Incentivi auto, il decreto agosto favorirà le ibride?

Nella bozza del Decreto agosto si prevede lo stanziamento di altri 500 milioni di euro per gli incentivi alle auto con la creazione di una nuova fascia favorendo così la diffusione delle vetture ibride.

Incentivi auto, il decreto agosto favorirà le ibride?

Foto Shutterstock | di welcomia

Gli incentivi auto – che comprendono non solo ibride ed elettriche ma anche le vetture Euro 6 – sono ormai realtà. Il Governo, però, è pronto a mettere di nuovo mano alla misura con lo stanziamento di 500 milioni di euro in nuovi stanziamenti a favore del settore previsti nella bozza del Decreto agosto.

Continua a leggere

Continua a leggere

Possibile la creazione di una nuova fascia per gli incentivi auto

La misura, però, non è l’unica prevista visto che, un po’ a sorpresa, potrebbe esserci una nuova fascia. Stando alla bozza, infatti, il gruppo di vetture comprese nella soglia di emissioni tra 61 e 110 g/km verrà suddivisa in 2: da 61 a 90 g/km e da 91 a 110 g/km. Una decisione che, se confermata, favorirà nettamente le vetture full hybrid rispetto a quelle con motore termico. Dei 500 milioni stanziati, quindi, 50 milioni sono destinati alle prime due, 0-20 g/km e 21-60, 150 milioni per la fascia 61-90 e “solo” 100 milioni per la fascia 91-110, quella che di fatto rappresenta la fetta più grande dell’intera domanda.

Leggi anche: incentivi auto, come funzionano e quali modelli ne usufruiscono

In questo modo si avrebbe un incremento del bonus previsto per la nuova fascia 61-90 g/km, che passa così da 1.500 a 1.750 euro in presenza di un’auto da rottamare immatricolata da almeno dieci anni e da 750 a mille in assenza di rottamazione. Invariati, invece, tutti gli altri importi. L’intento del Governo, in questo caso, è chiaro: incentivare l’acquisto di vetture “ecologiche” a discapito delle tradizionali auto benzina o diesel.

Continua a leggere

Continua a leggere

Parole di Matteo Vana

Da non perdere