Assicurazione Auto: possibile diminuire le tariffe

Assicurazione Auto: possibile diminuire le tariffe

Per non parlare che l’Istituto della Conciliazione che potrebbe tramutarsi in un servizio aggiuntivo a favore dell’automobilista che oltretutto vedrebbe ridotti di gran lunga i costi per i risarcimenti, da una parte e dall’altra con tale istituto, sempre secondo le Associazioni dei Consumatori, il cittadino potrebbe ottenere anche sostanziosi sconti sulle polizze

da in Assicurazione auto, Associazioni Consumatori, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    assicurazioni auto

    Giunge la risposta dell’Isvap per bocca del suo presidente, Giancarlo Giannini a proposito delle insistenze domande portate avanti dalle Associazioni dei Consumatori in fatto di aumento delle tariffe dei premi RC Auto. Secondo il massimo esponente della categoria, infatti, la risposta adeguata agli assicurati non dovrà limitarsi solo nell’aumento delle tariffe, fatto che andrebbe oltretutto a penalizzare i più giovani residente al sud Italia, si dovranno invece prevedere interventi strutturali che prevedano misure finalizzate a limitare gli sprechi, da parte delle Compagnie e non solo, interventi seri per arginare il fenomeno delle truffe.

    Adiconsum ha ben accolro dunque le dichiarazioni del presidente dell’Isvap e oltretutto ha anche apprezzato le parole di Giannini volte nella giusta direzione anche per quanto attiene la possibilità di un’Agenzia Antifrode per contrastare i fenomeni criminali. “basterebbero poche risorse per varare una vera Agenzia Antifrode con compiti specifici di monitoraggio e contrasto del fenomeno”. Si dovrebbe introdurre “la rendita vitalizia nei risarcimenti per danni gravi alla persona al posto della liquidazione di capitale. Questo meccanismo smaschererebbe i numerosi casi di falsi invalidi”. Contro l’aumento artificioso dei danni, “basterebbe un bonus sulla polizza a chi favorisse l’intervento del perito in tempo reale sul campo del sinistro, o a chi documentasse fotograficamente il campo del sinistro”.

    Per non parlare che l’Istituto della Conciliazione che potrebbe tramutarsi in un servizio aggiuntivo a favore dell’automobilista che oltretutto vedrebbe ridotti di gran lunga i costi per i risarcimenti, da una parte e dall’altra con tale istituto, sempre secondo le Associazioni dei Consumatori, il cittadino potrebbe ottenere anche sostanziosi sconti sulle polizze.

    L’associazione propone inoltre di realizzare un libretto di vettura che riporti ogni intervento di riparazione eseguito sul veicolo e chiede alla compagnie “come intendono garantire il servizio a tutti quei contratti sottoscritti dai consumatori del sud considerate le numerose chiusure di agenzie ed uffici diretti in questi territori”.

    376

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Assicurazione autoAssociazioni ConsumatoriMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI