Toyota Prius: sempre più ibrida, sempre più elettrica

da , il

    Toyota Prius: sempre più ibrida, sempre più elettrica

    La Toyota Prius non è solo un’auto ibrida, molto apprezzata in tutto il mondo per via degli ottimi consumi e in voga tra i vip americani. E’ anche al centro delle attenzioni degli appassionati che vivono la loro auto quasi come uno stile di vita. Ed è grazie a questa passione che nascono progetti ambiziosi come quello recentemente presentato a Montecarlo da Amberjac Project. Un progetto che permette un consumo minimo di 1,35 litri per 100 km (i 209 MPG della foto nella gallery).

    Si chiama Plug-in ed è un kit che verrà commercializzato la prossima primavera: consiste nell’aggiunta di un accumulatore al Litio, posto nel doppiofondo del bagagliaio e di uno speciale connettore che permette la ricarica della nuova batteria dalla rete casalinga. Grazie a quest’aggiunta si raggiunge un’autonomia a motore elettrico di 55 km in ciclo esclusivamente urbano e di 240 km con assistenza del motore termico. Per chi percorre pochi chilometri al giorno per recarsi al lavoro, potrebbe voler dire fare i viaggi di andata e ritorno spinti soltanto dalla corrente elettrica, totalmente in silenzio. Il caricatore regolabile può essere tarato tra 9 e 1 Kw/h, variando così la durata della ricarica da 1 a 9 ore. Fare il pieno di elettricità (invece che di benzina) all’auto costa solamente 1,10 Euro.

    Il costo del kit Plug-in è di circa 7000 sterline, investimento non indifferente, ma che permette di dimezzare il consumo dell’auto. Senza contare l’impatto ambientale: la riduzione delle emissioni d’anidride carbonica va da 0 gr/km, per percorsi inferiori ai 50km (in cui non interviene il motore termico), a 52 gr/km. Poter ricaricare l’auto in casa e percorrere brevi tragitti quotidiani senza dover ricorrere ai carburanti fossili è un grande passo verso il futuro dell’auto pulita. Senza considerare che si parla di un consumo intorno ai 46 km/l in urbano quotidiano e di un’autonomia intorno ai 2000 km: con risultati come questi non c’è diesel che tenga!