Incentivi auto, arrivano nuovi bonus: ecco a chi spettano

Il Governo ha deciso di rivedere gli incentivi auto con nuove fasce di prezzo e bonus previsti per chi ha un reddito sotto i 30 mila euro

La presa di ricarica della BMW iX

La presa di ricarica della BMW iX - Foto credits BMW Press

Il Governo ha deciso di rivedere gli incentivi auto. Il Ministero dell’Economia e delle finanze ha infatti approvato il Dpcm, proposto dal ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, per rimodulare gli incentivi per l’acquisto di auto non inquinanti aumentando lo sconto previsto per chi decide di passare a un veicolo green.

La novità più grande in questo senso sarà basata sul reddito dell’acquirente. Chi ha un reddito inferiore a 30 mila euro e compra un’auto elettrica, rottamando la sua vecchia auto, potrà infatti ottenere fino a 7.500 euro di incentivo. In questo modo l’incentivo previsto è stato aumentato del 50%, una spinta in più per scegliere un’auto elettrica.

Come funziona i nuovi bonus

Per l’acquisto di auto elettriche con rottamazione il bonus è di 5.000 euro, che diventano 7.500 per i redditi sotto i 30 mila euro. Il bonus per l’acquisto di auto elettriche senza rottamazione invece è di 3.000 euro che ora passano a 4.500. Il prezzo massimo dell’auto acquistabile, per ottenere questo bonus, è 35 mila euro (Iva esclusa).

Per le vetture ibride nella fascia di emissioni CO2 21-60 g/km e con prezzo massimo di 45.000 euro, invece, il bonus con la rottamazione sarà di 4.000 euro, che salgono a 6.000 per i redditi sotto i 30 mila euro. Cifra che scende a 2.000 euro senza rottamazione mentre chi ha un reddito inferiore alla soglia dei 30 mila euro, invece, potrà beneficiare di un bonus di 3.000 euro. Potrà richiedere questo bonus un solo soggetto nell’ambito dello stesso nucleo familiare.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti