che misura un metro e sessanta centimetri di altezza, è lunga poco più di tre metri ed è larga un metro e mezzo. Così come la vettura dispone di cerchi ruota da “passeggino “ della Chicco di appena 12 pollici di diametro. La Tata Nano è abbastanza leggera, si pensi che non giunge neanche a 600 chilogrammi pur essendo omologata per quattro persone che stanno abbastanza comodi visto lo spazio a disposizione che non è certo poco, oltretutto bisogna anche considerare l’altezza del tetto che consente anche ai “watussi” di trovare posto comodamente in auto. Piccolo ma adeguato alle caratteristiche dell’auto il bagagliaio di 100 litri di capienza per una quattro porte che anche in fatto di accessibilità non mostra particolari pecche.

    La dotazione di serie

    Attualmente la Tata Nano si presenta in due versioni, Standard e De-Luxe. Le due varianti differiscono fra di esse per via del fatto che la più “lussuosa” presenta caratteristiche estetiche che la rendono più gradevole alla vista. Così come, sempre la più accessoriata, offrirà soluzioni atte a magnificare al meglio il confort interno. Da segnalare che le attuali Tata Nano non dispongono neanche dell’ABS; ma se la Nano dovesse essere importata in Europa, ad esempio, non sarebbe assolutamente possibile consentire l’accesso dell’auto con gli attuali criteri di sicurezza.

    Tuttavia, in India con un relativo piccolo aumento del prezzo è possibile prevedere in sede d’acquisto una serie importante di optional rappresentati nello specifico dal climatizzatore manuale, un discreto impianto radio e, chissà, forse CD ed i cerchi in lega leggera sempre da 12 pollici di diametro.

    Caratteristiche tecniche e prestazioni

    Attualmente la Tata Nano è prevista con un solo motore benzina, un bicilindrico di appena 623 cc. di cilindrata e 33 cavalli di potenza, dispone inoltre della trazione posteriore e di un cambio manuale a quattro rapporti. Con questa motorizzazione la city car indiana raggiunge i 105 km/h di velocità massima e percorre circa 20 chilometri con un litro di benzina emettendo CO2 nell’ordine dei 120 grammi/chilometro.

    La vettura che è già stata provata per strada in attesa di far parte del circuito commerciale, si presenta persino piacevole da guidare, anche se i limiti li mostra molto presto in fatto di tenuta di strada e di rumori all’interno. Ma non è escluso che i tecnici della Tata possano anche prevedere nel breve periodo una vettura dotata di un tre cilindri a benzina o addirittura un più moderno turbodiesel; fatto questo che potrebbe abbassare di molto anche i consumi dell’auto.

    L’ingresso in Occidente

    E’ ancora prematuro immaginare se e quando la Tata Nano potrebbe debuttare anche in Europa; per farlo i tecnici asiatici si devono impegnare a rendere molto più sicura la vettura ed in effetti gli sforzi in tal senso parrebbero essere davvero iniziati; la riprova ce l’abbiamo se pensiamo che nelle previsioni della Casa indiana c’è l’istituzione a bordo di importanti dispositivi da impiegare quali ad esempio gli airbag, l’ABS con ESP ed un inedito cambio manuale a cinque marce.

    Da segnalare anche la necessità per la Tata Nano a dover superare gli impegnativi test dell’Euroncap; il tutto inciderà, come è ovvio che sia, anche sul prezzo della vettura, visto che si parla di un eventuale costo al pubblico della Tata Nano venduta in Europa di non meno di 4.000 euro. Un costo sicuramente basso, ma che va a competere con quanto vorranno fare altri costruttori sicuramente più noti della Tata; vedremo cosa accadrà su questo fronte nei prossimi anni!
    Foto:Autooggi

    803

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EconomicheEuroncapTataTata NanoUtilitarie

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI