Toyota danneggiata più dallo Yen che dal terremoto

La Toyota avrebbe subito più danni economici a causa della forza dello Yen che per le conseguenze del terremoto in Giappone

da , il

    toyota produzione giappone

    La casa costruttrice giapponese Toyota avrebbe subito più danni economici a causa della crescita dello Yen che per le conseguenze tragiche del terremoto in Giappone dello scorso marzo. Secondo Bloomberg, infatti, il profitto operativo dell’azienda al 31 marzo sarebbe calato di 250 miliardi di Yen (2,37 miliardi di Euro, al cambio attuale). Secondo le stime della Toyota, invece, il danno subito a causa della catastrofe naturale sarebbe da stimare intorno ai 160 miliardi di Yen (1,5 miliardi di Euro). Il parere di molti analisti, dunque, è che la forza dello Yen sia il vero problema da affrontare.

    L’idea comune è che, una volta ripresa la produzione a pieno ritmo, Toyota farà in fretta a recuperare il terreno perduto. Il problema è che due autovetture del marchio su cinque sono assemblate in Giappone, rendendole particolarmente suscettibili ai capricci del cambio di valuta rispetto a concorrenti come Honda e Nissan. Satoshi Ozawa, direttore finanziario di Toyota, ha ammesso le difficoltà annunciando che andranno ridotti i costi di produzione. Anche portando via le fabbriche dal Paese, se necessario.