NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Audi RS5 V6 Tdi-e, il turbo diventa elettrico: caratteristiche e come funziona

Audi RS5 V6 Tdi-e, il turbo diventa elettrico: caratteristiche e come funziona

Audi lancia la nuova frontiera dei motori turbo: l'attivazione elettrica

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Audi, Audi rs5, Auto 2014, Auto nuove, Auto sportive, Coupè, Motori auto
Ultimo aggiornamento:

    Audi RS5 V6 Tdi-e: è solo l’inizio. Di cosa? Del motore con turbo elettrico. Prima di addentrarci nel funzionamento e nelle caratteristiche del nuovo sei cilindri a V da tre litri di cilindrata, specifichiamo un dettaglio chiave: non siamo nel campo dei motori ibridi turbodiesel visti finora, come il sistema del gruppo PSA Hybrid4, si tratta di qualcos’altro, il primo passo di quell’avvicinamento tra competizioni e prodotto di serie che vede il marchio dei quattro anelli ormai da decenni all’avanguardia.
    Gli scenari futuri? Arriveranno grazie alla tanto bistrattata e criticata Formula 1 2014. Ma passiamo all’essenza del motore Tdi-e.

    Si tratta di un biturbo diesel, con un turbocompressore di piccole dimensioni da far funzionare ai regimi di rotazione più bassi e uno con inerzia maggiore, dedicato all’espressione della potenza in alto. Fin qui, niente di veramente innovativo. E’ strada percorsa ormai da anni da tutti i costruttori che si impegnano su propulsori prestazionali a gasolio. Le prime applicazioni del nuovo V6 arriveranno sulla gamma Audi tra fine 2014 e inizio 2015, lasciando che sia poi una versione RS a portare con ogni probabilità al battesimo il Tdi-e.

    L’idea di Audi è stata quella di velocizzare l’attivazione del turbocompressore più piccolo, riducendo praticamente a zero l’inerzia. Per quanto piccolo, il turbocompressore ha bisogno di una certa quantità di gas di scarico che attivino le palette, quindi serve un flusso che a regimi praticamente da minimo non è normalmente presente.

    Si inserisce in questa fase il soffiatore supplementare, il turbo attivato elettricamente – con un proprio sistema a 48 volt -. Posto a monte del sistema di alimentazione, prima della valvola a farfalla, il turbo attivato dall’elettricità soffia nei condotti fino ad attivare le palette dell’unità più piccola, montata tra le due bancate del V6. Ecco quindi che il turbocompressore entra in funzione in assenza praticamente dei gas di scarico. I vantaggi? Enormi. La coppia massima balza a un valore di 750 Nm ad appena 1250 giri/min; tanto per dare un riferimento, uno dei migliori turbodiesel sul mercato, il biturbo sei cilindri in linea Bmw di pari cilindrata assicura “appena” 630 Nm a 1500 giri/min. Ma non solo questione di coppia praticamente a zero giri è il Tdi-e, infatti, i benefici si apprezzano anche in tutti i frangenti di guida in cui la diminuzione dei giri del motore porta all’abbassamento di quel flusso di gas verso la turbina, con la conseguente latenza di risposta una volta che si richiama la coppia con il gas: la presenza del turbo elettrico mantiene costante l’afflusso e la pressione a monte del turbo piccolo, garantendo la prontezza di erogazione in ogni situazione di guida, specialmente nei tratti più tortuosi.

    Il range di funzionamento del turbo elettrico, pensato per “rifornire” il turbo più piccolo, è tra 0 e 3000 giri/min, al di sopra dei quali è bypassato, lasciando in azione il più grande e incaricato di regalare la potenza massima. Questa è di 385 cavalli sulla RS5 concept impiegata per sviluppare e presentare il nuovo motore Tdi-e, quanto basta per passare da zero a cento in meno di 4 secondi (cambio 8 marce automatico) e raggiungere i 280 km/h autolimitati.

    Lo step futuro si può immaginare arriverà dallo sviluppo dei sistemi di recupero dell’energia, impiegati per attivare direttamente il turbo principale – come avviene in Formula 1 – senza ricorrere a ulteriori soffiatori a monte del condotto di induzione.

    Fabiano Polimeni

    582

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAudiAudi rs5Auto 2014Auto nuoveAuto sportiveCoupèMotori auto
    PIÙ POPOLARI