Auto a metano: ancora poche colonnine e male dislocate

Auto a metano: ancora poche colonnine e male dislocate

Si pensi che la Germania, che ha una geografia ben diversa dalla nostra, le colonnine sono 853, molto più che nel nostro Paese dove, conseguenza, se si risiede in certe zone per nulla o poco servite da questo carburante, a poco serve il bonus di 5

da in Auto a Metano, Incentivi Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    metano

    Solita discrepanza italiana, da un lato si incentivano le auto a metano, per via degli indubbi vantaggi ambientali ed economici per gli utilizzatori di questo carburante, dall’altro, in certe zone d’Italia, trovare la colonnina di metano presso le apposite aree di servizio diventa una vera e propria caccia al tesoro!

    Di contro coloro i quali sono deputati a costituire una rete più capillare di distribuzione di questo gas fanno sapere che gli sforzi per rendere più capillare la diffusione del metano sono e continuano ad essere in atto, lo dimostra il dato che indica come in Italia ci siano 700 colonnine di gas metano a disposizione degli automobilisti, un numero però che resta tuttavia insufficiente per soddisfare le richieste dell’utenza.

    Si pensi che la Germania, che ha una geografia ben diversa dalla nostra, le colonnine sono 853, molto più che nel nostro Paese dove, conseguenza, se si risiede in certe zone per nulla o poco servite da questo carburante, a poco serve il bonus di 5.000 euro messo a disposizione dallo Stato a chi acquista un’auto alimentata con tale gas.

    La forte discrepanza esistente nella nostra nazione riguardo alle auto a metano ci viene ben palesata da questa tabella:

    Austria 4.000 veicoli a metano, 133 stazioni (in media 30 auto per ogni distributore);
    Svizzera 7.000 veicoli, 109 stazioni (64 auto per distributore);
    Germania 72.000 veicoli, 804 stazioni (90 auto per distributore);
    Italia 520.000 veicoli, 630 stazioni (825 auto per distributore).

    Ma c’è di più, con una dislocazione delle aree di servizio di metano che ricorda molto “ il pollo di Trilussa “ le 825 auto per distributore non palesano neanche al meglio la situazione venutasi a creare in Italia con il grande disagio per gli automobilisti, lo dimostra il fatto che ci sono regioni come la Sardegna e la Valle D’Aosta dove non v’è alcuna colonnina di metano, fatto più grave per i sardi che per gli abitanti della Val D’Aosta, altre regioni come il Friuli Venezia Giulia e la Sicilia Occidentale lamentano da anni una scarsa presenza di questo gas per autotrazione, così come resta sempre precaria la situazione per quanto riguarda la distribuzione 24 ore su 24 .

    Ne deriva che volendo acquistare un’auto a metano, per lo meno potrà servire la cartina indicante le colonnine attive dislocate in tutto il Paese, ciò per evitare di possedere una vettura del genere e non poterla mai utilizzare al pieno della sua efficienza in fatto di carburanti.

    439

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto a MetanoIncentivi AutoMondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI