Abuso dei poteri d’ufficio: un vigile perseguita gli amici della sua ex!

Abuso dei poteri d’ufficio: un vigile perseguita gli amici della sua ex!

Un vigile perseguita gli amici della sua ex multandoli

da in Codice della strada, Curiosità Auto
Ultimo aggiornamento:

    Un Vigile urbano è stato deferito alla Magistratura per avere multato ripetutamente amici della sua ex

    La stupidità umana, a volte, non ha proprio limite, quando poi questa veste i panni di un pubblico ufficiale, il codice penale è bello che violato….

    E su questa trama un Vigile, che non doveva di certo brillare per intelligenza, se i fatti saranno accertati e verrà fatta piena luce sull’accaduto, a modo suo, approfittando del ruolo istituzionale che rivestiva, ha perseguitato non solo la sua ex, che ebbe a lasciarlo, sentimentalmente, ben 4 anni fa e che è dipendente dello stesso Comune dove presta servizio il vigile urbano, ma persino gli amici della donna, col torto, secondo lui, di averla difesa durante una lite.

    Le persecuzioni verso quest’ultimi sarebbero consistiti in tutta una serie di multe a ripetizione e, quasi sempre ingiustificate, per violazioni, reiterate al Codice della Strada, una sorte di vendetta subdola,se solo si pensi al ruolo che il Pubblico Ufficiale riveste nell’esercizio delle sue funzioni e che ha significato, per i perseguitati, il ricorso a tutta una serie di motivazioni, inoltrate in sede legale, atte a sottrarsi agli abusi del poliziotto.

    Attualmente il tutore dell’Ordine è stato sottoposto a procedimento disciplinare, sospeso almeno fino a quando non si completerà l’iter processuale in sede penale.

    E così, l’Otello metropolitano, in divisa, qualora si accerti la sua responsabilità nei fatti contestatigli, rischierà pure di perdere quella stessa divisa con la quale abusava dei poteri da essa conferiti.

    267

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Codice della stradaCuriosità Auto

    Salone di Ginevra 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI