Incentivi auto, arriva il bonus per il retrofit elettrico

Il Governo ha stanziato un bonus pari al 60% del costo dell'intervento, per un massimo di 3.500, per chi scegli di convertire la propria vettura in un'auto elettrica

Un'auto elettrica in ricarica

Un'auto elettrica in ricarica . Foto credits Cs Aretè

La diffusione delle auto elettriche sta aumentando, anche grazie agli incentivi messi a disposizione dal Governo, ma c’è anche chi, invece di comprare una nuova vettura a zero emissioni, decide di trasformare la propria. Una pratica che si chiama retrofit e che, da adesso, prevede un bonus pari al 60% del costo dell’intervento, con un contributo massimo di 3.500 euro.

Ad averne diritto, oltre alle auto, i veicoli interessati vanno dai minivan per il trasporto di persone, ai veicoli con più di otto posti, ai furgoni per il trasporto delle merci immatricolati originariamente con motore a combustione interna che vengono trasformati in veicoli con trazione elettrica. Può accedere al contributo chi ha provveduto a sostituire il motore termico del proprio veicolo con uno elettrico a partire dal 10 novembre 2021, data di entrata in vigore della legge n. 156 del 9 novembre 2021 che prevede tale misura, fino al 31 dicembre 2022, oppure fino all’esaurimento dei 14 milioni di euro previsti dal Ministero.

Cosa è il retrofit elettrico

La pratica del retrofit elettrico è quella che permette di trasformare la propria auto “tradizionale” in un veicolo green. Per farlo è necessario un kit di conversione che trasformerà l’auto in una pura elettrica e che comprende una batteria dedicata, il trasformatore, elettronica e cavi specifici per l’operazione oltre, ovviamente, al motore elettrico.

Per effettuare l’operazione bisogna recarsi in una officina autorizzata per questo tipo di operazione. Una volta trovata, verrà rimosso il motore termico della vettura come le parti meccaniche che non serviranno più e procederanno all’omologazione del mezzo. La nuova batteria, necessaria per l’unità elettrica, sarà posta in sostituzione del serbatoio del carburante oppure all’interno del cofano, se c’è spazio. La spesa solita per il retrofit è compresa tra i 15 e i 20 mila euro, ma il costo del kit può variare in base alla capienza della batteria scelta, al costo della manutenzione e all’unità elettrica.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti