Alfa Romeo Alfasud 2015: render riporta in vita la storica berlina del Biscione [FOTO]

Alfa Romeo Alfasud 2015: render riporta in vita la storica berlina del Biscione [FOTO]
da in Alfa Romeo, Auto 2015, Auto nuove, Berline, Rendering Auto
Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/04/2015 17:38

    Alfa Romeo Alfasud 2015

    E se rinascesse l’Alfa Romeo Alfasud nel 2015, come sarebbe? Dev’essersi chiesto proprio questo Radovan Varicak, il designer serbo che ha creato il render che potete ammirare qui sopra. Le proporzioni della fiancata sono esattamente quelle dell’Alfa Romeo Alfasud originale, di cui trovate un’immagine comparativa nel seguito dell’articolo. Quel padiglione rastremato, quella coda tronca che oggi si sarebbe definita da “fastback” e quel frontale aggressivo ed elegante al tempo stesso sono solo alcuni degli elementi che hanno reso famoso il suo stile, firmato da Giorgetto Giugiaro.

    Un’auto che ha fatto la storia

    Alfa Romeo Alfasud

    L’Alfasud è stata un’auto che ha fatto la storia, perchè è stata la progenitrice del segmento C premium, oggi affollato da marchi come BMW o Audi. È un’auto da ricordare anche perchè aveva soluzioni evolute per l’epoca, visto che meccanicamente portava al debutto un nuovo pianale a trazione anteriore, con sospensioni indipendenti all’anteriore con geometria MacPherson e ponte rigido con parallelogramma di Watt al posteriore. Per la sua costruzione fu pensato un nuovo stabilimento ad hoc, quello di Pomigliano d’Arco, fabbrica che ha dato la luce a tante Alfa Romeo più moderne e che oggi è sito produttivo della Fiat Panda. Ed il successo del pubblico è stato notevole, considerando che tra il 1972 ed il 1984 è stata prodotta in 1.017.387 esemplari, per poi cedere il passo alla sua sostituta, l’Alfa 33.

    VEDI ANCHE: Alfa Romeo 75: l’ultima berlina sportiva di Arese a trazione posteriore

    Il sogno di un appassionato

    Alfasud storica

    Ma torniamo con la testa ai giorni nostri, al 2015. L’Alfasud del 2015 è solo il sogno di un appassionato, il già citato Radovan Varicak. Difficilmente troverebbe spazio in gamma un modello simile, spazio occupato oggi dalla Giulietta e destinato, tra qualche anno, ad una nuova berlina a due volumi con l’inedito pianale a trazione posteriore dell’Alfa Giulia. Non possiamo che concludere l’articolo con l’augurio migliore per il rilancio del Biscione, che avrà inizio proprio il 24 giugno prossimo con la presentazione della nuova berlina sportiva di segmento D.

    VEDI ANCHE: Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde: prova su strada e in pista

    459

    ARTICOLI CORRELATI