Artega GT: adesso ne sappiamo di più

Artega GT: adesso ne sappiamo di più
da in Auto sportive
Ultimo aggiornamento:

    Continua a far parlare di sé la Artega GT che, pur con le sue ridotte dimensioni di 3,95 metri di lunghezza, e 1,18 di larghezza, pesa poco più di una tonnellata.

    Poco, molto che sia, il suo peso, quanto mai interessante è invece il suo propulsore, fabbricato da Volkswagen, di 3,6 litri di cilindrata e con 300 cavalli di potenza e nuovo cambio marce DSG.

    Tolti i veli alla vettura, anche per quanto riguarda gli interni, completamente sportivi ed ispirati alla sana aggressività tipica di queste auto con due comodi posti anteriori e due di fortuna per piccoli bagagli o bambini, posteriormente.

    Diverse le chicche di quest’auto, a cominciare dal motore in posizione anterocentrale che lascia spazio nella parte anteriore dell’auto ove ricavare nicchie da destinare ai bagagli, così come interessante quanto mai è la dislocazione del navigatore satellitare e le immagini che vengono proiettate dalla cam posta nella parte posteriore dell’auto, tutti messaggi reperiti in prossimità dello specchietto retrovisore interno.

    Curata anche in fatto di dotazione di sicurezza, attiva e passiva, la Artega, si distingue per la grande attenzione risposta all’incolumità degli occupanti con la dislocazione strategica degli airbag nei punti nevralgici della vettura e delle barre antiintrusione collocati all’interno degli sportelli cui partecipa anche un particolare roll bar che protegge nei casi di ribaltamento del mezzo.

    La Artega GT verrà commercializzata in un numero ristretto di esemplari, una sorta di tiratura limitata, 500 pezzi, al costo di 75.000 euro che non son tanti se si considera, proprio l’esiguo numero di auto che la Casa costruttrice fabbrica ogni anno e dunque l’assemblaggio più artigiano e meno industriale delle sue vetture.

    294

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto sportive
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI