Auto elettriche a fuel cell, boom solo nel 2015

Le auto elettriche con batterie a celle di combustibile ad idrogeno non riusciranno a conquistare il mercato prima del 2015

da , il

    mercedes classe b f cell

    Secondo uno studio pubblicato da Pike Research, le auto elettriche a celle di combustibile ad idrogeno non riusciranno a conquistarsi fette significative di mercato prima del 2015. Questo ritardo è dovuto in gran parte alla carenza di una rete di rifornimento strutturata, un handicap fondamentale che non permetterà alle vetture alimentate da questo tipo di batterie di tenere il passo delle altre concorrenti elettriche. Secondo la ricerca sarà solo nel 2020 che sarà venduta la milionesima auto a batterie a celle di combustibile ad idrogeno.

    «Il fatto che le celle di combustibile per le automobili siano ancora una possibilità presa in considerazione – ha dichiarato l’analista di Pike Research Lisa Jerrampotrebbe risultare sorprendente, ma solo ad un osservatore con poca esperienza sugli scenari del mercato delle auto ecologiche».

    Le auto elettriche a fuel cell sono attualmente studiate da colossi dell’automotive come Daimler, Toyota e General Motors. Nononstante questo tra qui ed il 2015 se ne venderanno meno di 10.000. La metà del decennio, secondo Pike, sarà il punto di svolta: solo nel 2015 ci si attendono 57.000 immatricolazioni di vetture simili e dall’anno successivo il mercato si attesterà su una quota di 390.000 unità vendute ogni anno.

    «Costruttori come Toyota, Daimler, GM, Honda e Hyundai hanno affermato che le celle di combustibile sono una parte fondamentale di una gamma completa di auto pulite – ha aggiunto l’analista – Con questa tecnologia si possono offrire zero emissioni ed un’autonomia di quasi 500 km anche per le auto più grandi».