Ambulanze e sirene

Ambulanze e sirene

La regolamentazione del Codice della Strada in fatto di sirene

La domanda nasce spontanea, i veicoli di soccorso pubblico, ambulanze, Forze dell’ Ordine, Vigili del Fuoco e quant’ altro, durante il loro servizio, sono autorizzati ad usare le sirene anche di notte? La risposta è si! Si fa riferimento all’ art. 177 del Codice della Strada e successive modifiche che recita testualmente:

1. L’uso del dispositivo acustico supplementare di allarme e, qualora i veicoli ne siano muniti, anche del dispositivo supplementare di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu è consentito ai conducenti degli autoveicoli e motoveicoli adibiti a servizi di polizia o antincendio, a quelli delle autoambulanze e veicoli assimilati adibiti al trasporto di plasma ed organi, solo per l’espletamento di servizi urgenti di istituto. I predetti veicoli assimilati devono avere ottenuto il riconoscimento di idoneità al servizio da parte della Direzione generale della M.C.T.C.. Agli incroci regolati, gli agenti del traffico provvederanno a concedere immediatamente la via libera ai veicoli suddetti.

2. I conducenti dei veicoli di cui al comma 1, nell’espletamento di servizi urgenti di istituto, qualora usino congiuntamente il dispositivo acustico supplementare di allarme e quello di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu, non sono tenuti a osservare gli obblighi, i divieti e le limitazioni relativi alla circolazione, le prescrizioni della segnaletica stradale e le norme di comportamento in genere, ad eccezione delle segnalazioni degli agenti del traffico e nel rispetto comunque delle regole di comune prudenza e diligenza.

3. Chiunque si trovi sulla strada percorsa dai veicoli di cui al comma 1, o sulle strade adiacenti in prossimità degli sbocchi sulla prima, appena udito il segnale acustico supplementare di allarme, ha l’obbligo di lasciare libero il passo e, se necessario, di fermarsi. E’ vietato seguire da presso tali veicoli avvantaggiandosi nella progressione di marcia.

4. Chiunque, al di fuori dei casi di cui al comma 1, fa uso dei dispositivi supplementari ivi indicati è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da lire centomila a lire quattrocentomila.

5. Chiunque viola le disposizioni del comma 3 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da lire cinquantamila a lire duecentomila.

379

Segui AllaGuida

Lun 28/11/2005 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Pippo 9 gennaio 2007 00:42

Sono un medico del 118. Quando si pensa alla sirena di un ambulanza la mente va subito ad un evento grave, c’è qualcuno che soffre e deve essere immediatamente curato e trasportato di urgenza in Ospedale. Questo valeva qualche anno fa. Oggi, e ve lo dice uno che ci lavora, nel 90 per cento dei casi la sirena è un inquinamento acustico bell’e buono, e serve piu’ che altro ad un rafforzamento della sessualità e/o personalità repressa di qualche autista, da una parte e dall’altra a non far rischiare all’operatore della Centrale del 118 che così esagera nel dare i codici di invio dell’ambulanza. Per non incorrere nell’errore di generalizzare, voglio precisare che mi riferisco al mio territorio.

Rispondi Segnala abuso
28 febbraio 2009 01:18

ci sarà un motivo perchè tu fai il medico e l’autista guida l’ambulanza.
voi siete seduti tranquilli e non vi immaginate neanche quanto sia brutto guidare inmezzo ad una manica disvampiti

Segnala abuso
El diablo 8 aprile 2009 00:05

ma tu sei fuori!!! sarà la tua sessualità ad essere repressa!!!

Segnala abuso
Piede Amaro 22 maggio 2009 17:46

Non so dove lavori cmq. se vieni a Roma ti invito a fare un turno con noi di 12ore,ti assicuro che la sirena non la mettiamo a sproposito……e cmq se qualche **** ci viene addosso dice sempre che non avevamo la sirena e trova in un’attimo l’avvocato compiacente.Ma tu caro pippo lo sai che un autista del 118 di Roma guadagna 1.300euro al mese,se l’avvocato da ragione al **** devo pagare io.Secondo te vale la pena?Quindi la sirena io la metto,poi sai benissimo che un verde passato dalla centrale a volte diventa rosso o viceversa.Mi dispiace per i tuoi autisti,visto che se medico puoi curarli.Un saluto.

Segnala abuso
Pippo 2 31 gennaio 2010 15:05

Sono anch’io un medico del 118, vittima di un infortunio in ambulanza con 9 mesi di assenza dal lavoro e con esiti di gravi lesioni. L’incidente dovuto esclusivamente alla negligenza, imperizia e imprudenza dell’autista. Cio’ non vuole significare che tutti gli autisti siano come il mio, ma vuole evidenziare che mentre il mio operato, come medico, riguarda solo il paziente, l’operato dell’autista che non posso scegliere, riguarda me, l’infermiere, il paziente , e un mezzo costosissimo come l’ambulanza. Quindi occhio alle responsabilita’. Non sempre tutti si comportano come me, che non ho infierito legalmente sull’autista, accontentandomi del risarcimento assicurativo.
Il problema bisogna inquadrarlo dall’alto.
1)Non è possibile avere un’ambulanza attaccata ad ogni cittadino. Credo che arrivare sul posto con una unita’ di rianimazione con medico, infermiere ed autista-soccorritore, sia gia’ un grande passo in avanti adeguato ad una societa’ civile, Arrivare qualche minuto prima, è vero che puo’ essere determinante, ma non giustifica il rischio degli operatori di procurarsi dei danni e soprattutto considerate le percentuali di coerenza dei codici di invio e quelli di rientro. Non dimenticate la prima regola del BLS : sicurezza ambientale! Andare fuori dal codice della strada significa infrangere questa regola.
2)Non è giusto rischiare piu’ di un’altro qualsiasi lavoro. Se esiste un codice della strada, vuol dire che sono stati valutati i parametri della sicurezza per tutti i cittadini.
3)Qualsiasi manovra che si fa fuori dal codice deve essere “a maggior ragione” fatta con piu’ prudenza. Passare col semaforo rosso va bene, ma a rischio ZERO.
4)Pretendere che gli automobilisti siano tutti bravi, svegli, altruisti ecc, è da persona che non conosce la societa’ ed è un ingenuo ” pericoloso” perchè peggiora la situazione.
5) E’ indubbio che la sirena produce nelle teste degli autisti deboli un effetto eccitatorio. La sirena serve per fare spazio al passaggio dell’ambulanza, non per spingere sull’accelleratore.
6) la sirena e le manovre fuori codice dovrebbero essere gestiti dal leader dell’equipe che è il responsabile generale dell’intervento, non dalla centrale operativa. Si nomini un leader per ogni equipaggio in ogni turno.
ANDATE PIANO ! E’ PIU’ CHE SUFFICIENTE IL NOSTRO INTERVENTO SENZA RISCHIARE LA PELLE, NON SIAMO I SALVATORI DEL MONDO.

Segnala abuso
Rey Tikal 27 ottobre 2010 14:54

sono un autista di ambulanze,(13 anni di volontariato e 16 anni come professione ospedaliera) concordo in parte con quello che dici ma nella mia città il codice di marcia non’è mai deciso dall’autista sino che dalla centrale operativa all’andata e dal medico a bordo o capo equippaggio al ritorno, è vero che taluni autisti (colleghi e non) non vedono l’ora di “schizzare via” e devo dire che sono per la netta maggioranza delle associazioni volontarie, chi lo fa di professione e quindi tutti i giorni, nel tempo si rende conto che raramente è una manciata di secondi che fa la differenza tra un soccorso riuscito e uno no. Il personale sanitario che trasporto, per il bene del paziente che ci attende, devo trasportarlo sul posto nelle migliori condizioni possibili, e poi ci tengo ad arrivare alla pensione nelle migliori condizioni di salute e credo che ci tengano anche i miei colleghi

Segnala abuso
12 dicembre 2010 18:46

pensa a fare il medico… sewmpre se lo sai fare!!!! un autista donna

Segnala abuso
Mark 25 novembre 2011 13:41

Credo che lei sia completamente fuori strada!!!!! PURTROPPO ci sono idioti che pensano di “pilotare le ambulanze” ma per fortuna son pochi.Mi rivolgo invece a chi veramente e con sacrificio fa questo lavoro.penso che le sirene specialmente quelle “penose delle automediche tipo elettrico” servono solo a farti sbattere NON TI SENTONO. BISOGNA AVERE ANCORA IL FISCHIO TIPO FIAT 238 E USARLO CON CRITERIO SOTTO INCROCI O QUANDO REALMENTE E DICO REALMENTE DEVI FILARE.,
buon lavoro a tutti

Segnala abuso
Gigi 13 gennaio 2007 09:58

Sono un autista soccorritore 118, lavoro a Milano, e in una realtà caotica come è la mia, ti posso dire che le sirene non vengono utilizzate a sproposito. Ora non so dove lavori, se in una grande città o in una piccola realtà provinciale, ma sarai sicuramente in accordo con me, se dico che guadagnare anche solo 3 minuti per aver utilizzato le sirene, su un arresto cardiaco possono fare la differenza tra la vita e la morte. Rimanere fermo ai semafori ad aspettare il verde, non è il massimo in un caso del genere.

Rispondi Segnala abuso
23 aprile 2010 18:26

hAI ragione

Segnala abuso
1 giugno 2007 16:48

tUTTO VERO, PERO’ LA RIGIDITA’ DELLE NORME CHE REGOLANO LA MATERIA FANNO ANCHE SI, CHE DI NOTTE, IN STRADA ISOLATA A SENSO UNICO, DESERTA E DI USO LOCALE…MAGARI QUANDO NON NE RICORRANO LE CONDIZIONI, VENGANO USATE PERCHE’ LO DICE IL CODICE ..PER TUTELARE CHI GUIDA NELL’OCCASIONE…..QUANDO NON CE NE SAREBBE LA NECESSITA’..PERCHE’ VIAGIA A 30/40 ALL’ORA ED UNA COMUNE ATTENZIONE, QUANDO NON CI SONO SEMAFORI….SAREBBE PIU’ CHE SUFFICIENTE….
PERO’……QUANTO INUTILE DISTURBO CHE GENERA “MALEDIZIONI” ALL’INDIRIZZO DI CHI EFFETTUA UN SERVIZIO DI PUBBLICA UTILITA’ !!

Rispondi Segnala abuso
Anarcoma 20 giugno 2007 19:06

Nella mia zona (vivo a Roma) è un continuo susseguirsi di:
sirene delle ambulanze (evidentemente utilizzate anche di domenica alle 2 del pomeriggio quando le strade sono semideserte e alle 3 di notte)
sirene dei carabinieri
sirene della polizia
sirene delle scorte di qualche sottosegretario ministro exministro o noto commentatore televisivo!!!!
Turbine avioniche di voli low cost (frequenza 5 decolli all’ora)
Credo che non si faccia molto per educare le maestranze (118-113-115) militari e non al rispetto della quiete e della salute dei cittadini (non sempre c’è la necessità di usare sirena e lampeggiatore), nè che vengano destinati sufficienti fondi di ricerca per l’abbattimento del rumore da jet che deve subire suo malgrado la collettività

Rispondi Segnala abuso
Lilo 14 novembre 2011 00:06

sono totalmente d’accordo con lei

Segnala abuso
Fidino49 3 agosto 2007 16:55

SONO UN AUTISTA DELLA CROCE AZZURRA DI RICCIONE E VORREI CHIARIRE UNA COSA. IN BASE ALL’ART.177 DEL CDS E DEI PROTOCOLLI INTERNI DELL’AZ. USL DI RIMINI GLI AUTISTI SOCCORRITORI CHE GUIDANO UN MEZZO DI EMERGENZA PURTROPPO NON SANNO COSA RISCHIANO IN CASO DI INCDENTE STRADALE. UN COLLEGA E’ANDATO A SBATTERE IN CODICE GIALLO E DOPO VARI PROCESSI E UDIENZE IN TRIBUNALE SI E’ VISTO RITIRARE LA PATENTE PER 15 GG I PUNTI E PAGARE 237 € DI MULTA.
QUESTA STA A SIGNIFICARE CHE SE ANCHE ABBIAMO LA SIRENA PURTROPPO C’è SEMPRE QUALCHE IDIOTA DELLA DOMENICA CHE NON HA SENTITO LA SIRENA HO HA VISTO IL MEZZO DI SOCCORSO IN AVVICINAMENTO.
SAREI ANCHE DELL’IDEA DI ABOLIRE LA BITONALE E RITORNARE AL VECCHIO FISCHIO, PERCHE’ PIU’ DI UNA VOLTA SI E’DIMOSTRATO CHE CON LA SIRENA A FISCHIO LA GENTE SI ORIENTA MEGLIO CHE CON LA BITONALE.
vORREI INOLTRE AGGIUNGERE CHE L’IGNORANZA E SOPRATUTTO LA SBADATAGGINE DELLA GENTE CHE VA PER STRADA CON AUTO, SEMBRA CHE VADA VIA IN BICICLETTA E CHE A MOLTA GENTE RITIRAGLI LA PATENTE SAREBBE TROPPO POCO. LE AMBULANZE SONO TRATTATE COME L’ULTIMA RUOTA DEL CARRO E NESSUN UTENTE DELLA STRADA GLI DA PRECEDENZA ASNZI SE POSSONO CERCANO DI BLO CCARTI LA STRADA.

Rispondi Segnala abuso
Adriano 18 aprile 2009 19:25

Fra parentesi, siamo trattati come ultima ruota del carro, nessuno ci rispetta come mezzo di soccorso, ma quando gli stessi hanno bisogno sono i primi a lamentarsi dei nostri ritardi spesso dovuti a degli idioti come loro!

Segnala abuso
Carlo alberto 8 agosto 2007 21:51

Le persone che criticano il suono di una sirena che sta cercando di guadagnare anche “una sola manciata di secondi” per salvare la vita umana che sta trasportando dovrebbero passare un giorno in ambulanza per capire cosa significa arrivare in tempo al P.S. e magari pensare che quella persona che viene trasportata è il suo familiare più caro!Quante volte vedo le macchine che davanti non si muovono, non ti fanno passare, ti fanno anche cenni chiaramente non dei migliori, mentre come volontario sto cercando di fare di tutto per portare in tempo quella persona che trasportiamo all’Ospedale e non solo dedicando con amore il mio tempo per gli altri ma con la coscienza piena di quello che sto facendo che non è per “disturbare” chi dorme o quello che è “costretto” a farmi passare conscio del rischio che corro in prima persona, patente, condanne, ecc.
Se arriviamo tardi anche di un minuto ci viene rinfacciato, se tentiamo di fare presto veniamo “accusati”, lo dico a tutti quelli che hanno da ridire di noi Volontari, se noi non ci fossimo ci sareste Voi ?
Da quello che leggo e che spesso ascolto diamo noia a quelli che si devono fermare o spostare, a quelli che stanno dormendo a quelli che gli da fastidio il rumore di una sirena e pertanto scusate se facciamo questo servizio anche per Voi !

Rispondi Segnala abuso
Maeco da lerici 16 dicembre 2008 18:18

concordo io sono soccorritore nella p.a di lerici sp 118 spezia soccorso, e quando uno va per strada con le sirene fanno finta di niente ma forse qualche volta dovrebbero provare loro a star dietro con 1 paziente magari in cod rosso (india 3)e magari il malato un loro parente…e non riuscire a passare perche TUTTI ti ostacolano la strada….

Segnala abuso
Sanbernardo 16 luglio 2009 01:42

il vero problema è che in Italia si esagera sempre! Queste associazioni di volontari del soccorso si sono moltiplicate perchè ci lucrano e bene anche e i così detti volontari prendono i soldi!So io dove potrebbero infilarsi le sirene questi volontari delle ambulanze!Li vedi che procedono quasi a passo d’uomo facendo un gran **** per niente. Bisognerebbe seguirli fino all’ospedale e, se è il caso, sadomizzarli. Non posso credere che viaggino sempre con codice rosso. Sono solidale con Pippo medico del 118 e la penso in modo analogo. Nella mia città sono sempre e solo le autoambulanze dei volontari a tutte le ore ,piccole medie e grandi, a disturbare. Le forze dell’ordine e vigili del fuoco, per quanto possa dire io, fanno dei dispositivi acustici supplementari un uso più che modesto. Ho avuto purtroppo neccessità di essere soccorso una volta, dopo un incidente stradale, e nonostante avessi solo(si fà per dire) una frattura di tibia e perone, l’autista guidava,su strada extra urbana a velocità moderata ma con la irena rigorosamente accesa! Per fargliela spegnere ho dovuto minacciare di volere scendere dall’ambulanza se non avesse spento la sirena. Il viaggio doveva durare quaranta minuti! cmq un’automobile mi avrebbe ugualmente, come una volta, magari con un drappo bianco esposto fuori dal finestrino(tò, stà passando un altro volontario, purtroppo abito tra tre ospedali) portato in ospedale. Ci sarebbero tantissime altre accuse da rivolgere al Sistema ma eventualmente lo farò in seguito. Qualche benpensante demagogo, buonista, populista e magari anche un pò **** potrà, leggendo questo commento, inorridire, ma questo è il frutto dell’esasperazione delle “genti” esposte a quei decibel gratuiti. Senza sirena e con molta attenzione,le emergenze vengono ugualmente risolte,è fattibile. In ogni caso questo è un grande problema e bisognerebbe che il ministro si occupasse di ciò magari con la kryptonite (se si scrive così)togliendo a costoro i superpoteri. Comunque, il mio scritto,come ho detto, potrà anche anzi è senzaltro impopolare ma a leggere ciò che scrivono gli autisti volontari ma che prendono i soldi si capisce immediatamente cosa hanno in testa ;consoliamoci pensando che poteva andarci anche peggio.

Segnala abuso
Piero 17 agosto 2007 09:08

Sono d’accordo per la sirena e segnali vari. Non sono d’accordo sull’intensità del suono.
Abito Rapallo e devo dire che l’intensità del fischio è esagerato. i deve essere una tonalità accettabile da tutti. C’è da ompazzire quando l’ambulanza ti passa a due metri di distanza, si perde l’udito velocemente.
Certo che ti fanno la visita audiometrica gratis, ma vorrei farne a meno. Ci deve essere un limite e i comuni dovrebbero intervenire quando questi sono sorpassati.Chi può darmi qualche valore tecnico di tolleranza può scrivermi.Lottiamo contro i rumori che ci rovinanano.

Rispondi Segnala abuso
VDS CRI 17 ottobre 2008 18:15

Io non sono d’accordo con te, perchè mi è capitato di rischiare un incidente contro ad un tir che non ha sentito la nostra sirena e ci ha tagliato la strada mentre noi stavamo rientrando in p.s. con un pz grave e con il medico a bordo. Mentre faccio servizio con altre ambulanze che hanno anche il fischio di posso assicurare che le macchine e i camion non si permettono di tagliarti la strada. Ci sono delle città che ce ne sarebbe tanto bisogno per poter arrivare vivi in p.s. sia l’equipaggio che i pz.

Segnala abuso
El diablo 8 aprile 2009 00:08

ma non dire fesserie! le sirene che montiamo sono omologate ed hanno il valore giusto! il problema sono le macchine che sono insonorizzate e gli autisti che le guidano poco intelligenti…

Segnala abuso
Lukas 16 giugno 2009 08:32

Quello che non capisco è perché gli autisti o soccorritori qui presenti prendano la questione sul personale! Anche se sarebbe bello (per chi abita vicino agli ospedali), eliminare la sirena è stupido, questo è ovvio!
Possibile che a nessuno passi per la testa che il volume sonoro richiesto nel traffico del mattino a una sirena non è lo stesso di quando viene usata alle tre di notte???? Possibile che non si possa arrivare a un dispositivo che abbia non dico 10 ma almeno un paio di livelli differenti? Il codice della strada prevede l’uso della sirena, okay, ma mi spiegate perché chi abita in zone vicine agli ospedali o, come me, davanti a una corsia preferenziale (dove non c’è mai traffico) nei pressi di un pronto soccorso, deve impazzire con quel rumore (mediamente una decina di volte in un’ora)?
Per me i soccorritori come i vigili del fuoco sono persone preziosissime e che ammiro tantissimo ma delle volte mi domando perchè non ci possa essere un minimo di buonsenso in più a livello generale nella gestione di quel necessario fastidio prodotto dalla sirena. Senza andare troppo lontano, sono stato di recente a Nizza e Parigi… li’ le ambulanze non sono rumorose come le nostre, perché? Eppure il traffico è lo stesso.
Ad ogni buon conto: grazie a tutti i soccorritori per il lavoro che fate! Siete comunque dei grandi (anche se alcune risposte non mi sono piaciute… pur nella ragione, si possono dire diversamente)!

Segnala abuso
Alessandro 21 agosto 2007 20:20

Salve ho letto con interesse la discussione sulle sirene…. be io non sono un’autista di ambulanza ma credo che ogni minimo secondo sia fatale…
P.S. Quacuno mi dice come si diventa Autisti
Grazie Alessandro

Rispondi Segnala abuso
Sanbernardo 27 febbraio 2010 16:36

Per diventare autista volontario devi avere le stesse capacità necessarie per essere ammesso al grande spettacolo del Grande Fratello,in pratica devi essere incapace di fare qualsiasi altra cosa.Auguri

Segnala abuso
Nicola giuliotti 2 settembre 2007 15:51

la Sirena?Dispositivo di primaria importanza,a mio avviso non ci debbono essere divieti di utilizzo,sia sul glorioso fischio e sulla classica bitonale…come gia detto serve a racimolare tempo utile;con rispetto,chissenefrega se la notte si sveglia gente o il giorno disturba(ci sono molti altri rumori più fastidiosi e che durano di più).Che io mi diriga con un morente al P.S.,o vada verso un palazzo in fiamme,o a una rapina,ho diritto per rendere un servizio migliore di utilizzare tutti i dispositivi dalle sirene agli ultimi arrivati lampeggianti rossi.

Rispondi Segnala abuso
Guido Golinelli 23 settembre 2007 16:44

Sono un autista del 118 di Bologna, istruttore di guida sicura per mezzi di soccorso nonchè vigile del fuoco volontario abilitato alla guida in emergenza di mezzi VVF superiori alle 3.5 t.
Quindi guido in sirena, se il caso lo richiede, sia nel lavoro che nel tempo dedicato come volontario.
Come abbiamo visto l’utilizzo dei dispositivi supplementari di allarme ottici è regolamentato dall’art. 177 del C.d.S.
Personalmente nelle ore notturne, se non in casi eccezzionali, evito l’utilizzo della sirena, ben CONSAPEVOLE però dei rischi che mi assumo in quanto solo se i dispositivi sono utilizzati congiuntamente i conducenti dei veicoli di soccorso possono violare le norme del C.d.S. (velocità, obblighi e divieti vari).
Quanto all’utilizzo diurno ritengo che le sirene omologate siano ben poco avvertibili dagli altri utententi della strada.
Le auto sempre più isonorizzate, l’utilizzo da parte di molti utenti della strada dei telefoni cellulari (in dipregio delle norme in vigore), la musica ad alto volume, la disattenzione, fanno si che il più delle volte i conducenti si accorgano dell’arrivo dell’ambulanza quando questa è solo a pochi metri dalla loro auto.
Inoltre manca, a mio avviso,la conoscenza delle norme che regolamentano la materia e ciò, spesso associato alla imperante maleducazione stradale fà si che o molti automobilisti proseguano imperterriti nelle loro manovre senza dare strada o effettuino manovre ben più pericolose che continuare per la loro strada.
Mi chiedo quindi: perchè quando un automobilista tedesco, austriaco, francese,inglese vede, anche solo in lontananza, i lampeggianti blu della mia ambulanza accosta e si ferma, prima ancora di aver percepito il suono della sirena ??
Un saluto a tutti.

Rispondi Segnala abuso
Carlo alberto 30 settembre 2007 18:09

Firenze, 30 settembre 2007

Partecipo completamente a tutto quello che ha detto il collega-volontario Guido Golinelli ed aggiungo che dovrebbero esserci sanzioni severe verso coloro che hanno un simile comportamento e cioè che quando arriva un mezzo a sirene spiegate neanche si spostano, oppure dimostrano di essere seccati del nostro arrivo, mentre altri ancora perfino Ti sorpassano.

Alcuni amici mi hanno chiesto ma perchè mettete la sirena e poi andate piano? Non sanno e non capiscono queste persone che stiamo cercando di arrivare al P.S. alla svelta, senza fermarsi, ma che a volte non possiamo correre stante la situazione grave del paziente che portiamo?

Ed ancora molti di noi per arrivare a fare il servizio di volontariato hanno fatto e superato diversi corsi, siamo tutti persone serie, dedichiamo il nostro tempo per aiutare il prossimo, ma non possiamo fare anche un corso di durata sufficente preso il proprio Comune di appartenenza o presso il proprio Comando dei Vigili Urbani e dopodichè essere autorizzati a segnalare certe targhe di auto?
Esistono i Nonni Vigili, esistono i Vigilini che fanno le contravvenzioni per i Parcheggi o per altri incarichi, non possiamo fare qualcosa in tal senso?
Ho tre testimoni con me di quando arrivando a Firenze nella Via di Villamagna a SIRENA SPIEGATA una persona ha messo il braccio fuori dal finestrino ed impedendomi di passare mi ha fatto anche il verso del dito medio….!
Ci sono altre situazioni di persone che Ti aiutano, come anche autisti dei mezzi pubblici che si mettano di lato e ti bloccano con la loro lunghezza le strade laterali per aiutarti a passare e questi noi li ringraziamo, ma non è questa una cosa normale che dovrebbero fare tutti?
Un saluto di cuore a tutti.

Carlo Alberto Donatini

Rispondi Segnala abuso
Nicola giuliotti 13 ottobre 2007 17:15

Purtroppo questa è la cafonaggine dell’italiano di bassa,media,alta società.Tutti quando sono in macchina si sentono i padroni della strada e guai a chi li disturba,persino se c’è un’Ambulanza o un’Autopompa alle spalle.Nel messaggio passato mi riferivo ad altri suoni fastidiosi che sono consentiti,ebbene ci sono dentro.Abito in prov.di Siena a Sinalunga,e annualmente per la festa religiosa viene posto il luna park in piena zona residenziale(ovviamente l’ho sotto casa)e per i primi 4 giorni dobbiamo sorbirci le 100inaia di decibel che mandano cn gli stereo anche per12 ore a fila le 14 giostre nella via che è sui 200m…Tutto ciò nn è vietato ma disturba molto più che un’Ambulanza,specie se di notte.Allora perchè alcuni tipi di sirena sono vietati quando un mezzo che li usa passa in strada e lo senti 30secondi al massimo un paio di minuti?Senza parole…

Rispondi Segnala abuso
Elena 17 ottobre 2007 17:15

Ciao, mi collego ad un passo dello scritto di Carlo Alberto, in molti sono convinti che le sirene ci servono per correre e non faccio altro che ripetere che servono,se effettivamente servono(perchè molti hanno anche la convinzione che le possiamo usare quando e quanto ci pare) per farci strada sempre con la dovuta cautela e nel rispetto delle condizioni del paziente che non è un pacco postale.

Rispondi Segnala abuso
Rostin 1 novembre 2007 16:23

“Rafforzamento della personalità repressa di qualche autista” parole sante, lavoro al 118 in sicilia da più di 4 anni come autista/soccorritore e diciamo la verità il 90 % degli interventi non è un codice rosso e di notte in strada a senso unico senza incroci pericolosi o in qualche paesino montano di qualche migliaio di abitanti la necessità della sirena è davvero inutili, ci sono occasioni in cui il rischio di incidente non sia superiore a quando guidiamo con la nostra macchina allora perchè usare le sirene?

Rispondi Segnala abuso
MARINA 4 dicembre 2007 13:41

Non e’ un commento bensi una domanda. Un’ambulanza a sirene accese puo’ circolare contro mano?

Rispondi Segnala abuso
Pino 24 giugno 2009 22:52

si – in caso di emergenza con sirena e lampeggiate acceso puoi passare ovunque ed effettuare quasiasi manovra – non sei comunque autorizzato a causare incidenti o danni, quindi devi fare la massima attenzione.

Segnala abuso
Christian EMT 19 dicembre 2010 22:14

Si!..ciao

Segnala abuso
Beppe 20 dicembre 2007 11:28

io sono autista della Pubblica Assistenza… secondo me è indispensabile l’utilizzo delle sirene (bitonale, fischio, amerciana) qualunque essa sia. Nelle ore notturne, in strade larghe e non transitate mi limito ad utilizzare soltanto i lampeggiatori, ma pronto ad attivare la sirena in caso di bisogno. Mi sono ritrovato con un codice rosso a bordo, e naturalmente con la sirena azionata (avevo bitonale e americana attive contemporaneamente), a dover fare 5 minuti di fila ad un semaforo perchè nessuno si faceva da parte. Quindi da quel giorno ho deciso che azionerò le sirene anche di notte qualsiasi sia la strada percorsa se il codice del medico del 118 lo permette.

Rispondi Segnala abuso
Nicola giuliotti 28 dicembre 2007 14:21

Bravo Bepppe!!!Assolutamente d’accodo anch’io!!!

Rispondi Segnala abuso
Carlo Alberto 29 dicembre 2007 12:02

Rispondo alla domanda di Marina del 4 dicembre:
un ambulanza come qualsiasi mezzo di soccorso-in-emergenza, come indicato al comma 1) dell’art.177 del Codice della Strada può fare “qualsiasi tipo di manovra” ovviamente con le massime attenzioni di ogni singolo caso assumendosene anche la responsabilità, ma per fare questo non basta l’uso della sirena ma anche l’uso contemporaneo dei lampeggianti di colore blù accesi come previsto e richiesto dal 2° comma dell’art. 177 del C.d.S.
Ricordo con simpatia a tutti gli amici che a volte scrivono sull’argomento del tipo … metto la sirena di giorno ma non di notte, oppure …da noia e la metto quando ecc., che le varie discipline regionali in Italia hanno recepito le richieste del 118 “obbligando” l’autista in emergenza ad azionare nell’interesse del paziente la contemporaneità delle luci blù e della sirena, tant’è vero che il Codice della Strada con l’art. 177 conferma e disciplina questi casi.
Grave sarebbe se venisse fuori che con un codice di emergenza si scoprisse che un mezzo di soccorso proceda in città o in mezzo al traffico senza l’uso dei mezzi atti a velocizzare proprio l’intervento stesso.

Rispondi Segnala abuso
Anonimo 30 dicembre 2007 17:34

Io non sono un soccorritore ne un’autista però l’altro giorno ero in autibus e ho visto un’ambulanza(in autobus non c’erano rumori particolari),ho notato che aveva i rotanti accesi,solo quando l’ho avuta a circa 1 metro di distanza dal lato dell’autobus(io ero vicino al finestino) mi sono accorto che aveva anche le sirene accese….penso anzi sono sicuro al 99%che avesse accesa solo la bitonale normale(omologata)…io mi chiedo è possibile che la sirena di un’ambulanza si senta così poco?!se entra in un incorcio non la si sente dalla parte opposta:…e poi c’è chi dice che le sirene andrebbero anche spente?!?!…questo non significa che io voglio le americane o fischi ma solo che delle sirene che si sentano un p’ di piu…..io opteri perchè le sirene fossero spente quando non cenessitano di essere accese(e questo lo può valutare l’autista del mezzo) però che quando vengono accese si possano sentire un po’ di più…e questo non per divertimento dei conducente ma per maggior sicurezza dell’equaipaggio dell’ambulanza e degli altri veicoli…Comunque vorrei ringraziare tutti coloro che prestano servizio sulle ambulanze e i mezzi di soccorso…un giorno spero di diventare vostro collega…..

Rispondi Segnala abuso
Uykryuk 30 dicembre 2007 20:30
Nicola giuliotti 20 gennaio 2008 19:58

Ripensando ai dispositivi di emergenza,di cui poco fa ho avuto modo di vederne le lamentele in altri forum soccorritori,mi associo alle proposte,non solo rimettere bit. e fischio insieme,ma aumentare anche i lampeggianti,oppure(sono stato l’anno scorso in america)aggiungere clacson potenti come quelli dei VV.F. Americani e Ambulanze.Si sentivano le sirene(e i clacson soprattutto)almeno tre minuti prima…Anche l’Italia dei balocchi si dovrebbe svegliare!

Rispondi Segnala abuso
Carlo Alberto 26 gennaio 2008 11:11

Condivido quanto espresso dall’amico Nicola Giuliotti sperando che i nostri concittadini si comportino – in questo – come gli americani e cioè vedere come ho visto che le macchine si spostano tutte e prima che il mezzo di soccorso sia a ridosso, come vigili metropolitani che corrono bloccando e fischiando le macchine agli incroci.

Rispondi Segnala abuso
Mauro 7 maggio 2008 00:41

Sono un apprendista autista-soccorritore di ambulanza della provincia di lecce. svolgo il mio servizio come tutti gli altri volontari di tutte le postazioni 118. volevo ricordare a tutti gli automobilisti che quando si vede sopraggiungere un’ambulanza a sirene spiegate, al suo interno oltre ad un malato più o meno grave, si trova anche uno staff di VOLONTARI (volontario è diverso da stipendiato, anzi è l’opposto!!!) quindi nessuno svolge quel lavoro per esaltarsi!SCUSATE TANTO SE VI DISTURBIAMO MENTRE CERCHIAMO DI SALVARE LA VITA AD UN VOSTRO AMICO, PARENTE, COMPAESANO ECC. Senza percepire STIPENDIO!!!!
grazie1

Rispondi Segnala abuso
24 agosto 2008 17:04

anche i volontari percepiscono soldi in nero ma li percepiscono,un volontario

Segnala abuso
Niko 8 luglio 2008 19:33

In tante occasioni si esagera quando si è alla guida di ambulanze aumentando la possibilità di incidenti stradali. Bisogna avere più responsabilità. Una domanda: come si diventa autista di ambulanza?

Rispondi Segnala abuso
FRANCESCA 12 luglio 2008 11:45

CIAO SE QUESTO è IL WEB DELLE AMBULANZE E SIRENE. IO VORREI ESSERE UNA SIRENA PERCHE HO VISTO IL PROGRAMMA DI H2O E VORREI CHE CLEO (POEBE TONKIN)EMMA (CLARIE HOLT)E RIKKI (CARIBA HEINE) VENISSERO A POPOLI ,UN SALUTO DA FRANCESCA. APPROPOSITO IO COME DISEGNO PER IL CURSORE DELLA FRECCIETTA HO MESSO UNA SIRENA VABENE ORA VI DICO CIAO……..

Rispondi Segnala abuso
Nicola giuliotti 14 luglio 2008 14:45

CHE??????Sii più chiara Francesca…

Rispondi Segnala abuso
Informazione 31 agosto 2008 14:25

Scusatemi ma volevo fare una domanda e vorrei che mi rispondesse uno che senza offesa ne è sicuro e che quindi è del mestiere.I lampeggianti si possono utilizzare solo con le sirene vero?Cioè in logica sarebbero lampeggianti più sirene nei codici rossi e gialli e basta?Niente sirene e lampeggianti nei verdi?o si possono usare anche solo i lampeggianti nei verdi?se qualcuno non ha voglia di rispondermi mi basta un sito che lo spieghi..grazie mille…

Rispondi Segnala abuso
4 settembre 2008 10:47

Per Informazione:
Ogni realtà ha il proprio protocollo.

Ad esempio in Trentino:
Cod Rosso e Cod.3: lampeg. + sirena
Altri codici : niente lampeg. e niente sirene.
In tutti i casi, con pazienti a bordo: fari accesi.

In alcuni casi giustificati, dopo autorizzazione della Centrale Operativa si possono utilizzare i lampeggianti senza sirena. Ad esempio se trasporto un paz. molto sofferente e necessito di zigzagare per evitare buche accendo i lampi per sicurezza stradale. O se necessito un trasporto il più possibile “soft” e sono in autostrada accendo i lampi per evitare che il solito idiota esca all’improvviso in sorpasso….

Segnala abuso
Cardigan 11 settembre 2008 10:26

ciao volevo un’informazione, qualcuno sa dirmi come si fa a lavorare come autista soccorritore presso il 118? intendo dire proprio stipendiato e non volontario. ringrazio per la risposta e porgo cordiali saluti a tutti

Rispondi Segnala abuso
Cardigan 11 settembre 2008 10:28

mi rendo conto di non essermi spiegato bene scusate..volevo sapere io sono in cerca di un lavoro e sarei interessato a quello come autista del 118 visto che svolgo già questa mansione presso la pubblica assistenza del mio paese..cosa devo fare? a chi mi devo rivolgere? grazie ancora

Rispondi Segnala abuso
1 ottobre 2008 10:00

BUONGIORNO A TUTTI VORREI FARE I COMPLIMENTI PER LA DISCUSSIONE MOLTO INTERESSANTE…(PER CARDIGAN: DIVENTARE DIPENDENTE DEL 118 …VARIA DA PROVINCIA A PROVINCIA PER LO PIU’ CHE IO SAPPIA SONO TUTTI RAGAZZI DIPENDENTI DI PUBBLICHE ASSISTENZA-CROCI VARIE ONLUS ANPAS..- O DI CROCE ROSSA -CHE ALLO STATO ATTUALE ASSUME COME INTERINALE- OPPURE C’E’ LA TRISTE STRADA DELLE COSI’ DETTE LUCRATIVE OVVERO CROCI PRIVATE CHE SI SPACCIANO ONLUS MA CHE IN REALTA’ LUCRANO E PAGANO IN NERO PERSONE CHE NON HANNO -IN QUEL MOMENTO-ALTERNATIVE O DEVONO FARE ESPERIENZA NEL SETTORE…)SE POSSO AGGIUNGEREI LA MIA SULL’ARGOMENTO DELLA DISCUSSIONE.. ANEDDOTI A PARTE LE NORME CHE DEVONO ESSERE DI RIFERIMENTO SONO IL CODICE DELLA STRADA E I REGOLAMENTI DEL 118 PROVINCIALE DI APPARTENENZA. IL CDS DEFINISCE PER TUTTI GLI OPERATORI CHE HANNO UNA SIRENA SULLA TESTA 118 POLIZIA CC ECC ECC “L’URGENTE SERVIZIO D’ISTITUTO” E “IL NON URGENTE SERVIZIO D’ISTITUTO” DEFINITI IN BASE ALLO “STATO DI NECESSITA’” DALL’OPERATORE CHE RICEVE LA CHIAMATA E L’INOLTRA ALLA SQUADRA..IN URGENTE SERVIZIO D’ISTITUTO E’ CONSENTITO L’USO DEI DISPOSITIVI SUPPLEMENTARI SIRENA E LAMPI CHE USATI CONGIUNTAM ENTE CONSENTONO DI ANDARE IN DEROGA ALLE NORME DEL CDS MANTENENDO COMUNQUE UNA “CORRETTA E DILIGENTE” CONDOTTA DI GUIDA (ESEMPIO ENTARRE CONTROMANO IN AUTOSTRADA SENZA SCORTA NON SI PUO’ FARE NEPPURE CON SIRENE E LAMPI..)E’ CONSENTITO L’USO ANCHE DEI SOLI LAMPI MA QUESTO NON DEROGA L’AUTISTA ALLE NORME DEL CDS. OGNI MOTORIZZAZIONE MINISTERIALE POI (QUELLE DELLE TARGHE DIFFERENTI DALLE CIVILI PER INTENDERSI CARAMBA POLIZIA CROCE ROSSA….) HANNO UNA NORMATIVA SPECIFICA CHE AD ESEMPIO PER LA CRI PREVEDE IL SOLO UTILIZZO CONGIUNTO DEI DISPOSITIVI SUPPLEMENTARI. CHIUSO L’AMBITO DEL CDS PASSO AL REGOLAMENTO/CONVENZIONE DEL 118 DOVE NON ESISTE LA DISTINZIONE DEL CDS PER URGENTE E NON URGENTE MA ESISTONO I “CODICI COLORE” CHE PENSO CONOSCIATE… ORA ESSENDO LA REALTA’ DEI 118 PROVINCIALE COM ALTRI CONFERMANO OGNI REALTA’ E’ A SE STANTE NEL RICONOSCERE E USARE QUESTI CODICI A MILANO ED ESEMPIO IL ROSSO E IL GIALLO IDENTIFICANO L’URGENTE SERV D’ISTITUTO…
BEH O FINITO CERCANDO DI ESSERE IL PIU’ COMPATTO POSSIBILE SPERO DI AVER DATO A TT VOI INFO UTILI.. BUON LAVORO.
P.S. DIMENTICAVO….HEHE OLTRE ALLA NORMATIVA ESISTE IL FATTORE UMANO UN AUTISTA INTELLIGENTE E’ RARO QUANTO AFFIDABILE …….

Rispondi Segnala abuso
1 ottobre 2008 10:15

NOOO SCUSATE ANCORA MA QUESTA NON L’AVEVO LETTA:

Mauro
7 Maggio 2008 00:41
Sono un apprendista autista-soccorritore di ambulanza della provincia di lecce. svolgo il mio servizio come tutti gli altri volontari di tutte le postazioni 118. volevo ricordare a tutti gli automobilisti che quando si vede sopraggiungere un’ambulanza a sirene spiegate, al suo interno oltre ad un malato più o meno grave, si trova anche uno staff di VOLONTARI (volontario è diverso da stipendiato, anzi è l’opposto!!!) quindi nessuno svolge quel lavoro per esaltarsi!SCUSATE TANTO SE VI DISTURBIAMO MENTRE CERCHIAMO DI SALVARE LA VITA AD UN VOSTRO AMICO, PARENTE, COMPAESANO ECC. Senza percepire STIPENDIO!!!!
grazie1

CARISSSSSSSIMO NON CI CONOSCIAMO E TANTO BASTA MA GUARDA TI GARANTISCO CHE PER PARLARE COSI’ , HAI DELLE LACUNE SULLA STORIA DEL VOLONTARIATO… IO ODIO LA DIATRIBA TRA VOLONTARI (A MILANO NOTE COME CRAPE) E DIPENDENTI…. PERO’ OKKIO PERCHE’ SPESSO DIETRO UNA ONLUS SI NASCONDE IN CONSIGLIO DI AMM.NE FATTO DA VOLONTARI CHE CI MANGIA…SFRUTTANDO LA BUONA FEDE E IL FANTASTICO SPIRITO DI ALTRUISMO CHE MUOVE E HA MOSSO ALCUNI RAGAZZI…CHE POI ANCHE LI’ SAREBBE DISCUTIBILE MA MI SN GIA’ DILUNGATO TROPPO… CMQE VOGLIO SPRONARE LA TUA GIOVANE(IN SENSO VOLONTARISTICO)MENTE A TUO AVVISO UN SERVIZIO COME QUELLO DEL 118 PER IL CITTADINO E’ CORRETTO CHE SIA SVOLTO DA VOLONTARI? PER PROFESSIONALITA’ ED ESPERIENZA NON SAREBBE MEGLIO PROFESSIONALIZZARE CON DIPENDENTI E ORGANIZZARE I VOLONTARI COME FANNO I VIGLI DEL FUOCO?A PRESTO E PASSAMI UNA FRECCIATINA SE UN GIORNO VERRAI A SALVARE LA VITA A ME (E TI RICONOSCERO’ NEGLI OKKI DELLA SUEPR CRAPA CHE HO DAVANTI…) BEH SE NON POSSO ANDARMENE SULLE ROTULE FAMMI MORIRE SERENO NON PROTRARRE LA MIA AGONIA… HEHE CIAO IN BOCCA AL LUPO PER TT

Rispondi Segnala abuso
Carlo Alberto 12 ottobre 2008 01:23

Ho letto gli ultimi commenti e le ultime domande che spesso sono ripetitive e può anche essere giusto che lo siano.
Vorrei partire dal discorso se è meglio che il servizio del 118 sia fatto da volontari o da personale medico o paramedico.
Credo che si sia tutti d’accordo che se a partire dall’autista (e la mia non è una battuta, in quanto l’autista partecipa quasi sempre agli interventi) il personale dovrebbe essere solo perosnale medico o comunque medico più infermieri spe****ti.

Non si conosce esattamente la cifra esatta, ma in tutta Italia, formata da oltre 8400 Comuni, sembra che a disposizione del 118 ci siano circa 2.500.000 di persone che al 90 e passa per cento sono tutti Volontari. Vi imagginate dover assumere 2.500.000 di persone tra medici ed infermieri …?

Vi immaginate magari uno sciopero di categoria con i malati fermi nelle case o infortunati per le strade o nei cantieri?

Se c’è uno sciopero del personle degli aerei o che sia per turismo o per lavoro si può partire anche il giorno dopo: il malato o l’infortunato non può aspettare a volte neanche 1 minuto.

Per cui questo è un servizio che deve essere “sentito” fatto con la massima diligenza da Volontari.

In tutti questi anni che presto servizio ho visto e trovato colleghi di altre associazioni a servizio del 118 che sono veramente bravi, a volte ho constatato delle carenze. Ci sono infatti associazioni che fanno dei corsi con personale di livello veramente eccezionale e con corsi che durano centinaia diore specialmente per il secondo livello a cui devono seguire i corsi di retraining con ulteriori esami.
Poi sta a noi aggiornarci, studiare sempre la materia che ci riguarda in quanto dobbiamo comportarci come se fossimo giocatori di calcio o di altra disciplina sportiva che se non fanno allenamenti continui, che a volte costano sacrificio notevole, non porteranno nessun risultato alla propria squadra.

Io credo nel Volontariato che però deve essere affrontato in modo serio, partendo da uno studio approfondito e continuo della materia, deve essere fatto in silenzio, intendendo dire senza attendersi ringraziamenti o peggio ancora pensare di essere pagati per un servizio sociale così importante e necessario.
Dove presto servizio io ci sono tanti operai, impiegati, avvocati, ingegneri, insegnanti, siamo tutti alla pari, siamo una gran bella squadra di oltre 200 volontari, ci vogliamo tutti bene perchè lo facciamo tutti con “voglia di farlo” perchè vediamo il bisogno che c’è, magari fossimo di più in tutta Italia e magari ancora quando parlano di noi sui giornali evidenziassero il “bisogno” enorme che questo settore avrebbe di altri volontari per farlo bene con una presenza sempre più pronta alle chiamate del 118.
Un saluto a tutti

Rispondi Segnala abuso
Ciano 16 ottobre 2008 18:23

Salve a tutti io sono un po’ ignorante in materia pero’ volevo delle info , e forse voi siete le persone giuste.
Sono un ragazzo di 28 anni che ha conseguito tutte le patenti di guida, e ritengo di avere un po’ di esperienza sulle strade italiane.
Quello che mi interessava sapere è che mi piacerebbe diventare un autista per il trasporto urgente di organi e plasma.
Se qualcuno di voi è in grado di darmi delle dritte su dove rivolgermi gli sono davvero grato.
Grazie a tutti !!!

Rispondi Segnala abuso
Carlo Alberto 19 ottobre 2008 22:10

Rispondo a Ciano.
Caro Ciano, se vuoi fare l’autista per il trasporto del plasma Ti consiglio di rivolgerti ad una Associazione di Servizio Sanitario tipo Misericordia, Umanitas, Fratellanza Militare ecc. o alla Croce Rossa.
Per poterlo fare , se non sbaglio, devi avere per prima cosa il requisito minimo di I° livello soccoritore, la patente almeno da tre anni e nessun tipo di condanna.
Credo che anche questo varia da Regione a Regione ma prendi meglio informazioni presso una delle strutture di cui sopra.
Abbiamo bisogno anche del Tuo servizio, grazie in anticipo e ciao.

Rispondi Segnala abuso
Blade 11 gennaio 2009 01:02

polizia di lavoro,autista cri di volontariato..
Nord-est la mia terra..
Qui sirenee lampeggianti se serve,se basta solo lampi..Ho fatto trasporti da udine a milano o roma..E da pordenone in la,più mi allontanavo dalla regione,e più schifosi erano gli automobilisti..
Sarà stato un caso..
Dai pompieri e polizia americani dobbiamo prendere le sirene,i clacson,e le barre di acciaio davanti ai mezzi,con le quali spostano materialmente le auto che gli alzano il dito e non li fanno passare..

Rispondi Segnala abuso
Nicola giuliotti 31 gennaio 2009 21:33

Per quanto riguarda i codici e i dispositivi di emergenza,vi posso dire come funziona il siena 118.
Faccio il corso alla Misericordia di Sinalunga e ci hanno spiegato come va : bianco e verde niente rotativi e sirena(se non solo lampeggianti su ordine della c.o.118 per cod.verde), giallo e rosso utilizzo associato dei sistemi acustici e visivi.Magari con codice giallo si fa un po’ più attenzione al codice stradale.Comunque circa quattro anni fa fui soccorso a scuola in codice giallo e mi ricordo anche la fischio agli incroci da Montepulciano all’ospedale.

Rispondi Segnala abuso
Nicola giuliotti 31 gennaio 2009 21:48

Infine per ricollegarsi al discorso di Blade,un’ultimo fatto successo a Siena,prima di Natale.Un’ Ambulanza nel Corso con sirene e lampeggianti a tutta forza,rimane bloccata da un furgone parcheggiato in mezzo alla strada.Morale della favola ,nessuno scese a spostare quel furgone e l’ambulanza dovette fare marcia indietro per quei vicoli medievali e scegliere una preferenziale.Ora a questo cretino,scusatemi la parola,dovrebbero togliere patente e mezzo e lasciarlo a piedi a vita.Scusate ma cose del genere non si possono tollerare.Chi di voi fa l’emergenza sa quanto siano preziosi i secondi,senza retorica…

Rispondi Segnala abuso
Roberto 18 febbraio 2009 12:32

Ciao sono un soccorritore volontario del 118 nella provincia di Parma. Concordo pienamente con Nicola Giuliotti, ogni volta che esco in codice rosso ( da noi l’utilizzo dei dispositvi acustici e luminosi è consentito solo su i rossi) incontro sempre un cretino che si immette in rotonda davanti a noi e ci rallenta, oppure qualcuno che ha la musica al massimo od è al cellulare e non sente la sirena facendoci perdere secondi importantissimi. Per queste persone io proporrei il ritiro della patente per 1 anno e il sequestro del mezzo ( con spese di deposito a carico del proprietario)per 2 anni.
Comunque noi di notte su i codici rossi usiamo solo i lampeggianti e in caso incrociamo qualche veicolo o semaforo rosso utilizziamo le sirene solo per superare il veicolo o l’incrocio. Credo che sia giusto così, che bisogno c’è di far **** se per strada non c’è nessuno? Certe volte, a seconda del mezzo, usiamo anche la cosidetta sirena americana…

Un saluto a tutti i volontari del 118 d’Itaila.

P.S.: Io sostengo che il nostro sia un lavoro molto duro e di cui pochi ci sono riconoscienti.

Rispondi Segnala abuso
Carlo Alberto 19 febbraio 2009 18:33

Concordo in gran parte con quanto detto dall’amico Roberto. non sono d’accordo quando dice che “può decidere lui” di non mettere le sirene quando non ce ne è bisogno.
Quando il 118 ci dice di mettere lampeggianti e sirene è principalmente nell’interesse del trasportato – che arrivi al più presto alP.S.- e dall’altro per i veicoli, motoveicoli e pedoni che non abbiano ad imbattersi con l’ambulanza che arriva.
Se è vero come è vero quello ce dice l’amico Roberto che spesso non ci sentono arrivare con le sirene accese, figuriamoci senza…!
Io non vedo l’ora di spengerle, perchè mi entrano proprio dentro, ma certamente non prima di avere consegnato il trasporato. Certo se fai dei tragitti dove non ci sono ne case, ne incroci, ne traffico sono d’accordo sulla inutilità, ma mi domando se legalmente siamo in regola con le disposizioni ricevute dal 118 che ci dice di procedere con i due sistemi inseriti: e se al buio attraversa la strada qualcuno dopo cosa succederebbe?
Comunque seguitiamo a parlarne di questi problemi con la speranza che “qualcuno” prima o poi leggendo quanto da noi relazionato possa far prendere delle decisioni serie del tipo di quelle che suggeriva Roberto.
Ciao e buon lavoro a tutti.

Rispondi Segnala abuso
Federico 12 marzo 2009 09:26

Cia a tutti, sono un’autista di ambulanze della PA di spezia….leggo cn stupore di gente che si lamenta x le sirene….e con altro stupore sento i miei amici che mi dicono che noi come la pula e i vvf usiamo le sirene x andare a prenderci un caffe!!!
Rimango sempre basito quando con il mio CMR cerco di volare verso l’ospedale di destinazione…..e la gente non si sposta….e quando poi cominci ad usare l’HORN e a smoccolargli dietro tutti i santi del paradiso….questi si risentonopure….
Cmq il discorso è un’altro….le sirene e i lampegginti vivono in simbiosi…uno senza l’altro non ha senso…..che sia notte fonda….che sia giorno io se sono in G o in R attivo sia lampeggianti che sirene…1….guadagno strada…..2 tutelo me….il mezzo….il mio ecquipaggio e successivamente il paziente…..quando buchi un incrocio con il semaforo rosso anche se sei in sirena….e passi a 20km/h hai il cuore in gola…..e purtroppo qui a spezia 2 ragazzi sono morti alle 5 del mattino…..centrati da una ambulanza….xke nn avevano sentito le sirene….e c’è pure gente che continua a dire che andrebbero levate….io le aumenterei….xkè spesso e volentieri la gente ti sente all’ultimo….e c’è rischio di farsi moooolto male!!!

Rispondi Segnala abuso
Schioppo 30 maggio 2009 23:52

Sono un autista volontario, mi piacerebbe saper se durante un trasferimento di un malato, non in emergenza, so che la sirena non è ammessa mai(almeno credo,)le luci lampeggianti sulle autostrade so che si possono accendere, e sulla corsia di energenza con i lampeggianti accesi si può passare (sempre per un trasferimentyo non urgente)

Rispondi Segnala abuso
Carlo alberto 2 giugno 2009 13:13

Carissimo Schioppo,

quando sei in Autostrada:

- in emergenza, devi accendere i lampeggianti
-non in emergenza, i lampeggianti non vanno accesi

Però quando sei in Autostrada, anche senza il paziente e vedi il traffico bloccato, dopo avere messo i lampeggianti hai diritto – con la dovuta attenzione e velocità adeguata – a transitare sulla corsia di emergenza, come da art,176 del C.d.S. comma 12 e 14 ed art. 3 comma 15.
Ciao e stai attentissimo

Rispondi Segnala abuso
26 luglio 2009 04:13

sono un autista soccorritore di ancona e volevo dirvi semplicemente che chi parla a sproposito lo fa solo perchè non ha un tubo da fare. il codice della strada è molto chiaro:lampeggiatori=segnale luminoso di emergenza, sirena=segnale acustico di emergenza. forse non tutti sanno che nel momento in cui vengono accesi i lampeggiatori si ha l’obbligo di accendere anche la sirena e non andando ad intervalli a piacimento. in italia l’uso dei lampeggiatori è usato in modo anomalo. se non si è in codice rosso o giallo che superi il tempo max previsto per l’arrivo non vanno accese MAI!!!! andate tutti a leggere il codice della strada aggionato a gennaio 2009.

Rispondi Segnala abuso
Carlo Alberto 2 ottobre 2009 20:14

Carisimi tutti che leggerete queste mie due righe.
Questo spazio che raramente andiamo ad utilizzare andrebbe usatoo di più in modo costruttivo parlando della nostra attività di Soccorritori sia come Volontari che come dipendenti.
Dovrebbe servirci per porci domande e darci delle risposte serie e costruttive.
Chiedo cortesemente a tutti Voi se conoscete un sito su cui già si può partecipare su questi argomenti.
In attesa vi saluto

Rispondi Segnala abuso
21 ottobre 2009 09:39

Salve io vivo a Roma vicino Via candia (gli autisti romani la conosceranno bene), la strada è un largo senso unico con diritto di precedenza, con un solo semaforo all’altezza della metro ottaviano.
Di mattina la strada è poco trafficata, nelle ore di punta molto di più, di notte è praticamente deserta, ebbene tra i 3 momenti della giornata non vi è differenza! Posso capire che di mattina e di pomeriggio la sirena sia molto utile, ma mi spiegate perchè di notte con la strada libera (ripeto un senso unico DESERTO con diritto di precedenza) dovete accendere queste maledette sirene? Una notte di queste l’infarto me lo farete venire voi!
Un altra cosa su cui riflettere: in Italia il 70% delle morti è causate da patologie legate allo stress, ebbene per molta gente che abita vicino le strade battute quotidianamente dalle ambulanze la quantità di stress accumulato è incredibile, me compreso! A mio parere siete ne più ne meno diversi da qualsiasi altro automobilisita italiano: vi comportate incivilmente come qualsiasi altro, sapete solo accusarvi a vicenda, ma la verità è che siete tutti uguali, INCIVILI.

Rispondi Segnala abuso
Carlo Alberto 21 ottobre 2009 10:38

Io spero che il Suo sia uno sfogo fatto senza pensarci bene prima di scriverlo. Ma Lei lo sa che siamo obbligati per Servizio di Istituto del 118 e del Codice della Strada ad usare insieme sia le luci che le Sirene? E poi perchè parla di ambulanze e non parla della Polizia e dei Carabinieri che se arrivano tardi la rapina o l’incidente è già avvenuto ed allora potrebbero andare più piano e senza sirene? Si rende conto della assurdità che ha detto? Noi siamo come altri servizi di istituto di urgenza vedasi i pompieri gli dica di andare più piano e senza sirene per arrivare a casa sua incendiata ….! Noi portiamo persone che sono in situazioni spesso di gravità tale che se non ci muoiono in ambulanza è spesso dovuto alla profesionallità dei Soccorritori e dei medici ed infermieri che partecipano a salvare quella persona.
Io e non solo l’unico, sono un volontario e dedico il mio tempo libero per cercare di aiutare gli altri, per fare questo dobbiamo partecipare a corsi di formazione ed esami che non sono facili, quando andiamo su un servizio del 118 rischiamo sempre e solo in proprio, nel guidare l’ambulanza in mezzo ad un traffico che spesso “non ti sente, ci avviciniamo al paziente sapendo che dipende tutto dalla nostra persona e possiamo andare incontro a delle responsabilità non indifferenti,, in quanto in Italia è spontanea la critica e non la collaborazione o la compensione, come ha fatto Lei scrivendo che Lei è disturbato…. e che noi siamo perfino incivili a fare quello che facciamo ! Ma si rende conto di quello che ha detto? Mentre noi dopo avere lavorato tutta la giornata dedichiamo la sera o la notte o le nostre ferie ad un Servizio di urgenza sulla salute sia esa dovuta a problemi personali, incidenti, infortuni sul lavoro, in casa, in fabbrica, in una scuola, per la strada e spesso quando arriviamo guardano l’orologio per dirci “o quanto ci avete messo”.
Potrei scrivere dell’altro, ma spero che sia sufficiente quello che ho scritto. Sperando che non abbia mai bisogno urgente di noi, La saluto.

Segnala abuso
Xxx 3 gennaio 2010 09:51

Tutti quelli che criticano i dispositivi sonori dei mezzi di soccorso sono persone incoscienti, guidare un mezzo di emergenza non è come guidare una macchina, devi calcolare la reazione delle persone alla vista dei lampeggianti(xkè ormai in macchina sono tutti distratti da telefoni e via dicendo), la reazione dei pedoni, ho letto in un post che un ambulanza aveva lampeggianti e sirene accese mentre camminava a 40 km/h, vi sembra una cosa strana??? guidateci voi nel traffico a più di 40 km/h senza sirene. provate l’esperienza di un mezzo di emergenza e poi parlate… un giorno servirà a tutti un ambulanza e quel giorno se non arriva in tempo non dovete lamentarvi…

Segnala abuso
Sanbernardo 27 febbraio 2010 20:59

salve,mi trovo a pensarla esattamente come Te!perchè non portiamo avanti un’azione collettiva per cercare di cambiare la disciplina che regolamenta l’uso delle sirene?Io ci sto!

Segnala abuso
Il fede 22 ottobre 2009 09:52

Caro anonimo,

non hai emmeno il fegato di firmarti vabbè….

Cmq come ha gia detto carlo…..prova ad andare a dire ai VVF di non usare le sirene….e vedi come ti ridono in faccia…..prova a dirlo alle forze dell’ordine che devono svlgere il loro lavoro…..prova a dirlo al paziente che stiamo portando noi e che magari sta rischiando la vita di non usare le sirene xkè tu sennò ti stressi…..ma vai a quel paese va!!!!

Vedi si che se un tuo parente sta male come non vedi l’ora che l’ambulanza cammini ed arrivi velocemente!!!!

Alcuni come me lo fanno di lavoro….altri per passione…..ma siamo tutti legati da un’unico filo conduttore….aiutare voi….starvi vicino nel momento piu merdoso o piu bello(mi sono capitati dei parti…..e veder nascere un bimbo è una cosa unica al mondo….che noi siamo dipendenti o volontari lo facciamo per recare un servizio a voi….per aiutarvi per starvi vicini….ma questo non sembrate capirlo…..

Beh ti dico la verità…..ti auguro di non aver mai bisogno di noi…..ma se disgraziatamente dovesse capitare di chiedere aiuto al 118….spero che l’ambulanza vada piano piano e senza sirene…..

con questo saluto tutti i volontari i dipendenti e medici e infermieri….che ogni giorno, che ci sia la pioggia il sole o la neve….sono sulle strade a tendervi una mano….grazie anche da parte di un vostro collega!!!

Rispondi Segnala abuso
Alfasei 6 gennaio 2010 22:25

Ragazzi,ma perchè vi preoccupate tanto se accendere o meno la sirena,i mezzi di soccorso ne sono dotati,il codice della strada ve lo permette ed ognuno valuta il tipo di intervento usando sempre la massima cautela ,l’importante è non usare i sistemi di emergenza per un uso illecito.
La vita di una persona è più importante di un inquinamento acustico.
Saluti da uno che guida autoradio dei cc. da 28 anni.

Rispondi Segnala abuso
Carlo Alberto 7 gennaio 2010 16:40

Perfetto, sono pienamente d’accordo con quanto scritto da ALFASEI

Segnala abuso
Marco 118 spezia 28 febbraio 2010 12:50

Più leggo questi commenti….e più capisco quanto gli italiani siano ignoranti….

Una petizione per regolamentare l’uso delle sirene????ma stiamo scherzando????come ha gia detto qualcuno….andate a dire ai vigili del fuoco di girare senza sirene solo con i lampeggianti….poi voglio vedere quando le autobotti centrano gli idioti che NEMMENO CON LE SIRENE SI SPOSTANO….

Io vorrei capire cosa diavolo vi sta prendendo….se accendiamo le sirene ci sarà un motivo….è logico che anche noi dobbiamo muoverci a buon senso(se faccio un intervento a 300mt dalla sede alle 3 di notte le sirene non le accendo)…..ma stai tranquillo che come riparto per tornare in ospedale…..le sirene le accendo eccome…senno col **** che buco un semaforo rosso….

Poi succedono gli incidenti come qui a spezia…dove una ambulanza della cri…CON SIRENE E LAMPEGGIANTTI ACCESI….passa al semaforo rosso…e 2 ragazzi in scooter non l’hanno sentita e sono morti….loro ed il paziente in ambulanza….gia con le sirene non ci sentite o fate finta di non sentirci…ora non volete nemmeno che le usiamo???ma andate a giocare con le barbie repressi…mi ha fatto troppo ridere l’anonimo stressato dalle sirene….hahahahaha

Rispondi Segnala abuso
Nicola giuliotti 1 marzo 2010 14:52

ormai è più di un anno che presto servizio in emergenza,quindi posso ben dire come la gente si comporta quando usiamo la sirena…Posso dire,altresì,che abbiamo autisti che fanno un uso squisito dei dispositivi,ad es.,se ci capita un codice giallo in piena notte,usiamo solo i lampeggiatori,ma l’autista rimane sempre pronto a accendere la sirena.Certo non sarebbe regolare,ma andando in strade completamente deserte,in piena campagna,non c’è la necessità di suonare.Ma è anche vero,che gli automobilisti,non sono interessati alla sirena,molti non la considerano.Tempo addietro in cod.rosso per incidente,un’auto allo stop(noi avevamo la precedenza per obbligo,dato che ci trovavamo nella strada maesrta a seconda dei dispositivi usati o no)ci mandò a f….o perchè voleva passare,e abbiamo rischiato una collisione.Qui non ci vuole un regolamento per le sirene,per proteggere qualche nevrotico di passaggio,ci vuole una corretta educazione stradale,nei confronti di questi dispositivi.Infatti,spesso e volentieri,anche chi si ferma perchè ti sente,magari ti inchioda davanti,o si ferma in curva o in un dosso,e te non puoi nemmeno superarlo.Da questo viene fuori quanto possa essere rischiosa una corsa in ambulanza…ma proprio per tale motivo,non si giustificano corse indisciplinate di alcuni autisti…la sirena va usata per prendere strada e arrivare prima in H,o sull’obiettivo,ma non bisogna scapicollarsi a 150 orari,in pieno traffico…a quel punto puoi andare anche a 60,ma dai modo di farti sentire e farti dare spazio…purtoppo non è raro sentire di incidenti tra mezzi di soccorso e autovetture,come descritto nel messaggio prima. Con questo si deve concludere dicendo che le sirene devono essere sempre utilizzate nei codici consentiti,e che può stare nell’equipaggio un civile e corretto uso di tali disp.,ma altresì che gli automoblisti siano molto più preparati a dare spazio ai mezzi di soccorso,con una corretta e massiva educazione stradale.
Nicola

Rispondi Segnala abuso
Rainbowsix 3 marzo 2010 01:15

Allora, fatemi dire due parole.
sono un volontario della Misericordia di Pistoia, quindi di sirene ne sento parecchie.
Abbiamo parlato di uso spropositato delle sirene da parte degli autisti delle ambulanze. Bene, allora fatemi spiegare i codici di attivazione della centrale operativa del 118:
cod. VERDE: può significare tante cose, dal ricovero/dimissione dall’ospedale o traferimento.
cod. GIALLO: emergenza di lieve entità. la centrale ti autorizza ad usare dispositivi di segnalazione luminosi ed acustici (perché si tratta di una EMERGENZA!!).
cod. ROSSO: emergenza di grave entità. la centrale ti autorizza ad usare dispositivi di segnalazione luminosi ed acustici (EMERGENZA!!).
cod. BLU: ARRESTO CARDIO-RESPIRATORIO!! è l’emergenza di più grave entità! ovviamente la centrale ti autorizza ad usare i dispositivi di segnalazione luminosi ed acustici.
Alcuni criticano la sirena “americana” o il caro e vecchio fischio. ebbene, la sirena “americana” ha un nome: si chiama PA300. noi la usiamo sulla nostra ambulanza che effettua servizio ASA. è molto utile perché con le auto di oggi non si sente più nulla. ad esempio: questa estate stavo andando a fare servizio di notte, e per la strada sento una bitonale di una ambulanza (all’altezza della strada di cui mi trovavo, apparteneva alla Misericordia di Quarrata), e mi pareva lontana. poco dopo vedo della luce arrivare da dietro il veicolo su cui viaggiavo. allora mio nonno guarda nello specchio retrovisore, e io giro la testa nella direzione da cui venivano quelle luci. mi ritrovo a vedere il muso dell’ambulanza a DUE METRI dal paraurti della macchina di mio nonno!!!!
questo per dire che le auto di oggi sono troppo insonorizzate.
vorrei rispondere a quelli che dicono che le sirene sono inutili perchè disturbano la quiete pubblica. ebbene, io mi sono ritrovato ad averne bisogno: mia mamma ha avuto un’infarto fulminante. è arrivato addirittura il Pegaso, ma non è servito a niente. mia mamma è morta a 39 anni lasciandomi solo. io ne avevo solo 12.
Ho anche la risposta per quelli che dicono di vedere ambulanze che vanno piano… FATEVI UN RAGIONAMENTO, TESTE DI C****!!! SE ANDIAMO PIANO CI SARà PUR UN MOTIVO NO?!?!? IO STESSO MI SONO RITROVATO AD ANDARE PIANO, IN SECONDA, A 25-30 ALLORA, E SAPETE PERCHè??? PERCHè ME LO HA DETTO IL MEDICO CHE AVEVO A BORDO!!!! UNA PERSONA CON SBALZI CARDIACI VOLETE CHE ANDIAMO A 120 ALLORA SU UNA STRADA PIENA DI BUCHE SOLO PERCHè VOLETE VEDERE L’AMBULANZA CHE VA VELOCE?!?!?! IN QUESTO MODO UNA PERSONA COME QUELLA ANDREBBE IN ACR (ARRESTO CARDIO-RESPIRATORIO)!!!! OGNI VOLTA CHE RIPARTIAMO DA UN’EMERGENZA NOI DOBBIAMO TELEFONARE IN CENTRALE, PASSARE TUTTI I PARAMETRI AD UN INFERMIERE, E LUI CI DA UN CODICE DI RIENTRO!!!! QUINDI NON SORPRENDETEVI SE VEDETE UN’AMBULANZA CHE PROCEDE PIANO O CHE DOPO ESSERE ARRIVATA SU UN’EMERGENZA, RIPARTE IN CODICE VERDE: NON SIAMO NOI CHE DIAMO IL CODICE, MA BENSì DELLE PERSONE CHE HANNO MOLTA PIù ESPERIENZA DI NOI E CHE, PER GIUNTA, HANNO STUDIATO E SONO PAGATE PER FARE QUELLO!!! NOI VOLONTARI NON SIAMO PAGATI!!! LE UNICHE PERSONE CHE CONOSCO CHE SONO PAGATE SONO QUELLE CHE OPERANO NELLA PROVINCIA AUTONOMA DEL FRIULI-VENEZIA GIULIA. ESSE INFATTI SONO TUTTE STIPENDIATE DALL’OSPEDALE LOCALE E TUTTE LE AMBULANZE SONO DI PRORPIETà DELL’OSPEDALE LOCALE!!
per quanto riguarda la gente che fa gli s****** con le proprie auto e non fa passare un’ambulanza in emergenza, bene, ho pane per i loro denti. se un giorno mi capita di fare un’emergenza, per poi sentirmi dire da un signore/signora “come mai siete arrivati così tardi?” io gli rispondo: “SIGNORE/SIGNORA NON LO CHIEDA A ME, MA QUELLO S****** TESTA DI C**** CHE NON CI HA FATTO PASSARE PER 20KM MOSTRANDOCI PURE IL DITO MEDIO!!!”

Rispondi Segnala abuso

1 2 Successivo »

Seguici