NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Assicurazioni RC-Auto: ridicole e pretestuose scuse per spremere gli assicurati

Assicurazioni RC-Auto: ridicole e pretestuose scuse per spremere gli assicurati
da in Assicurazione auto
Ultimo aggiornamento:

    Assicurazione

    Davvero incredibile cosa riescano a partorire le compagnie di assicurazione RC-Auto; non contente degli effetti positivi della patente a punti e consequenziali minori esborsi per risarcimenti, anzicchè diminuire le tariffe, continuano, imperterrite, a far lievitare i premi, come panettoni, ma non basta, si finisce con lo scadere nel ridicolo!

    Infatti, costretti dall’ISVAP, l’Organo di Controllo delle assicurazioni, a modificare un’atavica abitudine consistente nel rilasciare il famigerato “Attestato di Rischio” tre giorni prima della scadenza annuale della polizza, senza il quale non ci assicura neanche il Padreterno, a meno di finire in classi di merito impossibili e “digerendo” male la decisione dall’alto secondo la quale il prezioso documento dovrà essere spedito a casa dell’assicurato un mese prima della scadenza del contratto per dare al cliente la possibilità di scegliersi un’altra Compagnia per tempo, cosa fanno le Compagnie? approfittano della nuova incombenza cui dover fra fronte, per scaricare il costo di quest’ultima sugli assicurati, con una sorta di forfait giustificata dall’invio di circa 42 milioni di lettere da spedire ogni anno alla clientela.

    Ridicolo e meschino, i margini per assorbire il costo di un francobollo da acquistare ogni anno ci sono e anche in larga misura, la caduta di stile da parte di colossi dell’economia come le compagnie di assicurazioni è persino imbarazzante, basterebbe vedere cosa pagano le aziende assicurative per spot pubblicitari a suon di milioni di euro, per garantirsi la presenza di modelle di lusso e di volti noti dello spettacolo, per comprendere come quest’ennesimo aggravio economico sulle tasche degli assicurati sia soltanto pretestuoso e, persino immorale, da parte di chi è abituato a lucrare su tutto, persino sul giorno di valuta bancaria, prima di risarcire un giusto indennizzo!

    324

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Assicurazione auto
    PIÙ POPOLARI