NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Auto elettrica: la cinese Zhong Tai ad alta autonomia

Auto elettrica: la cinese Zhong Tai ad alta autonomia

Forse converrebbe credere un tantino di più ai cinesi e non per spirito di globalizzazione, tutt’altro, solo per dare atto alla Grande Tigre di aver puntato enormi risorse nella ricerca destinando larga parte del PIL della nazione

da in Auto Elettriche, Concept Car, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Zhong Tai

    Magari i soliti “ criticoni “ storceranno il muso davanti a cinesi che sognano e mettono in pratica il progetto di un’auto elettrica, come fatto dalla New Power, un’azienda che ha sede vicino a Shangai con grosse velleità in ambito all’autonomia di marcia sovrapponibile, a loro dire, a quella di un’auto che sfrutta un motore termico.

    Forse converrebbe credere un tantino di più ai cinesi e non per spirito di globalizzazione, tutt’altro, solo per dare atto alla Grande Tigre di aver puntato enormi risorse nella ricerca destinando larga parte del PIL della nazione non soltanto nell’istruzione dei giovani quanto all’individuazione di quell’eccellenze ravvisabili nei giovani ed è ovvio che una politica del genere alla fine deve dare, prima o poi, i propri frutti.

    E così la “ pace e sicurezza “ questa la traduzione di New Power, con la Zhong Tai,pur ancora in veste di concept car si presenta, almeno all’apparenza, come una convincente vettura con una buona autonomia di marcia di ben 400 chilometri per un auto che fa dello spazio un altro punto di forza, essendo un piccolo Suv a quattro posti con qualche velleità di veicolo multispazio con un peso medio, intorno alla tonnellata e 200 chilogrammi che riuscirà a raggiungere i 120 km/h di velocità massima, accelerazioni da 0 a 100 orari entro i 12 secondi e quasi 300 chilometri di autonomia di marcia, media, con un carico di elettricità, ma in città, dove la velocità è bassa, l’autonomia potrebbe pure rasentare i 400 chilometri.


    Si vede bene la parentela che la vettura assume nei confronti della Daihatsu Terios e difatti la New Power si ispira proprio a quel suv in fatto di progettazione e pur se ancora in veste di concept car l’azienda ha già previsto il debutto che dovrebbe avvenire già dal prossimo 2010 al ritmo iniziale di qualcosa come quindici/ventimila esemplari all’anno ad un prezzo indicativo intorno ai 20 mila euro.

    375

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto ElettricheConcept CarMondo auto
    PIÙ POPOLARI