Al Salone di Francoforte, a ruba la Lamborghini Reventon

da , il

    Al Salone di Francoforte, a ruba la Lamborghini Reventon

    Taglio del nastro, oggi, per la 62 esima edizione del Salone di Francoforte, i primi due giorni riservati solo alla stampa, ed ecco fare il suo ingresso in pompa magna la Lamborghini con la ?sua? Reventon, derivata dalla Murcielago LP640.

    Il design è in parte quasi sconcertante, nessun andamento armonico della vettura le cui linee sembrano quasi strasbordare dall?auto. Anche i particolari non sono da meno, un esempio, lo scarico ha dimensioni fuori logica, stessa cosa dicasi per la calandra e per l?aspetto generale della vettura.

    I propulsori, tuttavia, nonostante l?esagerazione delle forme della particolare auto, invece, non sono un fuori programmi, visto che la sportiva si dota dei normali propulsori presenti nelle altre Lamborghini e, dunque, nessuna estremizzazioni dei motori che, tuttavia, non sono per nulla ?tranquilli?, anzi?

    Gli interni sono curati al meglio, con pelle e Alcantara che si fondono insieme. La vettura, nonostante le estremizzazioni di sorta, piace, anzi è piaciuta, vista la ressa che si è formata fra quanti la volevano e quanti son rimasti senza, visto che la Casa automobilistica ne aveva prodotte solo 20 esemplari, al costo non proprio popolare! di un milione di euro, ciascuno, andati, letteralmente, a ruba.