Multe auto, da ora non si pagherà più per la stessa infrazione

Un emendamento permetterà all’automobilista che incorre in una sanzione di pagare una volta sola per la stessa infrazione.

Un autovelox

Un autovelox - Foto credits Shutterstock | di Frederic Legrand - COMEO

Subire una multa è l’incubo di ogni automobilista; non solo perché dimostra di avere commesso un’irregolarità, ma anche perché costringe il guidatore distratto a dover mettere mano al portafoglio per una spesa imprevista. Spesso, poi, l’infrazione è più di una, magari ripetuta per disattenzione. Adesso, però, se l’infrazione è sempre la stessa si pagherà una volta sola, a condizione però che non ci sia stata una contestazione immediata.

La novità è inserita in un emendamento approvato dal Senato al momento di conversione del decreto legge sulla sicurezza delle infrastrutture e dei trasporti e, se supererà l’esame finale della Camera, diventerà esecutivo a partire dal prossimo fine settimana modificando così il Codice della Strada.

Niente più multe seriali

L’automobilista, quindi, dovrà limitarsi a pagare la prima multa ricevuta e, nel caso in cui dovesse ricevere più verbali per la stessa infrazione, l’illecito oggetto della prima notifica assorbirà quelli accertati nei 90 giorni antecedenti alla notifica e non ancora notificati. Qualora quindi si dovesse verificare in tempi diversi la violazione della stessa norma relativa alla circolazione di un veicolo avente in regola tutti i requisiti tecnici (come la revisione) o amministrativi (come il permesso per entrare in zona Ztl) richiesti dalla legge sarà quindi considerata come un’unica infrazione.

In questo caso sarà quindi applicato l’articolo 202, che consente di pagare la sanzione in forma ridotta. Finora la possibilità di archiviare il verbale spettava esclusivamente a prefetto e giudice di pace, mentre in caso di approvazione della norma potrà farlo anche il responsabile dell’ufficio di polizia che ha proceduto a elevare la contravvenzione.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti