A che età si può guidare, questo prescrive la Legge

A che età si può guidare, questo prescrive la Legge

I requisiti previsti dalla Legge per guidare

Può interessare conoscere ciò che il Codice della Strada prescrive, in tema di requisiti, per guidare un veicolo; in questo articolo riassumiamo, cosa prescrive la Legge.

Premettiamo che da 21 a 65 anni d’età, è possibile guidare pure i mezzi pesanti, ricordandovi che sono mezzi pesanti tutti quei veicoli di peso complessivo fino a 20 tonnellate.

Detto ciò, ricordiamo che le norme previste per la guida di veicoli sono regolate dall’art. 115 del Codice della Strada che, nello specifico, prescrive che, colui o colei che guida un veicolo deve avere dei requisiti fisici e psichici idonei alla guida e, in fatto d’età, queste le fasce previste a seconda del veicolo che si intende guidare.

E’ possibile, a 14 anni d’età, guidare ciclomotori, attenzione, la Legge consente la guida di questi veicoli soltanto se non si trasportano altre persone a bordo. Così, come alla stessa età, è possibile condurre veicoli a trazione animale.

Bisogna, invece, aver compiuto 16 anni d’età, per guidare motoveicoli fino a 125 cc di cilindrata, purchè non si trasportino altre persone, così come è possibile, a quest’età, guidare macchine agricole che non abbiano velocità superiore ai 40 Km/h e coi limiti previsti per i motoveicoli.

A diciotto anni, invece, come ben si sa, è possibile guidare motoveicoli, autovetture e autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose; autoveicoli per uso speciale, con o senza rimorchio, macchine agricole diverse da quelle precedentemente viste, ovvero che consentono di trasportare altre persone, macchine operatrici, autocarri, autoveicoli per trasporti specifici, autotreni, autoarticolati adibiti al trasporto di cose la cui massa complessiva a pieno carico non superi 7,5 tonnellate, veicoli la cui massa complessiva a pieno carico supera 7,5 tonnellate, compresa la massa dei rimorchi o dei semirimorchi, deve essere munito di un certificato di abilitazione professionale rilasciato dall’Ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri.

A 21 anni d’età, oltre a quanto previsto precedentemente, è possibile guidare i veicoli che superano i 7,5 tonnellate, oppure in assenza, per il conducente, del certificato di abilitazione professionale, così come è possibile guidare motocarrozzette, così come, autovetture in servizio di piazza o di noleggio con conducente e ancora, autobus, autocarri, autotreni, autosnodati, adibiti al trasporto di persone, così come i mezzi adibiti ai servizi di emergenza.

Inoltre, il Codice della Strada prescrive che, per guidare autotreni, autoarticolati di massa complessiva a pieno carico superiore a 20 tonnellate, non si debbano superare i 65 anni d’età. Sessanta, invece, per guidare autobus, autocarri, autotreni, autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone. In quest’ultimo caso, tale limite può essere innalzato di anno in anno, ma non oltre i 65, purchè il conducente sia in possesso di attestato che lo renda idoneo alla guida, avendo conservato i requisiti fisici e psichici previsti dalla Legge e certificata da apposita visita medica specialistica annuale.

Cosa prevede la Legge per chi trasgredisce queste norme
Chiunque guidi veicoli o conduca animali e non si trovi nelle condizioni testè previste, è soggetto alla sanzione amministrativa che prevede il pagamento di una somma da euro 71 a euro 573.

Chi ha meno di 18 anni ed è in possesso della sola patente A, ma guida, ugualmente, motoveicoli di cilindrata superiore a 125 cc. o che trasporta altre persone su motoveicoli di cilindrata inferiore, rischia multe da 35 a 141 euro, stessa sanzione per il conducente di ciclomotore che trasporti un passeggero senza aver compiuto 18 anni d’età.

Quando queste violazioni si commettono con veicoli a motore è prevista la sanzione accessoria, ovvero il fermo amministrativo del veicolo per 30 giorni.

Chi ha la responsabilità indiretta di colui o colei che avendo la materiale disponibilità di veicoli o animali ne affida o ne consente l’utilizzo a persone che non abbiano i requisiti previsti per condurli, in questo caso, la multa va da 35 a 143 euro per i veicoli e da 21 a 85 se si parla di animali.

669

Segui AllaGuida

Dom 10/12/2006 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici