Il prezzo della benzina ha toccato livelli record

L'aumento del prezzo della benzina e del diesel significa una stangata da 270 euro annui per famiglia. Da gennaio a oggi un pieno costa +10 euro

benzina

Foto Pexels | Skitterphoto

Continuano a salire i prezzi delle benzina sul territorio nazionale. Solo un mese fa il prezzo medio per euro/litro era a 1,588. Adesso, il rincaro ha raggiunto livelli record. Infatti, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia sui dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mise, il prezzo medio, in modalità self service, supera 1,6 euro al litro. Per la precisione, il prezzo per benzina euro/litro è di 1.682. Il prezzo scende, ma comunque rimanendo vicino alla cifra per alcuni marchi e per le no logo, quelle a prezzo più basso, 1,613.

Anche prezzo medio del diesel si aggira intorno a cifre importanti, con la modalità selfa a 1,489 euro litro. In alcuni casi, secondo quanto emerso dai dati di Quotidiano Energia, si può arrivare anche a 1,507 euro/litro.

Benzina, stangata da 270 euro annui a famiglia

Il prezzo della benzina, che continua a salire, avrà ovviamente ripercussioni sulle spese delle famiglie. Infatti, secondo quanto calcolato dal Codacons, la spesa aumenterà di 270 euro all’anno per ogni nucleo familiare.

“Ogni un litro di benzina costa il 16% in più rispetto allo stesso periodo del 2020” ha spiegato il presidente del Codacons, Carlo Rienzi. “Per il gasolio si spende il + 15,5%. Questo significa che per un pieno di benzina un automobilista spende oggi 11,2 euro in più rispetto allo scorso anno. + 10 euro per un pieno di gasolio”.

Un pieno, dallo scorso gennaio a oggi, è aumentato di 10 euro

Secondo quanto emerso dai calcoli dell’Unc, riportati dal suo presidente, Massimiliano Dona, dall’inizio del 2021, ovvero dalla rilevazione del 4 gennaio, ad oggi, un pieno da 50 litri di benzina è aumentato di quasi 10 euro (per la precisione 9,16). Ad aumentare anche il pieno di gasolio, di 8 euro e 34 centesimi.  Il rincaro, secondo i dati, è rispettivamente del 12,7% e del 12,6%.

“Su base annua è pari a una stangata ad autovettura di 220 euro all’anno per la benzina e di 200 euro per il gasolio” ha spiegato Dona.

Assoutenti, associazione dei consumatori specializzata nel settore dei trasporti, è intervenuta sulle questione è ha detto che il nuovo record del costo del carburante, sia benzina che diesel, rappresenta “una speculazione sulle tasche degli italiani”.

Questo, secondo Assoutenti, deve portare “il Governo ad intervenire con urgenza per frenare la corsa al rialzo dei carburanti che, nel 2021, solo per i costi diretti genererà una stangata per complessivi 7 miliardi di euro a carico dei consumatori”.

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.