Un'auto elettrica in ricarica

Le auto elettriche e ibride più vendute in Italia a settembre, la classifica

Quali sono le auto elettriche e ibride più vendute a settembre in Italia? Ecco la top ten dei modelli più apprezzati dagli automobilisti italiani

Un'auto elettrica in ricarica
Un'auto elettrica in ricarica
Foto Shutterstock | di nrqemi

Il mercato auto italiano, dopo l’epidemia di coronavirus e il conseguente lockdown, attraversa un momento particolarmente delicato: le vendite sono tornate a salire – grazie soprattutto agli ecoincentivi – ma i numeri sull’annualità rimangono ancora negativi. Ma quali sono state le auto elettriche ed ibride più vendute in Italia?

Volumi non ancora a livello delle endotermiche, quelli registrati, ma con una predominanza netta, nonostante gli ecobonus minori, per le ibride che dominano la classifica delle auto più vendite nel nostro paese. Ecco nel dettaglio quali sono le vetture green più vendute in Italia a settembre.

Leggi anche: auto elettriche, i modelli più economici sul mercato

Tesla Model 3

Ad aprire la classifica delle auto ibride ed elettriche più vendute in Italia a settembre è la Tesla Model 3. La vettura americana, nata dal genio di Elon Musk, inizia a riscuotere un successo importante anche nel Belpaese tanto che, nel solo mese di settembre, ne sono state immatricolate 880 unità.

Un passo in avanti importante considerando che, nello stesso periodo dell’anno precedente, erano state appena 325 le Model 3 immatricolate nel nostro paese. Gran parte del merito, sicuramente, è da attribuire agli ecoincentivi che hanno contribuito ad abbassarne il prezzo di vendita, ma la vettura 100% elettrica a stelle e strisce ha tutte le carte in regola per essere una presenza costante nella classifica delle auto green più vendute in Italia.

Toyota Corolla

Nona posizione nella classifica delle auto elettriche ed ibride più vendute in Italia a settembre per Toyota Corolla. La vettura del marchio giapponese, una delle più vendute al mondo, è tornata a popolare il mercato italiano in una nuova veste ibrida e gli automobilisti del Belpaese sembrano apprezzare visto che, nell’ultimo mese, sono state 918 le unità immatricolate. Un numero non certo alto, ma che per il volume generato dai veicoli green, permette alla Corolla di entrare nella top ten delle auto più vendute.

Una vettura, la Toyota Corolla, realizzata sulla nuova piattaforma modulare che si presenta con una linea filante e due differenti versioni: la 1.8 Hybrid da 122 CV e la 2.0 Hybrid, col nuovo quattro cilindri e una potenza complessiva di 179 CV, che può circolare a zero emissioni fino a 115 km/h. Una scelta, quella della casa nipponica, che sembra dare i suoi frutti.

Suzuki Swift

Ad aprire la classifica delle auto ibride ed elettriche più vendute in Italia a settembre è la Suzuki Swift. La vettura giapponese, infatti, con 1.284 unità immatricolate, rientra nella top ten dei modelli più venduti piazzandosi in ottava posizione. Numeri in crescita rispetto all’anno scorso quando nello stesso periodo le auto immatricolate furono appena 341.

A far propendere gli automobilisti italiani verso la piccola nipponica sono senza dubbio le dimensioni compatte, che la rendono molto adatta all’uso urbano, e i consumi piuttosto bassi. Un mix perfetto per chi è abituato a vivere il congestionato ambiente urbano, doti che portano la Suzuki Swift tra le auto green più vendute in Italia.

Toyota C-HR

Settima posizione, invece, per il secondo modello a marchio Toyota presente in classifica: si tratta di C-HR che nel mese di settembre riesce a immatricolare 1.530 unità entrando di diritto tra le auto ibride più vendute.

Una vera e propria abitudine, ormai, per il crossover giapponese che, da inizio anno, risulta essere il quarto modello più venduto dietro solo a Panda, Puma e Yaris. Una ulteriore conferma dell’apprezzamento degli automobilisti italiani per l’auto, unica nel suo genere sia per le forme – decisamente originali – sia per la tecnologia disponibile.

Fiat 500 Hybrid

#DEVA_ALT_TEXT# fiat 500 elettrica

Una tra le auto più vendute in Italia è la Fiat 500 nella sua versione ibrida. A settembre, infatti, il modello che ha dato il via, insieme alla Panda, alla rivoluzione verde della casa torinese, riscontra un discreto gradimento presso gli automobilisti italiani che, nonostante i volumi di vendita non certo esaltanti, hanno acquistato 1.621 unità del mitico “cinquino” in chiave moderna.

Una vettura, la Fiat 500 Hybrid, che può contare su un motore termico capace di erogare 70 CV al quale si affianca un sistema ibrido leggero costituito dal moto-generatore elettrico collegato al motore termico con una cinghia e integrato alla rete elettrica a 12 Volt. Una soluzione che consente di tagliare consumi ed emissioni di CO2 in media del 20%.

Suzuki Ignis

Quinta posizione nella classifica delle auto elettriche e ibride più vendute spetta a Suzuki Ignis, la piccola giapponese dalle misure ridotte e dai consumi contenuti. Due caratteristiche che, soprattutto nella versione ibrida, la portano a riscontrare il favore degli automobilisti italiani: nel mese di settembre, infatti, sono state 2.246 le auto immatricolate, un segnale importante soprattutto in un periodo complicato per il mercato.

Una vettura, la Suzuki Ignis, che incarna tutte le specificità di una citycar, ma con in più la possibilità di scegliere la trazione integrale rendendola così adatta non solo alla vita cittadina, ma anche a gite fuori porta. Una scelta che, numeri alla mano, paga permettendo alla piccola nipponica di prendersi un posto tra le auto green più vendute del mese.

Lancia Ypsilon

Auto a metano che consumano meno

Tra le auto ibride più vendute nel mese di settembre si trova anche la Lancia Ypsilon, un grande classico del mondo auto da adesso anche in versione green. Una vettura, quella italiana, che non sembra badare allo scorrere del tempo, rinnovandosi e introducendo a listino anche una che, visti i numeri, sembra essere particolarmente apprezzata dal mercato.

Nel mese di settembre, infatti, sono state 2.274 le unità immatricolate che portano la Lancia Ypsilon in versione ibrida al quarto posto nella classifica delle auto ibride più vendute in Italia confermando come la piccola di casa Lancia abbia ancora molto da dare in termini di vendite.

Ford Puma

ford puma
Foto sito media Ford

Medaglia di bronzo e terza posizione per la Ford Puma che perde lo scettro di auto ibrida più venduta in Italia – superata dalla Fiat Panda – grazie alle sue 11.546 immatricolazioni da inizio anno. Un risultato comunque importante certificato anche dalle performance ottenute a settembre con la vettura dell’Ovale Blu che chiude a quota 2.456 vetture immatricolate.

Un successo di vendite che non sembra conoscere soste con il crossover americano che rimane sempre una delle vetture più apprezzate dell’intero panorama automobilistico.

Toyota Yaris

Piazza d’onore, invece, per un altro modello ibrido come la Toyota Yaris in una classifica in cui le giapponesi sono assolute protagoniste. La piccola della casa che ha sede nell’omonima cittadina, infatti, nel mese di agosto è riuscita ad immatricolare 3.294 esemplari entrando di diritto nella classifica delle ibride più vendute a settembre.

Dati che premiano le caratteristiche della Yaris, diventata ibrida dopo essere stata al vertice della categoria anche nelle versioni più tradizionali, facendone una delle vetture preferite dagli automobilisti italiani. Tra i suoi punti di forza ci sono senza dubbio i consumi ridotti e la manegevolezza che la rendono perfetta per la città.

Fiat Panda Hybrid

#DEVA_ALT_TEXT#fiat panda hybrid

Dominatrice di vendite da sempre tra le auto tradizionali, la Fiat Panda inizia a conquistare anche il segmento delle ibride: la regina del mercato, infatti, si piazza al primo posto tra le auto ibride più vendute del mese di settembre chiudendo in testa grazie alle 6.505 unità immatricolate.

Un successo, quello della Panda, che non conosce confini. Nella sua versione ibrida, la vettura è mossa da un motore termico, il nuovo 1.0 Firefly 3 cilindri, capace di erogare 70 CV, al quale si affianca un sistema ibrido leggero costituito dal moto-generatore elettrico collegato al motore termico con una cinghia e integrato alla rete elettrica a 12 Volt. Una scelta, quella della casa torinese, che permette di risparmiare sui consumi una soglia del 20%, fattore molto importante nella scelta per la maggior parte degli automobilisti.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti

© 2005-2022 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida è supplemento a DesignMag, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma n° 63 del 4 maggio 2022.